Tu sei qui

Come fare l'allaccio del gas

Come allacciare il contatore del gas?

L'allacciamento è l'attività per collegare la tua nuova casa alla rete locale che trasporta il gas naturale. La procedura in alcuni casi può richiedere anche più di due mesi, perciò ti consigliamo di avviare la pratica con largo anticipo rispetto alla data prevista del trasloco.
Ecco cosa fare passo dopo passo per tutte le fasi, dalla richiesta del preventivo per l'allacciamento fino alla realizzazione dei lavori. L'operazione di allacciamento termina con l'installazione del contatore del gas, il quale viene attivato solamente a seguito di un'altra successiva richiesta.

Una volta che hai allacciato la tua casa alla rete del gas, chiama il numero 049.736.08.38 per infomazioni sulle ultime offerte di luce e gas.

Le 5 fasi dell'allacciamento del gas

  1. Invio della richiesta per l'allacciamento
  2. Sopralluogo eventuale del tecnico del distributore
  3. Ricevimento del preventivo
  4. Accettazione del preventivo
  5. Realizzazione dei lavori con la posa del contatore

L'allacciamento non comprende l'attivazione, che necessita di un'ulteriore richiesta; per ulteriori dettagli visita l'articolo sulla "prima attivazione gas".

Per utilizzare il gas dopo l'installazione del contatore, è necessario inviare un'apposita domanda per l'attivazione della fornitura. La richiesta per attivare l'utenza prevede una procedura da eseguire solo dopo che l'impianto del gas nella tua casa è stato completato. Questo poiché alla domanda devono essere allegati dei moduli, compilati dall'installatore, dopo la realizzazione dell'impianto. Con tale documentazione si certifica che l'impianto è stato eseguito a regola d'arte. Una volta che la società di distribuzione approva i documenti inviati, manda il tecnico che, per motivi di sicurezza, attiva l'utenza solo dopo aver verificato la tenuta dell'impianto.

Richiesta di preventivo per l'allacciamento gas

Puoi inviare la richiesta per l'allacciamento del gas direttamente al fornitore con cui vuoi stipulare il contratto di fornitura.
Per farlo puoi recarti di persona presso un punto vendita del fornitore oppure utilizzare le altre modalità messe a disposizione dall'impresa: chiamare il Numero Verde del servizio clienti, compilare la richiesta online, oppure spedire il modulo via posta, via fax o tramite email.

Per scegliere il fornitore attivo nella zona cerca l'offerta gas più conveniente sul comparatore.

I dati e documenti necessari per l'allacciamento gas

Per la richiesta di allacciamento del gas sono indispensabili i dati dell'intestatario del contratto, compreso il codice fiscale, e i dati dell'utenza da allacciare. Ti sarà richiesto anche un altro indirizzo dove poter recapitare tutta la documentazione, il preventivo.. ed un numero di telefono per essere contattato per l'appuntamento per il sopralluogo.

  • I dati necessari per l'allacciamento gas sono:
  • Nome, cognome e codice fiscale dell'intestatario del contratto
  • Partita Iva e dati del legale rappresentante se l'utenza è uso professionale
  • L'indirizzo dell'utenza da allacciare e quello per l'invio della documentazione
  • Un documento di identità valido
  • L'uso del gas: cottura + acqua calda o cottura + riscaldamento con o senza acqua calda
  • Un recapito telefonico di contatto
  • La Dichiarazione Sostitutiva Atto di Notorietà (copia concessione edilizia)

La richiesta può essere rifiutata dal distributore?
SI, solamente se i lavori non sono tecnicamente/economicamente fattibili.

Il sopralluogo per il preventivo dell'allacciamento gas

Una volta inviata la domanda, un tecnico della società di distribuzione ti contatta per fissare un appuntamento per il sopralluogo. Questo è necessario per poter valutare la fattibilità e preparare il preventivo dove vengono indicate la spesa per l'operazione e le modalità per realizzare la cassetta dove alloggiare il contatore.

Il cliente deve predisporre i lavori per la realizzazione della cassetta per l'alloggio del contatore, seguendo le istruzioni contenute nel preventivo.

Il contatore del gas non può essere collocato ovunque, bensì deve essere installato secondo precise regole previste per legge per motivi di sicurezza. E' possibile posizionarlo all'interno dell'abitazione solo nel caso ci sia una comprovata difficoltà ad installarlo esternamente. In generale il contatore deve essere in una posizione accessibile anche alla società di distribuzione.

Tempistiche per l'invio del preventivo

Il distributore deve inviare il preventivo al cliente:

  1. entro 15 giorni lavorativi in caso di lavori semplici (interventi limitati)
  2. entro 30 giorni lavorativi in caso di lavori complessi (gli altri casi)

Sul preventivo, valido al minimo 3 mesi, è indicato il codice per rintracciare la tua richiesta e tutti i costi dovuti dal cliente, il distributore non può successivamente addebitare altre spere non indicate sul preventivo.

Realizzazione lavori e installazione contatore

Una volta che il cliente ha comunicato l'accettazione del preventivo oppure ha pagato la spesa prevista per i lavori, il distributore esegue i lavori per l'allacciamento.
Questi comprendono l'installazione del contatore del gas e devono avvenire:

  1. entro 10 giorni lavorativi in caso di lavori semplici
  2. entro 60 giorni lavorativi in caso di lavori complessi

Per l'esecuzione dei lavori sono indispensabili le eventuali autorizzazioni, necessarie, ad esempio, se sono coinvolte nei lavori delle pertinenze pubbliche o private per servitù.
Se i lavori vengono eseguiti in ritardo è previsto un indennizzo automatico per il cliente solo nel caso di lavori semplici.

Tempi per l'allacciamento gas

Le tempistiche di un'allacciamento del gas variano in funzione dei lavori che bisogna eseguire che dipendono dalla distanza dell'abitazione dalla tubazione del gas più vicina.

Ti consigliamo di inoltrare la richiesta due o tre mesi prima della data prevista per il trasloco.

In questo modo sei più sicuro di avere la fornitura di gas attiva quando entri nella nuova casa, evitando situazioni spiacevoli soprattutto durante l'inverno.
Ricordiamo che dopo l'allacciamento, dovrai anche aspettare altro tempo per l'attivazione della fornitura di gas. La procedura prevede una documentazione da inviare e che deve essere approvata dalla società di distribuzione, che attiva l'utenza solo successivamente ad una verifica della tenuta dell'impianto da parte del tecnico (Delibera dell'Autorità n. 40/04).

Costo per l'allacciamento gas

Sono a carico del cliente i costi dell'allacciamento e le opere per l'alloggiamento del contatore

Il costo per i lavori dell'allacciamento del gas variano in base alla zona in cui si trova l'abitazione e dal distributore locale. Anche per un'utenza domestica la spesa può variare sensibilmente in funzione dei lavori necessari. Ad esempio se la casa si trova in una strada metanizzata, ossia dove passa la tubazione del gas, e già esiste una diramazione interrata il prezzo è di circa 200 € altrimenti, se deve essere realizzata una diramazione interrata, il prezzo può arrivare anche ad oltre 600 €.

 

Categoria: