allaccio e volturaOfferte Enel Energia=

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19).

E.ON Nuovo Allaccio Contatore: Come Fare, Costi e Tempi

La guida per l’allacciamento del contatore con E.ON Energia. Info utili su Costi, Moduli e Tempistiche.
La guida per l’allacciamento del contatore con E.ON Energia. Info utili su Costi, Moduli e Tempistiche.

La pratica di allacciamento con E.ON può variare a seconda della difficoltà dei lavori per la messa in posa e installazione del contatore. In media, la spesa per un contatore domestico luce da 3 kW è di 470€ + IVA mentre i tempi possono variare dai 40 agli 80 giorni lavorativi.


Allaccio E.ON: Cosa fare, costi e tempi di attivazione? 

Puoi richiedere un allaccio ad E.ON Energia se hai bisogno di collegare il tuo contatore alla rete di distribuzione del gas o della luce, quindi installare ex-novo il corpo macchina nell’appartamento e poi avviare la fornitura. In generale, per l’allacciamento, puoi rivolgerti sia al distributore di competenza locale sia al fornitore con cui intendi avviare il servizio (come appunto Eon) ma, tra le due opzioni, ti consigliamo di rivolgerti alla società di vendita che si occuperà nel tuo interesse di entrambe le pratiche: sottoscrizione del contratto di fornitura e richiesta di collegamento e installazione del corpo macchina. I costi e tempi dell’operazione dipendono dal preventivo del distributore e possono variare in base alla difficoltà dei lavori. Ecco una tabella di sintesi che può aiutarti a comprendere meglio l'operazione di allaccio E.ON e cosa comporta:

E.ON allaccio contatore luce e gas: come fare, costo e tempo previsto
ALLACCIAMENTO INFO UTILI*
COME FARE Numero Verde Clienti Domestici 800.999.777
Numero Verde Clienti Business 800.999.222
COSTI

Costo allacciamento E.ON luce

Dipende dal preventivo del distributore locale. Orientativamente: il costo è di ca. 470€ + IVA (cliente domestico contatore 3 kW)

Costo allacciamento E.ON gas

Dipende dal preventivo del distributore locale. Orientativamente: il costo per i clienti domestici varia dai ca. 150€ + IVA ai 950€ + IVA.

TEMPI

Tempo allacciamento E.ON Luce

Dipende dal grado di difficoltà dei lavori: entro ca. 40 giorni lavorativi per i lavori semplici oppure ca. 80 giorni lavorativi per i lavori complessi.

Tempo allacciamento E.ON Gas

Dipende dal grado di difficoltà dei lavori: entro ca. 40 giorni lavorativi per i lavori semplici oppure ca. 100 giorni lavorativi per i lavori complessi.

*L’analisi dei costi e tempi descritti in tabella saranno analizzati nel dettaglio in questo articolo. L’IVA è da considerarsi al 22%.

Allaccio E.ON: Quando richiederlo e a chi rivolgersi?

Se stai per trasferirti in una casa di recente costruzione o mai abitata prima, probabilmente dovrai chiedere un allacciamento del contatore, un termine tecnico che indica i lavori necessari per collegare il contatore alla rete di distribuzione, installarlo nell’appartamento e avviare successivamente la fornitura. L’allaccio (chiamato anche E.ON nuovo allaccio) può essere richiesto sia all’azienda commerciale sia al distributore di competenza. Se non hai particolari esigenze (ad esempio: devi solo predisporre il corpo macchina senza necessità di attivare il servizio) è preferibile contattare il distributore, altrimenti se devi sia installare il corpo macchina sia attivare la fornitura devi contattare l’esercente che si occuperà simultaneamente di gestire entrambe le pratiche. In entrambi i casi, i lavori per la messa in posa dei cavi/tubi di luce e gas, saranno effettuati dal distributore di competenza, in quanto proprietario dei contatori e quindi responsabile del servizio di trasporto e distribuzione della materia prima, dalla cabina di riferimento al contatore domestico.

Allaccio E.ON: chi è il distributore di riferimento?

Se non ti è mai capitato di richiedere un allaccio o altra operazione di trasloco energetico, potresti avere dei dubbi su chi sia il distributore e che differenza c’è con la società di vendita (il fornitore di luce e gas).
Ecco una tabella esemplificativa delle principali differenze tra i due operatori:

Chi è il distributore e chi è il fornitore?
DISTRIBUTORE FORNITORE
  • È l’azienda proprietaria dei contatori e della rete di distribuzione nella zona di competenza;
  • È responsabile della manutenzione della rete e trasporto della materia prima;
  • È l’unico operatore autorizzato ad effettuare un intervento tecnico sul corpo macchina;
  • Ha una competenza locale che può variare da Comune a Comune;
  • Deve essere contattato per segnalare un guasto al contatore o alla rete di distribuzione.
  • È l’azienda commerciale con cui si sottoscrive un contratto di fornitura luce e gas;
  • Ci sono fornitori attivi nel mercato libero e altri nel mercato tutelato (quest’ultimo prossimo alla chiusura nel gennaio 2023);
  • È l’operatore da chiamare per:
    • Attivare la fornitura di luce e gas;
    • Ricevere assistenza sulla modalità di pagamento e fatturazione;
    • Richiedere modifiche contrattuali;
    • Disdire un contratto di fornitura.

Quindi, in sintesi, il distributore è l’azienda proprietaria dei contatori e unico responsabile della gestione, manutenzione e trasporto della materia prima attraverso la rete di distribuzione. La competenza del distributore (distributore locale), dipende dal Comune di riferimento e quindi può variare da zona a zona. 

Contatti dei distributori di luce e gas in Italia Scopri l'elenco completo: "Distributori energia elettrica e gas locali"

L’azienda commerciale di luce e gas invece, è l’operatore attraverso cui si può sottoscrivere un contratto di energia e chi contattare durante il corso della fornitura.

Allaccio E.ON: quali moduli servono? Tutti i contatti utili

Per presentare la domanda di allaccio a E.ON, dovrai esibire alcuni documenti e informazioni di contatto. Nello specifico, le principali informazioni che ti verranno richieste sono:

  • Dati anagrafici dell'intestatario dell'utenza (nome, cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita, indirizzo, P.IVA per le aziende, esercizi e liberi professionisti);
  • Documento di identità in corso di validità;
  • Indirizzo dell'immobile per il quale si vuole attivare l'utenza;
  • Dichiarazione sostitutiva che consenta di accertare la reale proprietà dell’immobile;
  • Modulo di notorietà;
  • Potenza e tensione richiesta (es: potenza 3 kW e tensione monofase 220 V);
  • Destinazione d'uso della fornitura con specificata la residenza o meno del cliente;
  • Il modulo compilato dei dati catastali;
  • Dati di iscrizione al registro delle imprese presso la Camera di Commercio (CCIAA) nel caso di società con personalità giuridica;
  • Il modulo di “Conferma della richiesta di attivazione della fornitura di gas” (Allegato H/40);
  • Il modulo di “Attestazione di corretta esecuzione dell'impianto” (Allegato I/40), che deve essere rilasciato dal tecnico del distributore dopo aver verificato la sicurezza ed efficienza dell’impianto.

Moduli ufficiali E.ON • Scarica il modulo dei dati catastali Eon;
• Scarica il modulo dell'atto notorio di Eon.

Una volta compilata la modulistica dovrai inviarla a E.ON. Ecco la lista dei canali di contatto principali: 

E.ON allaccio contatore luce e gas: contatti utili
E.ON TIPOLOGIA CLIENTE NUMERO VERDE E CONTATTI
CLIENTI DOMESTICI

E.ON Numero Verde: 800.999.777

Numero per le chiamate dall’estero: 02.91.646.102

Email: servizio.clienti@eon-energia.com

Corrispondenza: scrivi a EON Energia S.p.A. Casella Postale 14029 - 20146 Milano

CLIENTI BUSINESS

E.ON Numero Verde: 800.999.222

Numero per le chiamate dall’estero: 02.91.646.103

Email: grandiaziende@eon-energia.com

Corrispondenza: scrivi a EON Energia S.p.A. Casella Postale 14029 - 20146 Milano

Il call center o E.ON Numero Verde è attivo tutti i giorni 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (festività escluse). Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale eon-energia.com.
Sportelli sul territorio consulta la mappa per trovare quello più vicino a te.

Allacciamento E.ON luce e gas: quali sono i costi?

In generale va precisato che i costi di allaccio dipendono dal preventivo del distributore che a sua volta, viene influenzato dalla complessità dei lavori e dalle caratteristiche di ciascun singolo caso. Pertanto, il distributore (tramite E.ON) ha l’obbligo di comunicare l’ammontare dell’operazione dopo aver effettuato un sopralluogo e stilato un preventivo dei lavori. Una volta ricevuto il preventivo, potrai accettarlo o meno, ma solo nel primo caso e con comunicazione tempestiva (termine massimo 3 mesi) i lavori di allaccio potranno avere inizio.

In media, l’allacciamento della luce ha un costo di circa 470€ + IVA per l’utenza domestica e contatore 3 kW, mentre per l'allacciamento del gas la cifra varia dai ca. 150 € + IVA ai ca. 950 € + IVA per lavori più complessi.

Per scendere nel dettaglio delle voci di costo che concorrono a determinare la spesa di allaccio, ti consigliamo di leggere la tabella sottostante:

Le voci di costo per l'allaccio luce e gas con E.ON: dettagli
COSTO ALLACCIAMENTO LUCE CON E.ON COSTO ALLACCIAMENTO GAS CON E.ON

Quota fissa pari a 25,51€ + IVA, destinata al distributore locale a copertura dei costi amministrativi sostenuti per realizzare l'allacciamento.

Quota potenza che dipende dalla potenza disponibile richiesta dal cliente e dal valore 71,04 €/kW + IVA stabilito dall’ARERA.
Esempio pratico: la potenza disponibile di un’utenza domestica è pari al 10% in più della potenza contrattuale, quindi per un contatore da 3 kW la pot.disp. sarà 3,3 kW. La quota potenza corrispondente ammonterà a circa 234 € + IVA (calcolati come 71,04 €*3,3 kW).

Quota distanza è prevista una quota fissa pari a 188,95€ + IVA per distanze fino a 200m dalla cabina di riferimento. Per tutte le distanze superiori e per una potenza disponibile maggiore a 3,3 kW si sommano delle quote aggiuntive.

Costi amministrativi, destinati al fornitore E.ON di ca. 25-30 € + IVA.

Costi dell’accertamento documentale, destinati al distributore locale per l'accertamento della documentazione sulla sicurezza dell’impianto e variano dai 47 € + IVA ai 70,00 € + IVA a seconda della portata termica complessiva (classe del contatore fino a G6 o superiori).

Contributo di attivazione, anch'esso destinato al distributore locale con un costo che varia dai c.a. 30 € ai 45 € in base alla complessità di lavori;

Costi amministrativi, destinati al fornitore E.ON e pari a c.a. 25-30 € + IVA.

*Le informazioni relative al costo delle operazioni sono state reperite da ARERA - TIC 2021 (Condizioni economiche per l'erogazione del servizio di connessione).

Allaccio E.ON: quota distanza, come viene calcolata?

Come specificato nel paragrafo precedente, il costo di allaccio dipende anche dalla distanza (espressa in metri) che separa il contatore privato dalla cabina di riferimento (obbligatoriamente in servizio da almeno 5 anni). Il costo per l'allacciamento E.ON per i contatori con potenza disponibile di 3,3 kW e per una abitazione di residenza anagrafica è pari a 188,95€ + IVA indipendentemente dalla distanza dalla cabina. Per tutte le altre distanze e potenze superiori a 3,3 kW (e per le seconde case) si sommano delle quote aggiuntive, così come indicato:

  • Quota fissa (fino a 200 m), 188,95 € + IVA;
  • Quota aggiuntiva da applicare per ogni 100 m eccedenti la distanza di 200m dalla cabina di riferimento fino a 700 m, 71,04€ + IVA;
  • Quota aggiuntiva da applicare per ogni 100 m eccedenti la distanza di 700m dalla cabina di riferimento fino a 1.200 m, 188,95 € + IVA;
  • Quota aggiuntiva da applicare per ogni 100 m eccedenti la distanza di 1.200 m dalla cabina di riferimento, 377,89 € + IVA;
  • Quota aggiuntiva per ogni kW di potenza messo a disposizione, 71,04€/kW + IVA;

Allacciamento E.ON luce e gas: quali sono i tempi?

I tempi di allaccio e attivazione della fornitura possono oscillare in media dai 40 agli 80 giorni lavorativi per l'allacciamento E.ON luce e dai 40 ai 100 giorni lavorativi per l'allacciamento E.ON gas. La differenza dipende da diversi fattori, essenzialmente la complessità dei lavori e la precisione del cliente nell’inoltrare la domanda ( moduli correttamente compilati, completi e inviati nei tempi disegnati). Nel prossimo paragrafo analizzeremo nel dettaglio le varie fasi della procedura:

Dettagli di quali sono le tempistiche di allacciamento con E.ON luce e gas

In generale le tempistiche standard sono definite dall'Autorità fermo restando che la tempistica effettiva può variare da casistica a casistica a seconda della complessità dei lavori. Troverai le indicazioni relative alla tua casistica nel preventivo del distributore. In ogni caso l'iter temporale prevede sempre questi passaggi:

  1. Sottoscrizione del contratto di fornitura con E.ON, se desideri sia installare sia attivare il contatore;
  2. Invio della richiesta di allacciamento al distributore locale. Questa fase può essere effettuata contattando direttamente il fornitore. Quest'ultimo infatti, una volta sottoscritto il contratto di fornitura, farà da tramite nel tuo interesse, inoltrando la richiesta al distributore entro 2 giorni lavorativi dalla sottoscrizione dell'utenza. Verrai poi ricontattato per fissare il sopralluogo con il tecnico nel luogo indicato;
  3. Sopralluogo del tecnico nell'immobile interessato dall’allaccio. Il tecnico incaricato dal distributore locale analizzerà la fattibilità della richiesta e la lista dei lavori da fare. Il giorno e l’orario dell’incontro, saranno stabiliti ascoltando le tue esigenze e preferenze;
  4. Comunicazione del preventivo. Dopo il sopralluogo, il distributore ti comunicherà il preventivo ufficiale con il prezzo totale dei lavori e tutti i documenti da presentare. Il preventivo sarà inviato entro 20 giorni lavorativi nel caso di allaccio luce oppure entro 15/30 giorni lavorativi per l'allaccio del gas (tempi che variano in base alla complessità dei lavori);
  5. Accettazione/Rifiuto del preventivo. Avrai a disposizione 3 mesi di tempo per scegliere se accettare o rifiutare il preventivo del distributore e comunicare la risposta.
  6. Esecuzione dei lavori (partiranno solo dopo l'accettazione del preventivo). I lavori semplici per entrambe le operazioni di allaccio, dovranno essere terminati entro 40 giorni lavorativi. Per le opere più complesse, i tempi si allungano fino a 80 (per la luce) /100 (per il gas) giorni di lavoro.
  7. Accertamento della sicurezza ed efficienza dell’impianto gas. La pratica di accertamento è a cura del tecnico del distributore per avviare la fornitura senza rischi per il cliente e la comunità.

Approfondimenti delibera 40/2014/R/gas – ARERA Per conoscere più approfonditamente la delibera ufficiale in materia sicurezza impianti dell'ARERA scarica il testo ufficiale.

Aggiornato in data