Quali sono le Fasce Orarie Enel Tariffa Bioraria e Trioraria?

Offerte Enel EnergiaOfferte Enel Energia=

Vuoi Passare a Enel Energia ?

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19).

Offerte Enel EnergiaOfferte Enel Energia=

Vuoi Passare a Enel Energia ?

I nostri uffici ora sono chiusi: prendi un appuntamento per essere ricontattato.

prezzo per ore enel
Cosa significa f1 f3 fe e qual è il prezzo per fasce orarie luce?

Per risparmiare sull'energia elettrica uno dei consigli è quello di concentrare i consumi nelle fasce orarie o nei giorni in cui il costo al kWh è più basso. Se hai scelto una tariffa bioraria Enel, avrai notato sulle tue bollette la suddivisione del costo della materia prima nelle fasce F1, F2 ed F3. Scopriamo insieme qual è il significato associato ad ogni fascia e quali sono orari e giorni delle fasce.


Che orari sono le fasce F1, F2 ed F3?

Fasce Orarie Enel
Fascia F1 Fascia F2 Fascia F3
Dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 19.00, eccezion fatta per i giorni festivi Dal lunedì al venerdì, dalle ore 7:00 alle ore 8:00 e dalle ore 19:00 alle ore 23:00 ed il sabato dalle ore 7:00 alle ore 23:00 Dal lunedì al sabato dalle ore 00.00 alle ore 7.00 e dalle ore 23.00 alle ore 24.00; nei giorni festivi e la domenica H24

Le fasce orarie Enel Energia sono F1, F2 ed F3. La fascia oraria F1 è attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 19.00, eccezion fatta per i giorni considerati festivi a livello nazionale. La fascia F2 va dal lunedì al venerdì, dalle ore 7:00 alle ore 8:00 e dalle ore 19:00 alle ore 23:00 ed il sabato dalle ore 7:00 alle ore 23:00. Anche in questo caso vanno esclusi i giorni festivi.

La fascia F3 è valida dal lunedì al sabato dalle ore 00.00 alle ore 7.00 e dalle ore 23.00 alle ore 24.00; nei giorni festivi e la domenica questa fascia è attiva tutte le ore della giornata. Ai clienti domestici potrebbe essere proposto un unico prezzo per la fascia F23, la quale è attiva dalle 19:00 alle 8:00 dal lunedì al venerdì, h24 il sabato, la domenica e i giorni festivi.

Chi stabilisce le fasce orarie? In realtà, non è Enel a stabilire le fasce orarie, bensì ARERA (l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Ciò che possono fare i fornitori, e dunque anche Enel Energia, è proporre ai consumatori offerte basate sulle fasce orarie.

Perché esiste la differenza tra fasce orarie? La ragione di questa scelta è da ricercare nella considerazione che la domanda ed il bisogno di energia elettrica tendenzialmente non è lo stesso durante l'arco della giornata. Anche a livello industriale e nei comparti commerciali, in genere c'è un'esigenza di consumo maggiore nelle ore diurne, quelle in cui gran parte delle attività sono aperte al pubblico.

Dove trovare le fasce orarie Enel sulla bolletta?

Individuare la suddivisione in fasce orarie sulle bollette Enel è molto semplice. Ti basterà dare un'occhiata alla seconda pagina delle tue fatture. Infatti, nella prima pagina compare il costo complessivo della bolletta, con la sola sintesi degli importi fatturati per le varie voci di spesa, vale a dire:

  • Spese per l'energia;
  • Spese per il trasporto e la gestione del contatore;
  • Spese per oneri di sistema;
  • Totale imposte ed IVA

La voce che a te interessa di più è la prima, dunque la spesa per l'energia. Del resto, il prezzo della componente energia è quello che incide maggiormente sul costo finale della bolletta, per una percentuale che si aggira intorno all'85%, prendendo in considerazione un'utenza domestica residente con un consumo annuo di 2700 kWh e con potenza impegnata del contatore pari a 3 kW.

Nella prima pagina della bolletta, però, vedrai il costo totale dell'energia, in base ai tuoi consumi. Se hai una tariffa bioraria o trioraria e vuoi capire come risparmiare, questo dato ti serve a poco. Dovrai spostarti nella seconda pagina della bolletta, dove troverai il dettaglio dei tuoi consumi:

  • Consumo annuo;
  • Consumo rilevato;
  • Consumo fatturato.
Fasce orarie F1, F2 ed F3 su bolletta Enel
I consumi suddivisi per fasce sulla bolletta Enel

Per ognuno dei tre consumi, potrai visualizzare la differenza di consumo nelle fasce F1, F2 ed F3. La casella relativa al consumo annuo non è altro che la somma dei consumi che ti sono stati fatturati negli ultimi dodici mesi. Nella tabella dedicata al consumo rilevato, potrai accedere a dati relativi ai consumi che ti sono stati attribuiti sulla base delle letture effettuate dall'azienda locale di distribuzione.

Infine, abbiamo i consumi fatturati, i quali ti mostreranno la differenza di consumi che ti sono stati fatturati tra la fascia F1 e la fascia F23 nel periodo di fatturazione indicato, in base alla tipologia di offerta che hai sottoscritto. Poco più in basso, potrai visualizzare il dettaglio delle letture, con la data delle ultime comunicazioni ed i consumi rilevati per singola fascia. Dare un'occhiata a questi dati è molto importante, in quanto ti permette di capire se ci sono delle abitudini da rivedere.

Come risparmiare sulla bolletta della luce? Se, ad esempio, dovessi accorgerti che, in generale, i tuoi consumi tendono ad essere maggiori nella fascia F1, è probabile che tu stia sostenendo un costo maggiore per l'energia elettrica. La fascia F1, infatti, coincide con le ore di punta ed è, dunque, quella in cui l'energia costa di più. È chiaro che ogni famiglia potrebbe avere esigenze differenti durante l'arco della giornata. In ogni caso, provare ad utilizzare gli elettrodomestici più dispendiosi dal punto di vista del consumo di kW nelle fasce orarie in cui l'energia elettrica costa di meno potrebbe garantirti risparmi interessanti in bolletta.

In base a quanto stabilito dall'Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico, Enel Energia dovrà inviarti una volta all'anno un grafico finalizzato a mostrare l'andamento dei tuoi consumi su base mensile. Presumibilmente, nei primi mesi dell'anno successivo riceverai una bolletta contenente il dettaglio dei tuoi consumi mensili dell'anno precedente.

Ti consigliamo di osservare con grande attenzione questo grafico. Analizzandolo dettagliatamente, potrai infatti capire in quali mesi dell'anno i tuoi consumi sono maggiori. Anche in questo caso, è presente la suddivisione dei consumi in fasce orarie.

Quanto costa F1, F2 ed F3 Enel?

Il costo al kWh delle fasce orarie F1, F2 ed F3 dipende dalla tipologia di offerta che hai sottoscritto con Enel Energia. Una delle offerte più interessanti del momento è la promozione Enel Flex

Offerta Enel Flex Luce e Gas: Prezzo e Vantaggi
NOME OFFERTA PREZZO e SPESA MENSILE* VANTAGGI
Enel Flex Luce e Gas
offerta enel flex
PUN + 0,060 €/kWh
Luce 97,9 €/mese

PSV + 0,15 €/Smc
Gas 159 €/mese
Prezzo Variabile. Contributo a consumo bloccato per 1 anno. Energia 100% green e Bolletta web.
Attiva online 02 829 580 99
Attiva online o Parla con noi

*Il prezzo si riferisce alla componente materia prima energia e gas (IVA e imposte escluse); il corrispettivo di commercializzazione e vendita (CCV) è pari a 10€/mese (IVA e imposte escluse).  La spesa mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Il prezzo della componente energia si compone del PUN + ɑ. Il PUN è il prezzo all'ingrosso della componente energia differenziato sulle tre fasce orarie. Il prezzo applicato rappresenta una media mensile e viene definito ogni mese, in base all'andamento del mercato all'ingrosso dell'energia elettrica. A ciò si aggiunge un contributo al consumo (α) che è fisso per i primi 12 mesi a partire dalla data di attivazione della fornitura e che è pari a 0,06 €/kWh.

Bisogna, poi, considerare il corrispettivo di commercializzazione e vendita (CCV) che, sempre per i primi 12 mesi, è di 120 €/POD/anno (IVA e imposte escluse) e va pagato su base mensile.

Si tratta, dunque, di un'offerta trioraria che consente di risparmiare sui consumi di energia elettrica che avvengono nelle ore notturne e nei giorni festivi. Inoltre, nella promozione è incluso "Bolletta Web", il servizio che permette di ricevere tutte le bollette esclusivamente in formato digitale, evitando l'invio della bolletta cartacea e, dunque, lo spreco di carta. L'offerta è dedicata a chiunque decida di passare ad Enel Energia e provenga da un altro fornitore

  • Quali sono gli altri vantaggi di Enel Flex?
  • Zero costi per l'attivazione dell'offerta;
  • Zero interventi sul contatore o sugli impianti;
  • Passaggio ad Enel entro e non oltre il primo giorno del terzo mese successivo a quello in cui è stato sottoscritto il contratto;
  • Per l'attivazione servono solo il codice fiscale dell'intestatario del contratto ed una bolletta.

Le bollette della tariffa Enel Flex possono essere pagate tramite la domiciliazione bancaria. In questo modo, non dovrai occuparti personalmente del saldo della fattura, in quanto l'importo da pagare ti verrà addebitato direttamente sul tuo conto corrente il giorno della scadenza della bolletta. In ogni caso, la fattura ti arriverà circa quindici giorni prima della scadenza, dunque avrai il tempo per verificarla attentamente. Gli altri metodi di pagamento sono:

  • PagoPA;
  • Carta di credito;
  • PayPal;
  • Enel X Pay;
  • BancomatPay;
  • MyBank.

Qualora scegliessi la modalità di avviso di pagamento pagoPA, potrai scegliere di pagare le tue bollette:

  • Presso gli Spazi Enel abilitati;
  • Presso i negozi della rete Enel X Pay;
  • Bancomat;
  • Ricevitorie abilitate;
  • Banche;
  • Punti postali;
  • Supermercati abilitati;
  • Dall'App IO.

L'offerta Enel Flex prevede, inoltre, il versamento di un deposito cauzionale, il cui importo è calcolato in base alla potenza del tuo contatore. La cauzione ti verrà restituita qualora decidessi di cessare il tuo contratto con Enel Energia, nell'ultima bolletta di conguaglio. Enel applica un importo unitario pari a 5,16 €/kW. Ecco gli importi da versare a seconda della potenza del tuo contatore:

  • 7,74 € per un contatore da 1,5 kW;
  • 15,48 € per un contatore da 3 kW;
  • 23,22 € per un contatore da 4,5 kW;
  • 30,96 € per un contatore da 6 kW.

Se sei un cliente Enel Energia e sei sul punto di effettuare un trasloco, potrebbero interessarti i seguenti articoli:

Differenza tra Enel Energia, Servizio Elettrico Nazionale ed E-Distribuzione

Enel Energia è una società del Gruppo Enel che opera nel mercato libero dell'energia elettrica. Servizio Elettrico Nazionale è attiva, invece, nel mercato tutelato dell'energia elettrica. Dunque, le due società appartengono allo stesso gruppo imprenditoriale, offrono sostanzialmente gli stessi servizi ma ricadono in due contesti di mercato differenti.

E-Distribuzione è, invece, l'azienda del Gruppo Enel che gestisce la stragrande maggioranza della rete elettrica nazionale. In qualità di distributore, E-Distribuzione si occupa degli interventi tecnici sulla rete (riparazione guasti, allacciamenti etc.).

Aggiornato in data