Allaccio Enel in campagna: come funziona e quanto costa?

allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
Come funziona l’allaccio Enel in campagna? Utenze domestiche vs terreno agricolo
Come funziona l’allaccio Enel in campagna? Utenze domestiche vs terreno agricolo

L'allaccio Enel in campagna può essere utile per la vita di tutti i giorni in una casa isolata così come per le attività agricole, ad esempio per l'irrigazione dei campi. Nel caso di mancanza di un contatore l'allacciamento è la procedura corretta per ottenere la sua installazione e il collegamento con il resto della rete.


Enel Allaccio in Campagna: Costi e Tempistiche
OPERAZIONE⚙️ COSTO💰 TEMPI⏰
Enel Allaccio luce e gas Da 500€ fino a 1.000€ (+ IVA 22% per uso agricolo) 15 giorni lavorativi per i lavori semplici
60 giorni lavorativi per i lavori complessi

Allaccio Enel in campagna: utenze domestiche o terreno agricolo

Cos'è l'allaccio? L'allaccio è l'operazione energetica che ti permette di richiedere l'installazione e l'allacciamento di un contatore mai utilizzato, quindi nuovo, alla rete di distribuzione.

Quando si parla dell'allaccio Enel è fondamentale fare una distinzione tra l'operazione Enel Energia dedicata alle utenze domestiche oppure per uso agricolo.

Infatti in campagna è possibile richiedere l'installazione del contatore per l'uso domestico, come la luce o l'alimentazione degli elettrodomestici. Allo stesso tempo però tra gli utilizzi ci sono anche quelli non domestici o agricoli, ad esempio l'energia elettrica per azionare il motore di una pompa per il pozzo o per l'irrigazione dei campi.

La distinzione tra questi due tipi di utilizzo può portare ad alcune differenze all’interno della procedura di allaccio e nel contratto di fornitura. Ecco le principali.

Differenza tra Allaccio Enel uso agricolo e domestico
USO DOMESTICO🏡 USO AGRICOLO🚜
Il contratto è quello comune di fornitura Il contratto è di tipologia “Altri usi
I documenti necessari includono il codice fiscale dell’intestatario, il codice POD e il codice PDR Le informazioni che non possono mancare includono la Partita IVA e i dati catastali del terreno
Nel preventivo sono previste tutte le spese Al preventivo va aggiunto come costo l’IVA del 22%

Come chiedere l’allaccio Enel in campagna?

A prescindere dal tipo di utilizzo, ad esempio per l'allaccio Enel terreno agricolo o domestico, la procedura per richiedere l'installazione di un contatore e il suo collegamento alla rete di distribuzione è la stessa. Infatti puoi rivolgerti sia al fornitore che al distributore.

  1. Nella domanda al distributore locale, ad esempio E-Distribuzione per il Gruppo Enel, ottieni l'allaccio del contatore ma non la sua attivazione. Quindi con questa procedura dovrai poi in un secondo momento contattare il fornitore e richiederne l'attivazione tramite la sottoscrizione di un contratto di fornitura.
  2. Con la domanda di allaccio Enel, quindi al fornitore, puoi ottenere l'installazione, l'allaccio alla rete di distribuzione e l'attivazione del contatore in una sola domanda.

In quest'ultimo caso infatti il fornitore funge da interlocutore con il distributore locale e in più si occupa dell'attivazione del dispositivo, tramite la sottoscrizione di un nuovo contratto di fornitura. Cioè il lavoro pratico del collegamento del contatore lo svolge comunque il distributore locale, però la richiesta e la procedura viene gestita dal fornitore.

Chi è il distributore locale? Il distributore locale è l'operatore del mercato energetico che si occupa della gestione e della manutenzione della rete di distribuzione luce e/o gas. Quindi è colui che tra le sue mansioni ha anche l'allacciamento fisico del contatore, tramite i propri tecnici. Per questa ragione se dovessi avere un'emergenza sulla rete, come una fuga di gas, è il distributore locale l'azienda da contattare tramite pronto intervento e non il fornitore.

Cosa serve per richiedere l’allaccio Enel?

La procedura di allaccio Enel per terreno agricolo o per uso domestico prevede la presentazione della domanda da parte del cliente, l'invio della documentazione necessaria, un sopralluogo sul posto da parte di un tecnico e il preventivo di spesa. Quest'ultimo può essere poi accettato o rifiutato.

Di conseguenza è fondamentale fornire i documenti e i dati necessari per ricevere un prospetto delle spese ancora più dettagliato. Infatti tra i documenti che non possono mancare in fase di richiesta dell'allaccio Enel in campagna ci sono:

  • Nome, cognome e codice fiscale dell'intestatario se ad uso domestico;
  • Nel caso di uso agricolo la Partita IVA, la sede legale e i dati del rappresentante legale;
  • Indirizzo della fornitura;
  • Dati catastali del terreno o in generale della proprietà;
  • Concessione edilizia, se è presente un edificio;
  • Potenza impegnata;
  • Tensione monofase o trifase;
  • Indirizzo email, per il ricevimento del preventivo;
  • Numero di telefono, per fissare la data dell'eventuale sopralluogo.

Presta attenzione ai dati necessari per il preventivo! Oltre ai dati previsti per la richiesta di preventivo dell'allacciamento Enel, è fondamentale anche allegare una copia del documento d'identità del richiedente nonché intestatario del contratto. Invece se sul terreno agricolo è presente una costruzione ricorda di allegare il numero della concessione edilizia, previsto ad esempio nell'allacciamento per una casa o un immobile, a prescindere dal suo utilizzo.

Quanto costa l’allaccio Enel in campagna?

Quanto costa l'allaccio e nel terreno agricolo o domestico in campagna? In generale il costo finale dell'allaccio Enel può andare da 500 € fino ad oltre 1000 €, considerando soprattutto la distanza tra il terreno e la cabina di trasformazione più vicina. Un altro elemento che può aumentare decisamente il costo dell'allaccio Enel sono i lavori di connessione, se semplici o complessi.

In generale, non è facile definire il costo dell'allaccio Enel per terreno agricolo o qualsiasi altro utilizzo. Infatti il preventivo viene calcolato singolarmente, secondo le necessità e le caratteristiche del terreno e della proprietà dove fare l'allacciamento del contatore. Sicuramente le spese dell'allaccio Enel sono composte da diverse quote, come:

  1. La quota distanza, che si basa dalla lontananza del terreno rispetto alla cabina di trasformazione più vicina;
  2. La quota potenza, che si basa sulla potenza impegnata dal contatore;
  3. La quota fissa, che solitamente ha lo stesso prezzo sia per le utenze domestiche che ad uso agricolo.

Questi tre elementi influiscono notevolmente sul preventivo. Solitamente sono gli stessi a prescindere dal tipo di utilizzo. Tuttavia c'è una differenza sostanziale tra i preventivi di tipo domestico e quelli di utilizzo agricolo: in questi ultimi è necessario aggiungere l'Iva del 22%. Ecco le voci principali del preventivo che potrebbero aiutarti a capire meglio, escluse di IVA.

Costo Allaccio Enel su Terreno Agricolo 💰
Quota distanza Quota potenza Quota fissa
Fino a 200m 184 € 69 €/kW di potenza impegnata Oneri amministrativi: 25,20€
+ costo pratica fornitore
da 200 a 700m 92€
per ogni 100m
da 700 a 1.200m 184€
per ogni 100m
oltre 1.200m 368€
per ogni 100m

Quali sono le tempistiche dell’allaccio Enel?

Come per i costi, anche le tempistiche dell'allaccio Enel terreno agricolo o domestico in campagna possono cambiare a seconda di diversi fattori. Sicuramente una volta inviata la domanda al fornitore potrai ricevere il preventivo entro massimo 20 giorni lavorativi. All'interno di questo arco di tempo sono inclusi i 2 giorni messi a disposizione del fornitore per inoltrare la domanda al distributore.

Come anticipato però la complessità dei lavori può influenzare di molto anche l'aspetto pratico dell'allaccio Enel. Cioè a partire dalla data di accettazione del tuo preventivo i tempi necessari possono essere di:

  • Massimo 15 giorni lavorativi nel caso di lavori semplici, ad esempio l'installazione di un contatore o il semplice prolungamento di un tubo;
  • Massimo 60 giorni lavorativi nel caso di lavori complessi, ad esempio il passaggio delle tubature sotto terra o nei muri.

Ricorda di accettare il preventivo! Dalla data di ricevimento del preventivo hai un mese di tempo per accettarlo o pagarlo. Nel caso di una mancata risposta dopo questo periodo di tempo il preventivo viene ritenuto rifiutato. Di conseguenza per procedere dovrai rifare la domanda da capo chiedendo un nuovo preventivo al fornitore.

Installazione di un contatore Enel in campagna: quali tipologie esistono?

Come anticipato, nella richiesta allaccio Enel terreno agricolo il principale fattore di differenza con un'utenza domestica è il tipo di contratto. Cioè devi sottoscrivere un BTA (Bassa Tensione Altri usi) o UDA (Usi Diversi dalle Abitazioni).

Un'altra differenza sostanziale può essere anche il tipo di contatore installato. Infatti puoi scegliere una potenza del dispositivo a partire da 0,5 kW fino a 6 kW, con scaglioni di 0,5 kW. In più per potenze superiori a 6kW il salto è di 1 kW: 7kW, 8kW, 9 kW o 10kW monofase a 220 V o con una trifase a 380 V.

Ricorda che la quota potenza influisce sul preventivo! In base alla potenza del contatore scelto potresti dover sostenere un prezzo differente, in quanto la quota potenza totale nella bolletta di un terreno può essere di circa 69 € per ogni kW di potenza del contatore.

Come chiedere l’allaccio Enel in campagna al servizio clienti?

Grazie ai contatti Enel Energia hai diverse modalità per poter richiedere l'allaccio per uso agricolo o domestico in campagna. Primo tra tutti c'è senza dubbio il numero verde Enel, reperibile all'800.900.860 tutti i giorni, dalle 7.00 alle 22.00, ad esclusione delle festività nazionali.

In alternativa puoi recarti presso uno dei tanti Spazi Enel disponibili sul territorio. Puoi trovare la lista completa sul sito ufficiale del fornitore. Invece per rispondere al preventivo, ad esempio per accettarlo, potrai utilizzare i canali via email con i quali verrai contattato. Prima di procedere è fondamentale chiarire se l'allacciamento Enel sia la procedura più adatta a te.

  • Se il contatore non è presente più richiedere l'allaccio luce o gas;
  • Se il contatore è presente ma non è mai stato attivato prima puoi procedere con la prima attivazione;
  • Se il contatore è già stato attivato in passato ma ora è disattivato l'opzione adatta è il subentro;
  • Se il contatore è presente ed è già attivo puoi optare per la voltura.
Aggiornato in data