allaccio e volturaOfferte Enel Energia=

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 18).

Servizio Elettrico Nazionale Voltura: Modulo, Costi e Tempi

Scopriamo insieme quanto costa e quali sono i tempi per cambiare l’intestatario di un contratto con il Servizio Elettrico Nazionale.
Scopriamo insieme quanto costa e quali sono i tempi per cambiare l’intestatario di un contratto con il Servizio Elettrico Nazionale.

Devi richiedere una voltura al Servizio Elettrico Nazionale, ma non sai come fare? Ti basterà contattare il Numero Verde del Servizio clienti, con un costo complessivo di circa 50€ + IVA ed una tempistica di c.a. 7 giorni lavorativi.


Servizio Elettrico Nazionale – Tempi e Costi della richiesta di Voltura

La voltura è un'operazione che solitamente viene richiesta quando:

  • Hai appena traslocato e vuoi intestare a tuo nome il contratto di fornitura luce preesistente con Servizio Elettrico Nazionale;
  • Un membro della tua famiglia è deceduto e hai bisogno di cambiare l'intestazione di un contratto per la fornitura di energia elettrica (casistica c.d. "Servizio Elettrico Nazionale voltura per decesso");
  • L'utenza del Servizio Elettrico Nazionale è intestata ad un tuo coinquilino/al padrone dell'immobile, ma ora vuoi intestarla a nome tuo.

Qualunque sia la casistica, in ogni caso bisogna sempre considerare che la procedura comporta costi e tempi fissi, come di seguito elencati: 

Voltura Servizio Elettrico Nazionale: Informazioni 2021
VOLTURA INFO UTILI*
COME FARE Chiama il Numero verde del servizio clienti 800.900.800 da fisso o 199.50.50.55 da cellulare. Attivo lun-dom dalle ore 7 alle 22, escluse le festività nazionali.
COSTI

Costo Voltura Luce SEN prevede:

  • Un costo amministrativo di c.a. 25,51€ + IVA;
  • Un corrispettivo commerciale di 23€ + IVA;
  • Totale di circa 50€ + IVA.

In caso di pagamento con bollettino, è previsto un deposito cauzionale variabile. Per i clienti domestici del Servizio di Maggior Tutela, con un contatore standard di 3kW di potenza, la spesa massima è di 34,5€ + IVA. Il deposito cauzionale non è dovuto per pagamenti con domiciliazione bancaria, postale o carta di credito.

TEMPI I tempi per una voltura sono di c.a. 7 giorni lavorativi.

*Le informazioni relative al costo delle operazioni sono state reperite da ARERA - TIC 2021 (Condizioni economiche per l'erogazione del servizio di connessione). L'IVA applicata è al 22%.

Voltura Servizio Elettrico Nazionale – definizione e approfondimenti

Nello specifico la voltura è l’operazione di trasloco energetico necessaria per cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura attivo e preesistente. Chi la richiede si deve rivolgere al fornitore di riferimento, in questo caso il Servizio Elettrico Nazionale, che provvederà ad aggiornare il nominativo previa ricezione della modulistica necessaria (analizzata nel dettaglio nel prossimo paragrafo).

Inoltre, la volturazione del contratto non comporta il distacco delle utenze e può concludersi nel giro di 1-2 settimane complessive con una spesa media di c.a. 50€ + IVA. Tuttavia prima di accettare un contratto firmato da un'altra persona, ti consigliamo di valutare bene le condizioni contrattuali per capire se risultano conformi alle tue abitudini di consumo e alla tua idea di risparmio. Nel caso volessi cambiare operatore oppure passare dal Mercato Tutelato al Mercato Libero, potrai richiedere uno switch senza alcun onere. Per ricevere un servizio di comparazione offerte gratuito, oppure per parlare gratis un esperto di tariffe di entrambi i mercati, ti ricordiamo che puoi chiamare sportello attivazioni Selectra allo 02.8295.8099 02.8295.8099 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 18.

Servizio Elettrico Nazionale – Voltura Modulo adesione e altri documenti

Per attivare a tuo nome un contratto di fornitura preesistente, dovrai inviare al Servizio Elettrico Nazionale la modulistica esatta e correttamente compilata.

Consiglio!Prima di contattare il Servizio Elettrico Nazionale ti consigliamo di preparare tutti i documenti. Eviterai in questo modo di perdere tempo e prolungare inutilmente l'evasione della richiesta.

Quindi, prima di metterti al telefono o di fronte al PC, assicurati di recuperare questi documenti:

  1. Copia del documento d’identità dell’intestatario del contratto o del legale rappresentante (se persona giuridica) in corso di validità.
  2. Titolo abitativo che attesti la proprietà o il regolare possesso dell'immobile per il quale si richiede la fornitura di energia elettrica;
  3. Servizio Elettrico Nazionale Voltura Modulo di Adesione, che SEN provvederà a farvi recapitare una volta inviata la richiesta. Poi dovrete compilarlo e rinviarlo al mittente .

Inoltre sono necessari:

  • Dati anagrafici del futuro intestatario (nome, cognome, codice fiscale/partita IVA/ Telefono, Mail);
  • Codice POD ed il valore indicativo dei tuoi consumi luce, reperibile in bolletta oppure dal contatore;
  • Numero cliente presente in bolletta oppure sul contatore;
  • Indirizzo di recapito dove inviare le bollette (Provincia, Comune, Località, Via e numero civico), se diverso da quello dell’abitazione/locale da allacciare Lettura del contatore;
  • Uso della fornitura nel caso di contratto per usi diversi da abitazione;
  • Eventuali coordinate del conto corrente bancario/postale per la domiciliazione bancaria delle fatture.
  • Modulo di successione in caso si debba richiedere al Servizio Elettrico Nazionale una Voltura per Morte di un familiare o coniuge (per questo si parla di "Servizio Elettrico Nazionale voltura decesso").

Servizio Elettrico Nazionale Modulo Voltura – Fac Simile In questa sezione puoi scaricare il fac simile del Servizio Elettrico Nazionale Modulo Voltura (o Modulo di Adesione) in formato PDF direttamente sul tuo pc/smartphone/tablet.

Per inviare la richiesta e ricevere il documento ufficiale, ti ricordiamo di contattare il fornitore al Numero Verde SEN 800.900.800 (disponibile dal Lunedì alla Domenica dalle 7 alle 22 escluse le festività).

Servizio Elettrico Nazionale Modulo – Come inviare la richiesta? La Voltura online e gli altri canali di contatto

Il Modulo voltura, insieme ai documenti sopracitati, va restituito al Servizio Elettrico Nazionale attraverso i canali di contatto del fornitore. Sebbene la posta tradizionale e il fax continuino ad essere utilizzati, sempre più clienti preferiscono ricorrere ai canali di restituzione digitale (mail e area clienti in testa), influenzati sicuramente da un netto risparmio di tempo ed una filosofia ecosostenibile. Per questi motivi si parla spesso di voltura online o Servizio Elettrico Nazionale Voltura Online. Per comodità, ecco quindi un elenco di tutti i recapiti del fornitore, sia tradizionali che digitali, ai quali inviare la richiesta per la voltura:

Contatti Servizio Elettrico Nazionale: Tradizionali ed Online
RECAPITO INFORMAZIONI
FAX
800.900.899
Si precisa che questo è il numero verde fax specifico per la documentazione di nuova fornitura diversa da quella temporanea.
POSTA E CORRISPONDENZA
Servizio Elettrico Nazionale S.p.A. - Casella Postale 1100 - 85100 Potenza.

Si consiglia di inviare una Raccomandata A/R.

AREA CLIENTI
Fai login all'Area Personale
Per inviare i moduli attraverso l’area clienti è necessario effettuare la registrazione al portale e poi inserire gli allegati compilati nell'apposita sezione digitale.
MAIL
allegati@servizioelettriconazionale.it
Il documento deve essere in formato pdf o jpg e la dimensione massima della mail non deve superare i 10 MB.

Servizio Elettrico Nazionale Voltura – come vengono calcolati Tempi e Costi?

La voltura è un’operazione semplice che deve essere evasa dal fornitore in 7 giorni lavorativi dalla richiesta (così come stabilito dall'Autorità) e mediamente viene effettuata in 14 giorni complessivi. Il costo invece, per un operatore del Mercato Tutelato, come il Servizio Elettrico Nazionale, è stabilito anch'esso dall’ARERA e prevede le seguenti voci:

  • Costi amministrativi (contributi di attivazione al distributore locale), pari a 25,51€ + IVA;
  • Contributo fisso al venditore che varia da fornitore a fornitore e per SEN pari a 23€ + IVA;
  • Deposito cauzionale stabilito dal fornitore e richiesto solo per i pagamenti con il bollettino postale. L’Autorità ha stabilito un deposito cauzionale di massimo 11,5 a kW per i clienti domestici in possesso di un contatore standard di 3kW di potenza. In questo caso, la spesa massima prevista è di 34,5€ + IVA;

Valore Massimo del deposito Cauzionale – Approfondimento sul sito dell'Autorità Per approfondimenti riguardo il costo del deposito cauzionale nel regime di Maggior Tutela, si rimanda al sito dell’Autorità (riferimento Allegato A (TIV), articolo 12).

Quali sono i Costi Voltura nel mercato libero?

I clienti che hanno scelto (o sceglieranno) il mercato libero devono pagare all’esercente:

  • Un contributo fisso di 25,51€ + IVA per oneri amministrativi (a favore del distributore);
  • Un eventuale addebito dei costi per la prestazione commerciale al fornitore, mediamente 25 - 30€ + IVA.

Al termine del contratto, Il fornitore può richiedere al cliente un deposito cauzionale o altra garanzia, come indicato nei singoli contratti e, nei casi previsti dalla normativa fiscale, il pagamento dell'imposta di bollo (pari a 16€).

Servizio Elettrico Nazionale, la Voltura causa Morte è gratuita?

Quando l’intestatario della fornitura decede, il coniuge o i parenti più stretti, possono richiedere all’esercente (come SEN) di volturare il contratto cambiando il nominativo sul documento. Se il contatore è spento (con regolare disdetta del contratto), si dovrà però effettuare un subentro, mentre se le utenze sono attive, si potrà richiedere una voltura per mortis causa o anche detta Servizio Elettrico Nazionale Voltura Morte. In questo particolare caso, la voltura per decesso è a titolo gratuito, ma al richiedente spetta l’onere di dimostrare la corretta successione e l’effettiva morte del parente (per questo si parla di "Voltura per decesso costo" e "Voltura per decesso gratuita").

Al fine di una corretta esecuzione della pratica, è importante specificare che la modulistica per la successione è differente se a richiederla è un familiare con residenza oppure un parente non residente. A seconda del caso, si dovrà scaricare il modulo corretto scegliendo tra:

In generale, il tempo dell’operazione in questo caso è più lungo rispetto ad una normale voltura, c.a. 3 settimane complessive.

Voltura per decesso e Voltura "semplice" Quindi, riepilogando: richiedere al Servizio Elettrico Nazionale una voltura "semplice" comporta un costo di c.a. 50€ + IVA e un tempo complessivo di 1-2 settimane; Richiedere al Servizio Elettrico Nazionale una voltura per morte è gratuito, con l’onere per gli eredi di dimostrare la successione e la data del decesso del familiare. Infine, richiedere un cambio di fornitore per passare al Mercato Libero, è gratuito e in alcuni casi, può dimostrarsi molto più conveniente per il nuovo titolare del contratto.

Servizio Elettrico Nazionale Voltura Altri Usi e Voltura per Decesso Altri Usi: cosa cambia?

Fino a questo momento abbiamo visto cosa significa volturare un contratto domestico, quale è la procedura e i costi e i tempi richiesti. Ma cosa cambia se a richiedere la voltura è il proprietario di un garage, di una cantina, di una soffitta oppure di un'utenza classificata come “tipologia cliente Utenza Altri Usi”? Fondamentale niente.

Il cliente dovrà sempre contattare il fornitore di riferimento e richiedere una voltura al pari di una famiglia o di un utente privato. Anche nel caso di voltura per mortis causa sia che si tratti di Servizio Elettrico Nazionale Voltura per Morte sia che si tratti di Servizio Elettrico Nazionale Voltura Decesso Altri Usi, l’iter da seguire è identico e uguale a quanto indicato nei paragrafi precedenti.

Tuttavia, se è necessaria una variazione delle condizioni economiche di fornitura e di un passaggio dalla tipologia cliente domestico a quella Altri Usi, potrai aver bisogno di:

  • Aumentare/Diminuire la potenza impegnata;
  • Modificare la tensione di alimentazione.

In entrambi i casi, i documenti da presentare al Servizio Elettrico Nazionale o ad altro fornitore a cui vorrai rivolgerti, sono:

  • Potenza e tensione richiesta, tenendo presente il tipo di attività e le caratteristiche tecniche ed elettriche degli apparecchi utilizzati;
  • Eventuali coordinate del conto corrente bancario/postale;
  • La dichiarazione dei dati catastali che riceverai in bolletta e dovrai inoltrare firmata;
  • Modulo di adesione;
  • Copia del documento di riconoscimento in corso di validità;
  • Per i contratti usi diversi dalle abitazioni – Dichiarazione Regime Salvaguardia, ai sensi della Legge 125/07.

Ti ricordiamo infine che i clienti non domestici godono di un regime tariffario specifico, in gergo chiamato tariffa BTA (bassa tensione altri usi) o anche UDA (Usi Diversi dalle Abitazioni) che si applica a tutte le piccole imprese con meno di 50 dipendenti e fatturato annuo o un totale di bilancio non superiore a 10 milioni di euro.

Tariffa BTA approfondimento

Come riconoscere le categorie con tariffe BTA? Nella sezione “tipologia cliente” in bolletta potrai troverai l'indicazione: Utenza Altri Usi, applicata alle seguenti utenze:

  • Secondo contatore in un'abitazione domestica;
  • Utenza del box o garage;
  • Negozi, uffici, locali commerciali, magazzini e capannoni;
  • Contatore del condominio, per la luce del vano scale del palazzo o per l'ascensore;
  • Piccole aziende connesse in bassa tensione.

 Per maggiori approfondimenti sulle tariffe BTA per utenze non domestiche rimandiamo a questa pagina: "Tariffa BTA per Utenze Non Domestiche: cosa sono?".

Aggiornato in data