Mercato tutelato del gas: definizione prezzo e quando scade

Aggiornato in data
minuti di lettura
offerte luce e gasOfferte luce e gas=

Scopri le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

offerte luce e gasOfferte luce e gas=

Scopri le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi

Risparmia oltre 96 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

tutela gas prezzo
Mercato tutelato del gas: definizione prezzo e quando scade

Il mercato dell'energia e del gas è un settore complesso che coinvolge una serie di attori e dinamiche, soprattutto con l'avvicinarsi della chiusura del mercato tutelato. Approfondiamo la chiusura del mercato tutelato del gas e tutto ciò che questo comporterà!

Nel contesto dell'approvvigionamento del gas naturale, il mercato tutelato del gas ha giocato un ruolo significativo per molti anni. Tuttavia si è assistito a un cambiamento fondamentale che ha portato alla definizione della fine del mercato tutelato del gas in Italia.

Per comprendere appieno questa evoluzione e tutto quello che questo significherà, è importante esaminare come funziona il mercato tutelato del gas e quali sono stati i motivi che hanno portato alla sua fine.

Che cos'è il mercato tutelato del gas?

Tariffe gas ARERA 2023 Mercato Tutelato - primo trimestre 2024, gennaio-marzo
PREZZO* SPESA MENSILE**
Tariffa gas 0,333 €/Smc 72,5 €/mese

*I valorisi riferiscono al prezzo materia prima gas (Cmem + CCR gas) al netto delle spesa per trasporto, degli oneri di sistema e delle imposte.
**La spesa mensile imposte incluse è calcolata su un consumo gas pari a 800 Smc, per una famiglia di 3 persone nella zona nord orientale (fonte: spesa annuale Portale Offerte ARERA).

Il mercato tutelato del gas è un sistema in cui l'approvvigionamento e la fornitura del gas naturale sono regolamentati sotto il profilo delle condizioni economiche e contrattuali dell'Autorità ARERA.

L'obiettivo principale del regime tutelato è stato garantire prezzi stabili e accessibili per i consumatori, specialmente per le fasce di popolazione più vulnerabili. In questo contesto, il gas veniva considerato un servizio pubblico e la regolamentazione del settore veniva dall'alto.

Il prezzo del gas nel mercato tutelato (almeno fino a ottobre 2022) è stato elaborato trimestralmente dall'ARERA in relazione alle quotazioni spot del mercato internazionale TTF (coprendo le spese di acquisto del gas, trasporto, stoccaggio, distribuzione e vendita), delle accise (i €/Smc sono suddivisi per aliquote distinte per fasce annuali di consumo e per zona geografica) e delle imposte (addizionale regionale suddivisa per fasce annuali di consumo e IVA). Questo sistema ha fornito stabilità e prevedibilità ai consumatori, evitando fluttuazioni eccessive dei prezzi.

Tuttavia una serie di trasformazioni del contesto politico ed economico ha portato alla fine del mercato tutelato del gas (e anche del mercato tutelato dell'energia elettrica). Uno dei principali fattori che ha contribuito a questa evoluzione è stato il progresso nel settore e delle infrastrutture di importazione.

L'accesso a diverse fonti di approvvigionamento ha ridotto la dipendenza dalle forniture tradizionali e ha offerto nuove opportunità sul fronte della diversificazione delle fonti di energia. Inoltre, l'apertura dei mercati internazionali e l'incremento della concorrenza hanno favorito la liberalizzazione del settore del gas naturale. L'introduzione di nuovi operatori e la possibilità per i consumatori di scegliere il proprio fornitore hanno portato a una maggiore flessibilità e a una riduzione dei costi per i consumatori.

Questo cambiamento ha portato gradualmente alla fine del mercato tutelato del gas, spingendo l'Autorità di regolamentazione a intraprendere iniziative per liberalizzare il mercato, consentendo una maggiore concorrenza tra i fornitori e una maggiore scelta per i consumatori.

Tale processo ha portato alla creazione di un mercato libero del gas, in cui vige la libera concorrenza dei fornitori di gas, la determinazione dei prezzi in base alla domanda e all'offerta e la libera scelta dei consumatori tra le migliori offerte gas del momento (che possono cambiare in qualunque momento).

Offerte Gas: la classifica delle tariffe energia più convenienti a Marzo 2024

Posizione

Prezzo e Spesa mese*

Attivazione

medaglia

Tariffa indicizzata
PSV + 0,060 €/Smc
81,3 €/mese

Enel Sempre con Te Flex

Enel

Attiva Online Attiva Online Attiva Online

medaglia

Tariffa indicizzata
PSV + 0,10 €/Smc
83,4 €/mese

Plenitude Trend Casa

offerta eni

02 829 580 99Attiva OnlineAttiva Online

medaglia

Tariffa indicizzata
PSV + 0 €/Smc
88,2 €/mese

Edison World

edison

Attiva Online Attiva Online Attiva Online

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Il mercato tutelato del gas: quando finisce?

La normativa ha introdotto nuove disposizioni per il passaggio graduale dal mercato tutelato a quello libero. Queste disposizioni includono scadenze specifiche a partire dalle quali i servizi di tutela non saranno più disponibili. Quando finisce il mercato tutelato del gas?

Per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica alle piccole imprese e alle microimprese con una potenza impegnata superiore a 15 kW, il regime di tutela è terminato l'1 gennaio 2021.

Con lo scopo di assicurare una fornitura senza interruzioni e fornire una transizione agevole verso il mercato libero, però, l'Autorità ha istituito il Servizio a Tutele Graduali per tutte quelle realtà imprenditoriali non ancora passate al mercato libero entro la data di scadenza, permettendo loro di essere servite dal fornitore di maggior tutela con offerte di tipo PLACET (cioè alle stesse condizioni delle tariffe ARERA del regime di tutela). Questo servizio è stato disponibile fino all'1 aprile 2023, dopodiché le imprese sono state rifornite da fornitori del mercato libero individuati attraverso aste territoriali.

Cos'è il Servizio a Tutele Graduali? Il Servizio a Tutele Graduali è un servizio erogato da società selezionate attraverso criteri concorsuali voluto dall'ARERA per guidare il passaggio al mercato libero dopo la fine del mercato tutelato. A rientrarvi in modo automatico sono stati i clienti non domestici non ancora passati al mercato libero.

Quando termina il mercato tutelato del gas (e dell'energia elettrica) per gli utenti domestici e per i condomini a uso domestico? Per loro, la data di chiusura del Servizio di Maggior Tutela del gas è stata fissata a luglio 2024. A partire da quel momento, i clienti che non avranno ancora scelto un fornitore del mercato libero molto probabilmente riceveranno il Servizio a Tutele Graduali, che garantirà la continuità della fornitura.

La fine del mercato tutelato del gas e le varie prorogheQuando scade il mercato tutelato del gas” è stato un tema che ha creato confusione negli ultimi anni: la scadenza del mercato tutelato era stata inizialmente fissata a luglio 2019 ma, pur essendo diventata un'esigenza, è stata posticipata con varie proroghe.

Per informare i clienti finali che si trovano ancora nel mercato tutelato, gli attuali venditori invieranno comunicazioni in bolletta, secondo le modalità definite dall'Autorità, riguardo al progressivo superamento delle tutele di prezzo. Questo permetterà loro di essere informati sui cambiamenti che avverranno e di prendere decisioni consapevoli.

È importante rimarcare che i clienti possono i passare al mercato libero prima dell'arrivo e della successiva interruzione del Servizio a Tutele Graduali e possono scegliere qualunque fornitore attivo nel mercato libero. In questo modo eviteranno l'applicazione di tariffe simili a quelle del regime tutelato ma poco competitive rispetto alle offerte gas del mercato libero.

Non sai quale tariffa gas scegliere? Il modo migliore per trovare la tariffa giusta è valutare le migliori offerte gas del mercato libero in base alle tue esigenze. Se non sai da dove iniziare, puoi farti aiutare da un nostro consulente allo 02 829 580 9902 829 580 9902 829 580 9902 829 580 99.

Per assistere imprese e consumatori nella scelta più adeguata per le loro esigenze, l'Autorità (ARERA) ha messo a a disposizione risorse informative e strumenti utili: ci si può informare attraverso lo Sportello per il consumatore energia e ambiente, il Portale offerte luce e gas e Il Portale Consumi.

Quali sono i vantaggi del mercato libero del gas?

Il mercato tutelato prevedeva una definizione del prezzo del gas stabilito dall'ARERA (uguale per tutti gli operatori) secondo l'andamento del mercato su base trimestrale. La definizione del prezzo del gas nel mercato tutelato è stato così fino a ottobre 2022, salvo poi passare su base mensile e sul valore nazionale del PSV (Punto di Scambio Virtuale) a causa della situazione instabile del mercato legata alla congiuntura politica ed economica. A controllare lo sviluppo dei mercati concorrenziali c'è l'Autorità ARERA.

La fine del mercato tutelato del gas ha comportato benefici significativi per i consumatori: la liberalizzazione ha favorito la libera concorrenza tra i fornitori, spingendoli a elaborare soluzioni più targettizzate e studiate.

Il mercato libero ha promosso anche la definizione autonoma di offerte a prezzo fisso o prezzo indicizzato e la trasparenza dei prezzi, consentendo ai consumatori di confrontare le tariffe e le condizioni offerte dai diversi fornitori e di scegliere la soluzione più vantaggiosa per le proprie esigenze.

Inoltre, il mercato libero ha offerto una maggiore flessibilità nella gestione dei consumi e la possibilità di accedere a servizi aggiuntivi e promozioni personalizzate.

In ultimo, oltre all'Autorità ARERA, c'è anche l'Agcm (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ad assicurare una concorrenza equa e rispettosa delle varie offerte di luce e gas.

Come tornare al mercato tutelato gas È possibile tornare al servizio di Servizio di Maggior Tutela dal mercato libero? I clienti domestici e i condomini con uso domestico con consumi non superiori a 200.000 Smc/annui del mercato libero possono tornare al mercato tutelato in qualsiasi momento semplicemente sottoscrivendo un nuovo contratto con la società del mercato tutelato che opera nel territorio in cui si trova l'utenza. Tuttavia occorre considerare la fine inevitabile del Servizio di Maggior Tutela e la conseguente necessità di passare al mercato libero.

Quali documenti servono per passare al mercato libero del gas?

Il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero del gas è semplice e non comporta alcun costo, nessun intervento e alcuna interruzione nel servizio di fornitura. Inoltre non richiede la disdetta al vecchio fornitore.

Dopo aver scelto la tariffa più adatta alle proprie esigenze, occorre contattare il nuovo fornitore del mercato libero e sottoscrivere il contratto. Saranno poi le due società a occuparsi dell'iter burocratico (aspetti tecnici, amministrativi e commerciali) necessario al passaggio dell'utenza dal mercato tutelato al mercato libero.

Per completare il passaggio è necessario avere a portata di mano i dati anagrafici dell'intestatario delle bollette (potrebbero essere richiesti anche carta d'identità in corso di validità e codice fiscale), i contatti (indirizzo di fornitura, e-mail o telefono), la bolletta del fornitore del mercato tutelato, il codice PDR (rintracciabile nella prima pagina della bolletta o sul display del contatore del gas) e il codice IBAN (in caso di eventuale attivare la domiciliazione bancaria dei pagamenti).

Dal momento della firma del contratto e l'invio dei documenti al fornitore e dal periodo di ripensamento (solitamente di 14 giorni), quindi, passeranno massimo 60 giorni prima che il passaggio al nuovo fornitore del mercato libero venga realizzata. Tutto senza interruzione del servizio.

Guide utili per la Gestione delle Utenze