allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info

Enerbaltea: Bolletta, Contatti, Modulistica

Aggiornato in data
minuti di lettura

Enerbaltea è un fornitore luce e gas del mercato tutelato, appartenente al Gruppo CVA. L’unico sportello dell’azienda aperto al pubblico è ad Aosta. Scopri il numero verde, come scaricare la modulistica, bollette, tariffe e molto altro ancora.

logo enerbaltea

Area Clienti Enerbaltea

La maggior parte dei fornitori luce e gas mette a disposizione dei propri clienti un’area personale, dalla quale è possibile gestire con estrema facilità le utenze. È sufficiente, infatti, un dispositivo connesso ad Internet per poter accedere ad un’ampia gamma di servizi, come ad esempio:

  • Consultare lo storico delle bollette;
  • Modificare i propri dati personali;
  • Tenere sotto controllo i consumi;
  • Comunicare l’autolettura gas;
  • Pagare le bollette online;
  • Contattare l’assistenza;
  • Richiedere l’attivazione di nuovi servizi.

Alcune compagnie luce e gas hanno rafforzato le funzionalità dell’area clienti, sviluppando apposite applicazioni mobile. In questo modo, infatti, i consumatori possono utilizzare il proprio smartphone per accedere in pochi secondi alle informazioni sulle proprie utenze. In genere, la procedura di creazione dell’account è abbastanza semplice. Oltre ai dati anagrafici, il fornitore potrebbe chiedere l’inserimento di alcuni dati utili per una corretta identificazione del contratto di fornitura, come ad esempio il codice cliente.

Enerbaltea non ha un’area clienti! Abbiamo esplorato il sito ufficiale di Enerbaltea e non abbiamo individuato alcun collegamento all’area clienti. Nonostante ciò, è comunque possibile ricevere le bollette in formato digitale, compilando un apposito modulo che andrà, poi, inoltrato alla compagnia.

Enerbaltea: Bollette

Essendo un fornitore del mercato tutelato, la bolletta emessa da Enerbaltea segue le indicazioni fornite dall’Autorità di Regolazione ARERA. Le fatture del regime tutelato si caratterizzano per la presenza di diverse voci di spesa:

  • Spese per la materia energia;
  • Spese per il trasporto e la gestione del contatore;
  • Spese per gli oneri di sistema;
  • Ricalcoli;
  • Altre partite;
  • Bonus sociale;
  • Imposte;
  • Canone di abbonamento alla tv.

Le spese per la materia prima energia prevedono una quota fissa ed una quota energia. Se disponi di un contatore elettronico teleletto, per le utenze della luce il prezzo cambia a seconda delle fasce orarie nelle quali si verificano i consumi. Le fasce sono le seguenti:

  • Fascia F1: da lunedì a venerdì, dalle 8.00 alle 19.00, escluse le festività nazionali;
  • Fascia F2: da lunedì a venerdì, dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, escluse le festività nazionali; sabato, dalle 7.00 alle 23.00, escluse le festività nazionali;
  • Fascia F3: da lunedì a sabato, dalle 00.00 alle 7.00 e dalle 23.00 alle 24.00; domenica e festivi, tutte le ore della giornata. 

Per i clienti domestici serviti in regime di maggior tutela, la tariffa è bioraria, con suddivisione tra fascia F1 e fascia F23, la quale si attiva sia nella fascia F2 che in quella F3.

Cosa s’intende per quota fissa e quota energia? Per quota fissa si intendono le spese che si pagano annualmente affinché sia possibile tenere attivo un punto di consegne. Si tratta di spese che si pagano anche nel caso in cui i tuoi consumi siano pari a zero. Il prezzo è annuo ma la quota da pagare viene spalmata mensilmente sulle bollette. La quota energia è, invece, la componente di spesa legata ai tuoi consumi. L’unità di misura è l’€/kWh per le utenze della luce e €/Smc per quelle del gas. Il prezzo della materia prima (costo al kWh o al Smc) tende a subire variazioni su base trimestrale. La variazione può essere, invece, mensile per le utenze non domestiche.

Le spese per il trasporto e la gestione del contatore servono a coprire i costi sostenuti dalle aziende di distribuzione affinché la materia prima possa giungere nelle case degli utenti nonché per la gestione delle operazioni tecniche legate ai contatori. Anche in questo caso abbiamo una tariffa suscettibile di variazione trimestrale e che comprende quota fissa, quota potenza e quota energia. Quest’ultima coincide con l’importo che è necessario pagare a seconda della potenza impegnata del proprio contatore.

Cosa sono gli oneri di sistema? Sono spese a carico del consumatore finale, destinate a coprire i costi sostenuti per attività di interesse generale per il sistema energetico, come ad esempio quelli a sostegno della produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili. Anche le tariffe degli oneri di sistema solitamente vengono riviste su base trimestrale.

Ricalcoli, altre partite e bonus sociale sono voci non sempre presenti in bolletta, contrariamente alle imposte, le quali comprendono l’accisa e l’IVA. Per quanto concerne le accise, il calcolo dell’importo da pagare è legato all’energia consumata. Di contro, l’IVA viene applicata all’importo totale della fattura, con un’aliquota ridotta al 10% per le utenze domestiche e per determinate attività produttive. Presenti aliquote agevolate anche per le utenze attive presso abitazioni nelle quali l’intestatario dell’utenza detiene la residenza anagrafica, a patto che la potenza del contatore non sia superiore a 3 kW.

Se desideri ricevere la bolletta Enerbaltea sulla tua casella di posta elettronica, ti basterà scaricare l’apposito modulo, compilarlo e consegnarlo all’azienda, attraverso uno dei recapiti del servizio clienti. La compilazione è abbastanza semplice. Dovrai indicare:

  • Nome e cognome dell’intestatario dell’utenza o del legale rappresentante (in caso di società o condomini);
  • Codice fiscale o Partita Iva;
  • Numero di telefono;
  • Indirizzo di fornitura;
  • Codice POD/PDR;
  • Codice domiciliazione.

Dovrai, poi, comunicare l’indirizzo e-mail o un recapito PEC presso il quale Enerbaltea ti invierà le fatture. Se desideri ricevere, oltre alla bolletta di sintesi, anche quella di dettaglio, ti consigliamo di barrare l’apposita opzione. Firmando questo modulo accetterai, dunque, di ricevere le bollette esclusivamente in formato telematico. Di conseguenza, esse andranno a sostituire la bolletta cartacea.

  • Quali sono le modalità di pagamento della bolletta Enerbaltea?
  • Domiciliazione bancaria o postale;
  • Online, attraverso il servizio PagoPa;
  • Presso gli sportelli bancari Unicredit e Banca Intesa SanPaolo.

Per richiedere la domiciliazione bancaria o postale delle bollette dovrai seguire una particolare procedura. Ricordiamo che questo metodo di pagamento è molto comoda in quanto ti esonera dall’onere di provvedere personalmente al saldo delle fatture. L’addebito dell’importo da pagare verrà, infatti, prelevato direttamente dal tuo conto corrente il giorno esatto della scadenza della bolletta.

Sul sito di Enerbaltea è disponibile il modulo per la domiciliazione bancaria o postale delle bollette. Al suo interno troverai già precompilata la parte relativa ai dati del creditore mentre spetterà a te inserire i dati dell’intestatario del contratto di fornitura ma soprattutto:

  1. Ragione sociale dell’istituto bancario;
  2. Codice IBAN del titolare del conto corrente.

Come contattare Enerbaltea?

Il modo più veloce per metterti in contatto con Enerbaltea è attraverso il Numero Verde, raggiungibile dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00, eccezion fatta per i giorni festivi. Il recapito a cui chiamare è il seguente: 800.01.90.90. Se preferisci ricevere supporto via mail, sappi che potrai scegliere tra la posta elettronica tradizionale e quella certificata:

Non manca la possibilità, soprattutto nel caso in cui hai l’esigenza di trasmettere documenti al fornitore e non ti senti a tuo agio nell’utilizzo della tecnologia digitale, di comunicare con Enerbaltea tramite fax (al numero 0165.64.79.33) o a mezzo posta, al seguente indirizzo: Via Clavalité, 8 - 11100 Aosta.

L’indirizzo poc’anzi indicato coincide, di fatto, con l’unico sportello di questo fornitore aperto al pubblico. Gli uffici sono raggiungibili dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 16:00. Di seguito, la mappa Google dello sportello, grazie alla quale potrai ottenere indicazioni stradali precise qualora avessi intenzione di recarti presso la sede di Enerbaltea.

Tariffe Luce e Gas Enerbaltea

Se hai una tariffa attiva con Enerbaltea nel mercato tutelato, è utile ricordare che il regime di maggior tutela è, ormai, prossimo alla conclusione. A partire da gennaio 2024, infatti, resterà in vigore solamente il mercato libero. Di conseguenza, potrebbe essere conveniente per te anticipare i tempi e magari valutare sin da ora il passaggio ad un fornitore luce e gas del mercato libero. Se sei un cliente Enerbaltea con utenza attiva nel mercato tutelato, questo vuol dire che ad oggi paghi l’energia al prezzo stabilito trimestralmente da ARERA.

Per aiutarti ad avere un quadro più chiaro della situazione rispetto ai costi dell’energia nel regime tutelato, di seguito, ti proponiamo le tariffe ARERA aggiornate al trimestre in corso.

Tariffe ARERA aggiornate al trimestre in corso
Fascia Oraria Tariffe
Tariffa Luce Monoraria F0 - €/kWh
Tariffa Luce Bioraria F1 e F23 - €/kWh; - €/kWh
Tariffa Gas - €cent/Smc

Come attivare un’offerta Enerbaltea? Non è prevista la possibilità di sottoscrivere le offerte direttamente online. Sul sito potrai accedere al documento contenente le condizioni economiche che si applicano ai clienti in regime di maggior tutela. Per attivare un nuovo contratto dovrai, però, telefonare al numero verde Enerbaltea.

Recensioni Enerbaltea

Indipendentemente dal fatto che la tua utenza sia attiva nel mercato libero o nel regime di maggior tutela, è nel tuo interesse nonché un tuo legittimo diritto consultare le recensioni relative al fornitore che hai scelto o che stai valutando. Grazie ad esse, infatti, potrai saperne di più rispetto agli aspetti positivi rimarcati dagli utenti e agli elementi di criticità sui quali la compagnia dovrebbe lavorare per migliorare i propri servizi.

Certamente, non mancano degli elementi di criticità associati ai giudizi online. In primis, è piuttosto difficile valutare l’attendibilità di un commento. Spesso, le piattaforme di recensioni online non dispongono di strumenti che permettono di limitare la pubblicazione di giudizi solamente agli utenti di cui si ha certezza che abbiano attivato un contratto di fornitura con una specifica compagnia. Inoltre, essendo ogni giudizio il frutto dell’esperienza e di un punto di vista personale, potrebbe essere poco conveniente attribuire un peso eccessivo ad una recensione. Piuttosto, prendendo in considerazione un campione maggiormente rappresentativo di giudizi potrebbe essere più facile sviluppare un’idea fondata su basi solide.

Abbiamo fatto fatica ad individuare un numero eccessivo di recensioni su Enerbaltea. Siamo riusciti a selezionare un commento tratto dalla scheda Google Maps facente capo alla sede di Aosta dell’azienda appartenente al Gruppo CVE. Di seguito, il feedback di una cliente che ha dichiarato di aver apprezzato l’impegno e la disponibilità con cui il personale l’ha aiutata ad espletare una pratica di voltura:

Buongiorno, mi sono recata stamattina presso il vostro ufficio per la voltura di un contratto. Il signor Abram, avendo io dimenticato un documento, si è subito attivato per il recupero evitandomi di tornare nuovamente! Con la sua dedizione in breve tempo la pratica è stata fatta! Ringrazio la signora che per telefono mi ha detto tutto quello che dovevo fare, a parte la mia dimenticanza, ho trovato personale gentile simpatico e preparato. Vi ringrazio molto e vi auguro buon lavoro. ***** 🤩

Google Maps

Come fare l'autolettura Enerbaltea?

L’autolettura è una procedura che ti aiuta ad ottenere una bolletta maggiormente corrispondente ai tuoi consumi effettivi, evitando fatture basate su stime e, dunque, potenzialmente meno precise. In base a quanto stabilito da ARERA, per l’autolettura delle utenze appartenenti al regime tutelato la fascia temporale utile per la comunicazione dei dati ricade tra il primo ed il terzo giorno lavorativo di ogni mese. Potranno comunicare l’autolettura soltanto:

  1. Clienti con contatore monorario;
  2. Clienti con contatore a fasce, per i quali per almeno due mesi di fila la fatturazione dei consumi è stata stimata e non rilevata.

È importante fornire correttamente il codice POD, vale a dire il codice alfanumerico che identifica in modo certo ed univoco il punto di consegna dell’energia elettrica. Potrai comunicare l’autolettura scegliendo tra due differenti modalità:

  1. Via fax, al numero 0165.64.79.33;
  2. Via email, all’indirizzo [email protected].

Qualunque sia la modalità da te scelta, affinché la comunicazione sia valida dovrai scaricare e compilare l’apposito modulo che l’azienda mette a disposizione sul proprio sito. Se hai l’esigenza di comunicare l’autolettura nonostante tu abbia un contatore a fasce, dovrai prestare attenzione ad indicare i dati di lettura relativi alle varie fasce di consumo.

Come fare una voltura Enerbaltea?

La voltura Enerbaltea è una procedura necessaria nel caso in cui tu stia per trasferirti in una casa con le utenze già attive. Essa ti permette di usufruire sin da subito delle utenze, evitando interruzioni. Affinché ciò possa avvenire, è necessario raggiungere un accordo con l’ex inquilino, il quale si impegnerà a non disattivare il contatore. D’altra parte, tu dovrai procedere quanto prima a richiedere la voltura, in maniera tale che la titolarità e la responsabilità delle utenze possa fare capo a te.

Quella che abbiamo poc’anzi descritto è la voltura tradizionale. Esistono anche delle varianti che potrebbero rendersi necessarie al verificarsi di determinate evenienza, come ad esempio:

  • Voltura mortis causa;
  • Voltura per separazione o divorzio.

Cosa s’intende per voltura mortis causa? La voltura mortis causa è un’operazione indispensabile nei casi di decesso dell’intestatario del contratto di fornitura. Attraverso questa procedura, infatti, è possibile richiedere il trasferimento della titolarità delle utenze al coniuge o, comunque, ad un legittimo erede del defunto. Rispetto alla voltura tradizionale, nella quale viene a mancare qualsiasi relazione parentale tra il precedente ed il nuovo intestatario, la voltura mortis causa prevede che sia proprio un erede del defunto, già utilizzatore della fornitura, a richiedere l’acquisizione della titolarità delle utenze.

Leggermente differente è il caso della voltura per separazione o divorzio. In questo caso, è il coniuge che ha ottenuto l’assegnazione della disponibilità dell’abitazione in cui sono attive le utenze a chiedere il cambio d’intestazione. Affinché la richiesta possa essere accettata ed evasa, bisognerà fornire i dati relativi alla sentenza del tribunale che ha decretato il divorzio o la separazione tra i due ex coniugi.

Sul sito di Enerbaltea troverai diversi moduli per quante sono le varie tipologie di voltura esistenti. Spetterà a te scegliere il modulo giusto da scaricare, a seconda di quale sia la tua situazione personale o della motivazione che abbia reso necessaria tale procedura.

Come scaricare la modulistica Enerbaltea?

Se vuoi saperne di più sui moduli Enerbaltea, ti consigliamo di visitare l’apposita sezione del sito della compagnia aostana. All’interno di quest’area, infatti, potrai visualizzare e scaricare gratuitamente tantissimi moduli. In ogni modulo, inoltre, sono contenute informazioni precise rispetto alle modalità di trasmissione della documentazione. Di seguito, indichiamo alcuni dei moduli presenti nell’area dedicata alla modulistica Enerbaltea:

  • Modulo reclami;
  • Modulo cessazione della fornitura;
  • Modulo richiesta modifica potenza o tensione;
  • Modulo richiesta verifica contatore o verifica tensione;
  • Modulo dichiarazione di residenza;
  • Modulo attivazione bolletta web;
  • Modulo domiciliazione bancaria/postale;
  • Modulo richiesta spostamento contatore.

Scopri l'elenco dei fornitori di luce e gas