allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info

TU.GG: Contatti, Area Clienti, Modulistica

Aggiornato in data
minuti di lettura

TU.GG è il nome del brand che il Gruppo Alperia ha individuato per le forniture luce e gas servite all’interno del mercato tutelato. Scopri il numero verde della compagnia, gli altri contatti, l’area clienti, la modulistica e tanto altro ancora.

Servizio Clienti TU.GG

maggior tutela alperia

Poter contare su un servizio clienti efficace è per i consumatori molto importante. Gli utenti, infatti, potrebbero aver bisogno di contattare l’azienda per chiedere informazioni su alcuni servizi oppure per la risoluzione di determinate problematiche. Il servizio clienti è attivo dal lunedì al giovedì dalle 08:00 alle 16:00 ed il venerdì dalle 08:00 alle 12:00. 

Per parlare con un operatore TU.GG puoi telefonare al numero verde 800.301.110. In alternativa, puoi compilare un modulo sul sito della compagnia, facendo attenzione ad indicare le seguenti informazioni:

  • Nome e cognome;
  • Numero di telefono;
  • Indirizzo e-mail;
  • Indirizzo di fornitura;
  • Provincia;
  • Codice fiscale.

Dovrai, inoltre, specificare se sei già cliente TU.GG oppure no. Ti ricordiamo che il brand del Gruppo Alperia dispone di due sedi a Bolzano. La sede di Alperia S.p.A è in Via Dodiciville, 8, 39100 Bolzano (BZ). Quella di Alperia Smart Service Srl è, invece, in Via Canonico Michael Gamper, 9, 39100 Bolzano (BZ). Il recapito telefonico delle due sedi Alperia è lo stesso ed è il seguente: 0471.98.61.11.

Login e Registrazione Area Clienti TU.GG

Sul sito ufficiale della compagnia www.tugg.eu esiste il collegamento ad un’area clienti ma, alla data di realizzazione di questo articolo, il servizio non risulta funzionante. L’azienda ha, però, dichiarato che sono in corso i lavori affinché presto possa essere consentito ai clienti l’accesso diretto all’area personale.

La presenza di un’area clienti funzionante è un aspetto molto importante, in quanto permette di garantire ai consumatori una gestione delle bollette comoda ed agevolata. Una volta effettuata la registrazione all’area personale, infatti, sarà possibile effettuare diverse operazioni relative al proprio contratto di fornitura luce e gas, come ad esempio:

  • Comunicare l’autolettura gas;
  • Contattare l’assistenza clienti;
  • Modificare i dati personali;
  • Consultare l’elenco delle bollette;
  • Monitorare i consumi;
  • Attivare il servizio per la fatturazione telematica;
  • Richiedere la domiciliazione bancaria;
  • Saldare direttamente online le bollette.

Molte compagnie luce e gas hanno ulteriormente potenziato l’area clienti, sviluppando apposite applicazioni mobile per consentire un accesso ancora più veloce all’area personale, attraverso il proprio smartphone. Dal sito di TU.GG è, però, possibile effettuare la registrazione di un nuovo account. Ricorda di avere a portata di mano il codice web di 7 cifre fornito dalla compagnia oppure il codice cliente di 8 cifre, facilmente recuperabile da una qualsiasi delle tue bollette TU.GG oppure dalla copia del contratto che hai stipulato. 

Per poter completare correttamente la procedura di registrazione, dovrai successivamente indicare il tuo indirizzo e-mail e scegliere una password. Sulla tua casella di posta elettronica ti arriverà l’e-mail di conferma dell’iscrizione. Nel caso in cui fossi già iscritto al portale ma non ricordassi la password, potresti recuperarla tramite l’apposita procedura web, sempre sul sito di TU.GG, cliccando prima su “Servizi Online” e poi su “Recupera credenziali”.

Tariffe Luce e Gas TU.GG

Se hai una tariffa della luce o del gas attiva con TU.GG vuol dire che la tua utenza ricade nel mercato tutelato. È giusto che tu sappia che la fine del regime di maggior tutela è prevista nel 2024. Potrebbe, dunque, essere una scelta saggia quella di confrontare le offerte luce e gas proposte dalle varie compagnie e passare ad un gestore del mercato libero.

Per conoscere le condizioni economiche applicate ai clienti in regime di maggior tutela potrai dare un’occhiata alle tariffe ARERA, le quali vengono aggiornate, per i clienti domestici, su base trimestrale. Di seguito, una tabella che mostra i costi luce e gas ARERA relativamente al trimestre in corso.

Tariffe ARERA aggiornate al trimestre in corso
Fascia Oraria Tariffe
Tariffa Luce Monoraria F0 0,082 €/kWh
Tariffa Luce Bioraria F1 e F23 0,083 €/kWh; 0,081 €/kWh
Tariffa Gas 0,307 €cent/Smc

Affinché tu possa gestire al meglio le tue utenze in questa fase, ti indichiamo di seguito le date a partire dalle quali il mercato tutelato cesserà di esistere:

  1. A partire dal 1 gennaio 2024, per clienti domestici non vulnerabili di gas naturale;
  2. A partire da aprile 2024, per clienti domestici non vulnerabili di energia elettrica.

Ricordiamo che per le microimprese luce il regime di maggior tutela è andato in archivio ad aprile 2023 mentre per le piccole imprese la fine del mercato tutelato è stata sancita nel 2021.

Come attivare un contratto TU.GG? L’attivazione può essere completata presso lo sportello TU.GG di Bolzano, telefonando al numero verde, tramite posta ordinaria o fax. Se la sottoscrizione viene effettuata da un soggetto diverso dall’intestatario del contratto, è necessario allegare alla richiesta un documento di delega. Per i contratti intestati alle società serve visura camerale o copia del certificato di iscrizione alla Camera di Commercio e copia di un documento di identità del rappresentante legale.

Recensioni TU.GG

Leggere le recensioni di un fornitore luce e gas è un’abitudine ormai consolidata per la maggior parte degli utenti. In questo modo, infatti, è possibile saperne di più su una compagnia, prendendo in considerazione punti di vista differenti. Ancora oggi, il passaparola rimane un fattore decisivo nella scelta di un prodotto o un servizio. Quando, però, non si ha la possibilità di ottenere un parere da una persona a noi nota, le recensioni online rappresentano una buona alternativa.

Quali sono i rischi delle recensioni online? Certamente, vanno considerati anche i rischi legati ai pareri diffusi sul web. Innanzitutto, è difficile valutarne l’attendibilità, proprio perché non conosciamo direttamente l’autore della recensione. Inoltre, i commenti online possono essere facilmente manipolati. Di conseguenza, sia un feedback positivo che uno negativo potrebbe essere veicolato per un mero tornaconto o interesse personale. In ogni caso, consigliamo di avere sempre un atteggiamento cauto dinanzi alle recensioni, cercando di prendere in considerazione un numero cospicuo di giudizi.

Abbiamo effettuato una ricerca sul web e non siamo riusciti ad individuare molti feedback su questa compagnia. Attraverso la scheda Google Maps dell’azienda, abbiamo recuperato un commento di un cliente che, di seguito, pubblichiamo:

Azienda green e innovativa

Google Maps

Bolletta TU.GG

L’impostazione della bolletta TU.GG segue le linee guida impartite dall’Autorità di Regolazione ARERA. È importante conoscere le varie voci di spesa incluse nelle bollette luce e gas, in maniera tale che possa essere più semplice avere un quadro generale più chiaro delle fatture. In generale, le bollette luce e gas prevedono le seguenti voci di spesa:

  • Spese per la materia prima;
  • Spese di trasporto e gestione del contatore;
  • Spese per oneri di sistema;
  • Imposte (IVA e accise);
  • Ricalcoli;
  • Altre partite;
  • Bonus sociale;
  • Canone di abbonamento RAI.

In genere, la voce che incide maggiormente sull’importo finale della bolletta riguarda le spese per la materia prima. In buona sostanza, esse coincidono con il costo al kWh (per le utenze luce) o il costo al metro cubo (per le utenze gas) associato al tuo contratto di fornitura e che andrà moltiplicato per i tuoi consumi. Ricorda, però, che nelle spese per la materia prima rientra anche una quota fissa, la quale è del tutto slegata ai consumi.

Relativamente ai contratti luce, in caso di tariffa multioraria, è necessario sapere che il costo al kWh cambia in base a due (F1 ed F23) o tre fasce di consumo (F1, F2 ed F3):

  1. Fascia F1 (ore di punta): dal lunedì al venerdì (esclusi i giorni festivi nazionali) dalle 08:00 alle 19:00;
  2. Fascia F2 (ore intermedie): dal lunedì al venerdì dalle 07:00 alle 08:00 e dalle 19:00 alle 23:00 ed il sabato dalle 07:00 alle 23:00 (esclusi i giorni festivi nazionali);
  3. Fascia F3 (ore fuori punta): domenica e festivi h24, dal lunedì al sabato dalle 00:00 alle 07:00 e dalle 23:00 e dalle 23:00 alle 24:00.

Le spese per il trasporto e la gestione del contatore servono a coprire i costi necessari affinché i distributori locali possano trasportare l’energia elettrica e/o il gas fino alle nostre abitazioni. Quando parliamo di oneri di sistema ci riferiamo, invece, a quei costi che coprono attività di interesse generale per il sistema elettrico. Nelle imposte rientrano, invece, l’IVA e le accise. L’imposta sul valore aggiunto va applicata all’importo totale della bolletta. Le accise, invece, dipendono dalla quantità di energia che consumerai nel periodo di fatturazione.

Una delle modalità di pagamento tra cui scegliere per il saldo delle bollette TU.GG è il bonifico bancario. Si tratta di un metodo comodo perché, qualora tu avessi dimestichezza con i servizi di home banking del tuo istituto di credito, potresti effettuare il pagamento anche online, così da evitare di dover raggiungere fisicamente lo sportello bancario più vicino.

Se desideri pagare la tua bolletta con bonifico bancario, è fondamentale che tu conosca i dati da inserire e la procedura da seguire affinché l’operazione vada a buon fine. Il destinatario del bonifico è Alperia Smart Services Srl mentre la banca di riferimento è Cassa di Risparmio di Bolzano. Il codice SWIFT/BIC dell’istituto è CRBZIT2B001 mentre l’IBAN è il seguente:  IT 26 S 06045 11601 000005007033. Dovrai, infine, fare attenzione ad inserire nella causale del bonifico tre informazioni molto importanti:

  • Numero della bolletta;
  • Data di emissione della fattura;
  • Codice cliente.

Di seguito, gli altri metodi di pagamento della bolletta TU.GG:

  • Domiciliazione bancaria;
  • Bollettino, presso qualsiasi ufficio postale o sportello bancario;
  • Presso gli sportelli Cassa di Risparmio di Bolzano, senza costi di commissione.

Come fare il subentro TU.GG?

Quando si parla di subentro ci riferiamo all’operazione di riattivazione del contatore. Nello specifico, in caso di trasferimento o trasloco presso una nuova abitazione, potrebbe capitare che il contatore sia presente e che per un certo periodo di tempo sia stato anche attivo ma che, ad un certo punto, sia stato disattivato, magari per volontà dell’ex inquilino. La procedura di subentro prevede la sottoscrizione di un nuovo contratto di fornitura. Inoltre, l’operazione prevede dei costi che ti saranno direttamente addebitati all’interno della prima bolletta utile.

Come verrà inviata la documentazione per il subentro? Molto dipende dalla modalità scelta per la stipula del nuovo contratto. Se ti sei interfacciato con TU.GG telefonicamente oppure tramite richiesta scritta, il fornitore provvederà a farti recapitare la documentazione al tuo indirizzo via posta ordinaria, unitamente alla busta di ritorno preaffrancata. Sarà tua cura compilare adeguatamente i documenti e rispedirli al fornitore, senza dimenticare che potrai consegnare la documentazione anche presso gli sportelli TU.GG.

Come fare la disdetta TU.GG?

La disdetta è l’operazione attraverso la quale un consumatore comunica la volontà di interrompere qualsiasi rapporto di natura contrattuale con il proprio fornitore luce e gas. Se hai intenzione di chiedere la cessazione della fornitura, TU.GG ha specificato che la procedura può essere completata anche online. Per fare in modo che la compagnia possa procedere con la disattivazione delle utenze, dovrai comunicare con precisione le seguenti informazioni:

  • Nome e cognome dell’intestatario della fornitura;
  • Numero di matricola del contatore;
  • Indirizzo di fornitura;
  • Numero di fornitura (puoi trovarlo su una qualsiasi delle tue bollette TU.GG);
  • Data di decorrenza della disdetta;
  • Indirizzo di spedizione dell’ultima bolletta.

All’interno dell’ultima fattura emessa da TU.GG troverai il conguaglio nonché il rimborso del deposito cauzionale versato in fase di sottoscrizione del contratto. 

Come scaricare la modulistica TU.GG?

I consumatori potrebbero avere l’esigenza di comunicare con l’azienda per l’espletamento di alcune pratiche. Sul sito ufficiale della compagnia è presente una sezione ad hoc riservata alla modulistica. Sono disponibili diversi moduli che potrai scaricare e salvare sul tuo dispositivo, per poi compilarli e trasmetterli al gestore. Ecco i principali moduli di cui potrai usufruire:

  • Modulo di reclamo;
  • Modulo comunicazione cambio residenza;
  • Modulo richiesta di variazione potenza;
  • Modulo comunicazione cambio indirizzo spedizione bollette;
  • Modulo di delega;
  • Modulo di attivazione/modifica o revoca della domiciliazione bancaria;
  • Modulo richiesta di sospensione della fornitura;
  • Modulo dichiarazione decesso del coniuge (oppure dell’ascendente o del discendente).

Tra i moduli maggiormente utilizzati figura senza dubbio il documento di reclamo. Esso permette di segnalare un disservizio per il quale è necessario l’intervento dell’azienda. La compilazione del modulo di reclamo è abbastanza semplice. In primo luogo, dovrai specificare:

  • I dati dell’intestatario della fornitura (nome, cognome, indirizzo di residenza, indirizzo e-mail, codice cliente);
  • La tipologia di utenza per la quale ti appresti ad esporre il reclamo (luce, gas o entrambi);
  • Codice POD (per le utenze della luce) e/o codice PDR (per le utenze del gas);
  • Argomento oggetto del reclamo (contratti, fatturazione, bonus sociale, morosità e sospensione, connessioni, lavori e qualità tecnica, qualità commerciale, mercato, misura, altro);
  • Descrizione breve dei fatti contestati.

Nel caso in cui la richiesta di reclamo sia motivata dall’arrivo di una bolletta caratterizzata da un importo anomalo, sarai tenuto ad effettuare l’autolettura dei consumi, specificando anche la data di rilevazione.

  • Come inviare il reclamo TU.GG?
  • Via fax, al numero 0471.98.71.41;
  • Via e-mail, all’indirizzo [email protected].

Ricordiamo che è fatta salva la possibilità di trasmettere un reclamo anche in forma libera, dunque senza utilizzare l’apposito modulo messo a disposizione dalla compagnia. L’importante è che il documento riporti le stesse informazioni presenti nel modulo. TU.GG fornirà una risposta motivata al reclamo entro 30 giorni solari dalla data di ricevimento della documentazione.

Altro modulo molto utile è quello per l’attivazione della domiciliazione bancaria. Tale modalità di pagamento esonera l’intestatario del contratto di fornitura dall’onere di occuparsi personalmente del saldo delle bollette, in quanto l’operazione si concretizzerà tramite addebito diretto su conto corrente bancario o postale. La compilazione del modulo è piuttosto semplice. I dati identificativi del creditore saranno già precompilati, quindi non dovrai preoccuparti di procurarteli. Di contro, sarai chiamato ad inserire i dati identificativi del debitore, vale a dire:

  • Nome e cognome oppure ragione sociale;
  • Codice fiscale o Partita IVA;
  • Nome dell’istituto di credito ed, eventualmente, della filiale di riferimento;
  • Codice IBAN associato al conto corrente.

In determinate circostanze, potrebbe essere necessario richiedere modifiche o variazioni rispetto ad alcuni dati o servizi relativi al contratto di fornitura. TU.GG mette a disposizione un modulo ad hoc per le comunicazioni di variazioni dei dati. Starà a te indicare la tipologia di variazione di cui hai bisogno, scegliendo tra:

  • Variazione dell’indirizzo di residenza o indirizzo della sede legale;
  • Variazione della potenza;
  • Variazione della ragione sociale;
  • Variazione dell’indirizzo di recapito della bolletta.

Occhio soprattutto alle variazioni di potenza. In tal caso, infatti, ti sarà chiesto di specificare la nuova potenza (1,5 kW, 3 kW, 4,5 kW, 6 kW, 10 kW, 15 kW e così via).

Scopri l'elenco dei fornitori di luce e gas