Allacciamento Eni Gas e Luce: Come fare? Costi e Tempi

Offerte Eni  Gas e LuceOfferte Eni  Gas e Luce

Vuoi Passare a Eni Gas & Luce?

Vai al sito e attiva l'offerta migliore Eni Gas e Luce o prendi un appuntamento per essere ricontattato.

Allaccio Eni: Numero, Costi, Tempi.
L'allacciamento del contatore alla rete: chi chiamare? Quanto costa? Quanto tempo ci vuole?

Devi installare il contatore con Eni gas e luce? Scopri come richiedere l'allacciamento, quanto costa e i tempi previsti. Trovi anche i dati necessari che ti verranno richiesti per portare a termine la pratica.


Nuovo Allaccio Eni: numero, costi e tempi previsti

Ecco una tabella di sintesi con tutte le info utili per allacciare il contatore alla rete e attivarlo con Eni gas e luce:

Come attivare il contatore con Eni gas e luce? Info utili 2020
ALLACCIAMENTO DESCRIZIONE
COME FARE Chiama lo sportello attivazioni* al numero 02 8295 8099 oppure fatti richiamare gratis.
COSTI Dipendono dal preventivo del distributore locale.
Orientativamente:
  • Per l'allacciamento alla rete elettrica (allaccio luce) il costo è di circa 470 € + IVA (cliente domestico contatore 3 kW);
  • Per l'allacciamento alla rete del gas metano (allaccio gas) il costo varia dai c.a. 150 € + IVA ai c. 950 € + IVA.
TEMPI
  • L'allacciamento della luce viene effettuato entro c.a. 40 giorni lavorativi per i lavori semplici oppure c.a. 80 giorni lavorativi per i lavori complessi;
  • L'allacciamento del gas viene effettuato entro c.a. 40 giorni lavorativi per i lavori semplici oppure c.a. 100 giorni lavorativi per i lavori complessi.

*Un esperto energia ti aiuterà nell'attivazione della tariffa più adatta alle tue esigenze di consumo. Il servizio di consulenza è 100% gratis.

Nei prossimi paragrafi analizzeremo nel dettaglio tutte le caratteristiche e le informazioni dell'allaccio con Eni, il calcolo dei costi e delle tempistiche massime di attesa.

Allacciamento con Eni: cos'è la posa del contatore gas e luce?

allaccio-luce
Allacciamento alla rete elettrica (photo credit: e-distribuzione.it).

L'allacciamento è l'operazione di trasloco energetico che riguarda l'installazione ex-novo di un contatore del gas o della luce all'interno di un immobile. Si parla propriamente di allacciamento (spesso abbreviato in "allaccio"), quando il contatore non è mai stato presente nell'immobile e quindi bisogna collegare l'abitazione alla rete di distribuzione. Questo collegamento viene effettuato dal tecnico del distributore locale tramite la c.d. posa del contatore, ossia l'installazione del corpo macchina, nonché la posa ed il collegamento dei cavi elettrici e/o dei tubi del gas.

L'allaccio può essere richiesto sia al fornitore che al distributore locale, tuttavia è più semplice procedere con la richiesta al fornitore per due motivi:

  1. Il distributore è più difficile da contattare (si può procedere solo via mail /fax) ed è sprovvisto di un vero servizio clienti per le richieste commerciali. Quindi le tempistiche per concludere la pratica potrebbero allungarsi;
  2. La domanda al distributore comporta solo l'allaccio alla rete, mentre contattando il fornitore è possibile procedere anche alla successiva attivazione della fornitura (c.d. "allaccio gas eni" oppure "allaccio luce eni").

Vuoi maggiori dettagli sulle tariffe per un nuovo allaccio? Prenota un appuntamento con un operatore energia. Riceverai assistenza gratuita per l'attivazione del nuovo contatore.

Eni gas e luce nuovo allaccio: quali dati vengono richiesti?

Per procedere all'allacciamento del contatore alla rete di distribuzione avrai bisogno di:

  • Dati anagrafici dell'intestatario dell'utenza;
  • Documento d’identità in corso di validità;
  • Indirizzo dell'immobile (o del terreno agricolo) in cui deve essere installato il contatore;
  • Potenza e tensione richiesta;
  • Destinazione d’uso della fornitura (domestico o P.IVA; residente o non residente);
  • Numero di concessione edilizia.

Quanto costa l'allaccio con Eni? Tutti i dettagli

allaccio-gas
Costi allaccio Eni (photo credit: italgas.it).

Il costo dell'allacciamento dipende dalla complessità dei lavori e viene comunicato al cliente dal distributore locale all'interno di un preventivo ad-hoc, formulato in seguito al perfezionamento del contratto di fornitura e del sopralluogo del tecnico autorizzato. In ogni caso, è necessario considerare:

  • Per quanto riguarda l'allaccio della luce (chiamato anche "eni allaccio luce") un costo complessivo di circa 470 € + IVA per i lavori non complessi di allacciamento alla rete di un cliente domestico con contatore da 3 kW; I costi sono cosi suddivisi:
    • Quota fissa, destinata al distributore locale a copertura dei costi amministrativi sostenuti per realizzare l'allacciamento. È pari a 25,81 € + IVA;
    • Quota potenza, dipende dalla potenza disponibile indicata dal cliente nella richiesta di allacciamento (es: per un contatore da 3 kW la potenza disponibile è pari al 10% in più della potenza contrattuale, cioè 3,3 kW). Il costo stabilito dall'Autorità è di 70,41 €/kW + IVA; Quindi per un contatore domestico la quota potenza ammonta a circa 232 € + IVA (calcolati come 70,41€*3,3 kW);
    • Quota distanza, è prevista una quota fissa pari a 187,26 € + IVA per l'allacciamento di abitazioni di residenza anagrafica  con potenza disponibile fino a 3,3 kW
    • Costi amministrativi, destinati al fornitore Eni Gas e Luce pari a 23 € + IVA.
  • Per quanto riguarda l'allaccio del gas (chiamato anche "eni allaccio gas") un costo complessivo che varia  dai 150 € + IVA ai  950 € + IVA a seconda della complessità dei lavori. I costi prevedono sempre:
    • Costi dell’accertamento documentale, destinati al distributore locale a copertura dei costi di accertamento della documentazione sulla sicurezza dell’impianto. Variano dai 47 € + IVA ai 70,00 € + IVA  in base alla portata termica complessiva dell’impianto (classe fino a G6 o superiori);
    • Contributo di attivazione, anch'esso destinato al distributore locale e che oscilla dai 30 € ai 45 € in base alla complessità di lavori;
    • Costi amministrativi, destinati al fornitore Eni Gas e Luce pari a 23 € + IVA.

Quota distanza: come funziona?

Secondo le disposizioni in vigore, la distanza viene calcolata come una linea retta tra la fornitura da allacciare e la più vicina cabina di riferimento (che deve essere in servizio da almeno 5 anni). Il costo previsto per l'allacciamento di abitazioni di residenza anagrafica con potenza disponibile fino a 3,3 kW, è calcolato in quota fissa e pari a 187,26€ + IVA. Tuttavia, per le potenze superiori (oppure in caso di aumenti successivi della potenza disponibile) il distributore richiederà un costo aggiuntivo per la quota distanza effettiva superiore ai 200 metri, così calcolato:

Contributo aggiuntivo: distanze superiori a 200m, potenza disponibile superiore a 3,3 kW
DISTANZA COSTO*
Quota fissa (fino a 200m e con potenza disp. fino a 3,3 kW) 187,26 € + IVA
Quota aggiuntiva da applicare per ogni 100m eccedenti la distanza di 200m dalla cabina di riferimento fino a 700m 93,87 € + IVA
Quota aggiuntiva da applicare per ogni 100m eccedenti la distanza di 700m dalla cabina di riferimento fino a 1.200 m 187,26 € + IVA
Quota aggiuntiva da applicare per ogni 100m eccedenti la distanza di 1.200m dalla cabina di riferimento 374,52 € + IVA

*Le informazioni relative al costo delle operazioni sono state reperite dall'Atlante per il consumatore - ARERA.

Quali sono gli step necessari per l'allacciamento con Eni? I tempi previsti

Allacciamento luce e gas: tempi complessivi?Normalmente, l'allacciamento della luce viene effettuato entro c.a. 40 giorni lavorativi (lavori semplici) oppure c.a. 80 giorni lavorativi (lavori complessi). L'allacciamento del gas viene effettuato entro c.a. 40 giorni lavorativi (lavori semplici) oppure c.a. 100 giorni lavorativi (lavori complessi).

Sia nel caso di un nuovo allaccio luce (c.d. "eni luce nuovo allaccio") che di un nuovo allaccio gas (c.d. "eni gas nuovo allaccio") la procedura da seguire è la stessa, cambiano solo le tempistiche previste. Nel dettaglio gli step sono:

  1. Perfezionamento del contratto, sottoscrivendo la richiesta di allacciamento con il fornitore Eni Gas e luce;
  2. Invio della comunicazione di allaccio al distributore, che viene fatta da parte della società di vendita (Eni) per conto del cliente al distributore locale entro 2 giorni lavorativi dopo il perfezionamento del contratto. La tempistica è uguale sia per la luce che per il gas;
  3. Sopralluogo del tecnico del distributore, l'appuntamento verrà concordato in base alla disponibilità (vale sia per la luce che per il gas). Serve per verificare la fattibilità e l’entità del lavoro necessario.
  4. Preventivo del distributore, dopo il sopralluogo del tecnico, il fornitore Eni invierà al cliente il preventivo di dettaglio del distributore locale, contenente il prezzo finale e la specifica di tutte le informazioni/documenti da fornire al distributore affinché possa effettuare i lavori. Il preventivo verrà inviato entro 20 giorni lavorativi per l'allaccio luce oppure entro 15/30 giorni lavorativi per l'allaccio gas (a seconda della complessità dei lavori).
  5. Accettazione del preventivo, il preventivo del distributore ha una validità di tre mesi, al termine dei quali bisognerà presentare una nuova richiesta di allacciamento.
  6. Esecuzione dei lavori di allaccio, accettato il preventivo, il distributore dovrà effettuare i lavori entro 15 giorni lavorativi per lavori semplici di allaccio luce (es: forniture in BT, semplice installazione del contatore o prolungamento di cavi) oppure entro 10 giorni lavorativi nel caso di lavori semplici di allaccio gas (es: allacciamento in bassa pressione, contatore fino alla classe G25, ecc.). Per quanto riguarda invece i lavori complessi (es: forniture luce in MT, interventi strutturali di passaggio di cavi/tubi sulla condotta stradale) le tempistiche si allungano a 60 giorni lavorativi sia per la luce o gas.

Al termine dei lavori di allacciamento, la fornitura di energia elettrica sarà attiva e potrà essere utilizzata dal cliente. Per la fornitura del gas invece, riceverai la documentazione tecnica necessaria per gli accertamenti di sicurezza dell’impianto (con le istruzioni per la compilazione e per l'invio al distributore). Una volta ricevuta la documentazione, se l'accertamento ha esito positivo il distributore avrà 10 giorni lavorativi di tempo per attivare il contatore del gas. Se invece l'esito è negativo, l’attivazione non potrà essere conclusa finché la situazione non verrà risolta.

Offerte Eni: quali sono le migliori?

Se vuoi attivare un nuovo contatore con Eni (pratica di "eni allaccio contatore luce e gas" o "allacciamento eni gas e luce"), ecco le migliori offerte disponibili:

Migliori offerte Eni gas e luce: Prezzo, Vantaggi novembre 2020
NOME OFFERTA PREZZO €/kWh - €/Smc e SPESA MENSILE* VANTAGGI
Eni Link Luce e Gas
eni
Luce F0: 0,046
F1: 0,046
F23: 0,041
Gas: 0,14
Luce 33,4 €/mese
Gas 46,7 €/mese
Prezzo fisso 24 mesi e scontato al 20% il 1° anno (con RID e bolletta web), Sky Q o Sky TV + Netflix gratis per 60 giorni.
Vai al sito Parla con noi
Eni Cambio Casa Luce e Gas
eni
Luce: 0,083
Gas: 0,23
Luce 39,7 €/mese
Gas 56,3 €/mese
Prezzo fisso 2 anni, sconto 46€ se attivi luce&gas, sconto 10% dal 2° anno + sconto 5% con RID, Sky Q o Sky TV + Netflix gratis per 60 giorni.
Vai al sito Parla con noi
Eni Scontocerto Luce e Gas
eni scontocerto
Luce: 0,083
Gas: 0,23
Luce 42,6 €/mese
Gas 55,7 €/mese
Prezzo fisso 2 anni, sconto 10% il 2° anno, Assicurazione Casa Axa in omaggio (tecnici disponibili h24 per guasti), Sky Q o Sky TV + Netflix gratis per 60 giorni.
Vai al sito Parla con noi

*La spesa mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Approfondimenti: che differenza c'è tra fornitore e distributore?

Se leggendo questa guida ti sei chiesto qual è la differenza tra fornitore e distributore, analizziamo insieme tutto quello che c'è da sapere:

  • Il fornitore (chiamato anche "società di vendita") si occupa della vendita al dettaglio dell'energia al cliente finale. Per attivare il contatore, dovrai in ogni caso stipulare un contratto di fornitura e per farlo dovrai chiamare ad esempio Eni gas e luce, fornitore sul mercato libero (ecco perché si parla di "eni gas numero verde allaccio");
  • Il distributore è invece la società incaricata di trasportare l'energia attraverso le reti di distribuzione e si occupa di operazioni tecniche come l’allacciamento e/o di guasti sul contatore o sulla linea. A differenza del fornitore non può essere scelto dal cliente finale, ma ne viene stabilito uno per ogni zona geografica (per questo si chiama "locale").  

Ecco un video di dettaglio che approfondisce la differenza tra fornitore e distributore:

 

Non sei sicuro di attivare l'energia con Eni? Confronta i migliori fornitori sul mercato libero:

*Comparatore tariffe con servizio di confronto 100% gratuito.

Altre operazioni con Eni gas e luce

Aggiornato in data