Come leggere la bolletta Iren Luce e Gas

allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
iren bolletta luce gas
Come leggere la bolletta se sei un cliente Iren?

Leggere e interpretare correttamente la bolletta Iren Luce e Gas è importante perché ti aiuta a conoscere nel dettaglio i tuoi consumi ed eventualmente a comprendere come agire per risparmiare. Scopri quali sono e cosa significano le varie voci in bolletta nonché come pagare le bollette. Se hai bisogno di assistenza puoi telefonare al Numero Verde Iren 800.96.96.96.


Quali dati contiene la bolletta Iren?

La bolletta Iren riporta diverse informazioni importanti relative alla fornitura, tra cui:

  • Numero del contratto;
  • Numero Cliente;
  • Estremi della bolletta (numero progressivo, data di emissione, periodo a cui fanno fede i consumi fatturati e la tipologia di bolletta);
  • Tipologia di fornitura (gas o luce);
  • Dati contrattuali;
  • Metodi di pagamento;
  • Importo da pagare;
  • Scadenza della bolletta e totale dei consumi fatturati;
  • Dati anagrafici del titolare del contratto di fornitura;
  • Voci di spesa;
  • Numero Verde Iren;
  • Numero di Pronto Intervento e Segnalazione Guasti;
  • Codice POD/PDR;
  • Periodo di comunicazione dell'autolettura;
  • Consumo annuo;
  • Dati tecnici della fornitura;
  • Dati identificativi del punto in cui è attiva la fornitura;
  • Informazioni sul calcolo delle imposte;
  • Consumi medi giornalieri.

Quante tipologie di bollette esistono? Potresti ricevere tre differenti tipologie di bollette: di conguaglio, di acconto e di conguaglio con acconto. Il calcolo della bolletta di conguaglio avviene sulla scia dei consumi effettivi, rilevati dall'autolettura del cliente o da reali letture del contatore. La fattura di acconto si basa su una stima dei consumi, in ragione del fatto che per il periodo di consumo fatturato non sono presenti letture reali del contatore. La fattura di conguaglio con acconto prevede un calcolo misto, basato in parte sulla stima dei consumi ed in parte sui consumi effettivi.

Come leggere la bolletta Iren Gas?

La maggior parte dei dati e delle voci presenti sulle bollette Iren sono sostanzialmente gli stessi sia per la fornitura del gas che per quella della luce. Ci sono, però, alcune informazioni specifiche per la tipologia di utenza attivata.

Ad esempio, per quanto concerne la bolletta Iren Gas, un dato univoco è senza dubbio il Codice PDR, il quale coincide con il Codice del Punto di Riconsegna, che consente di identificare in modo univoco il punto fisico di consegna del gas al cliente finale. Stesso discorso si applica ai dati tecnici della fornitura. In questa sezione della bolletta, infatti, troverai i seguenti dati:

  • Nome del distributore locale del gas;
  • Indirizzo di erogazione del gas;
  • Portata;
  • Potere Calorifico Superiore (PCS);
  • Coefficiente Correttivo;
  • Codice cabina REMI;
  • Tipologia d'utilizzo del gas.

Alcuni di questi termini potrebbero essere di non facile comprensione. Di conseguenza, è utile indicarne la definizione e descriverne le funzioni.

Domande Frequenti Bolletta Gas Iren

Cos'è la portata?

La portata coincide con la classe del tuo contatore del gas.

Cos'è il potere calorifico superiore?

È la quantità di energia che si può ottenere da un metro cubo di gas, a condizioni standard di temperatura e pressione. Il suo valore può cambiare in base al punto geografico in cui si trova la fornitura.

Cos'è il Codice della Cabina REMI?

Questo codice, formato sia da lettere che da numeri, identifica il punto di consegna dell'impianto di distribuzione responsabile dell'alimentazione del PDR.

Cos'è il coefficiente correttivo?

Questo coefficiente converte il consumo misurato in metri cubi dal contatore del gas nell'unità di misura utilizzata sulle bollette del gas, vale a dire gli Standard metri cubi (smc). Ciò in ragione del fatto che il volume del gas può cambiare in base alle condizioni di temperatura e pressione esterna.

Come leggere la bolletta Iren Luce?

Anche sulla bolletta Iren luce abbiamo alcuni dati specifici per l'utenza dell'energia elettrica, accompagnati da dati più generici. Puoi trovare in bolletta queste informazioni alla voce "Dati tecnici della fornitura".

  • Quali sono i dati tecnici della fornitura Luce?
  • Indirizzo di erogazione dell'energia elettrica;
  • Nome dell'azienda locale di distribuzione;
  • Potenza impegnata;
  • Tensione di alimentazione.

Per quanto concerne la lettura del contatore ed i consumi fatturati, qualora tu abbia stipulato un contratto della luce Iren con tariffa bioraria, ti ritroverai in bolletta la suddivisione dei consumi per le fasce orarie F1, F2 ed F3.

Il principio alla base di questa classificazione prevede che il costo al kWh dell'energia elettrica sia più alto nelle ore di punta (F1) e più basso in quelle non di punta o nei festivi. Altrettanto rilevante è conoscere la distinzione oraria tra le varie fasce:

  • Fascia F1 - Dal Lunedì al Venerdì dalle 8 alle 19;
  • Fascia F2 - Dal Lunedì al Venerdì dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23 mentre il Sabato dalle 7 alle 23;
  • Fascia F3 - Dal Lunedì al Sabato dalle 00 alle 7 e dalle 23 alle 24; tutte le ore della giornata nei giorni festivi e la domenica.

Rispetto alla bolletta del gas, quella della luce presenta un numero minore di termini tecnici ed è, dunque, di più facile comprensione. È doveroso accennare al significato di potenza impegnata e tensione di alimentazione.

Domande Frequenti Bolletta Luce Iren

Cos'è la potenza impegnata?

È il livello di potenza indicato all'interno del tuo contratto di fornitura e che il fornitore rende disponibile. Si misura in kW. In fase di sottoscrizione del contratto, è consigliato valutare la scelta della potenza impegnata necessaria per la propria abitazione. Generalmente, in gran parte delle abitazioni è sufficiente un contatore con potenza impegnata pari a 3 kW.

Cos'è la tensione di alimentazione?

Sotto il profilo tecnico, la tensione elettrica consiste nella differenza di potenziale elettrico in due punti dello spazio. Si misura in Volt (V). In genere, le utenze domestiche sono allacciate alla rete in Bassa Tensione, con una tensione nominale di alimentazione che può essere di 220 Volt (monofase, quella maggiormente utilizzata per le forniture private) o 380 Volt (trifase).

Quali sono i costi della bolletta Hera?

Nella sezione dedicata al riepilogo delle voci di spesa, potrai trovare informazioni sul costo totale della bolletta e sull'incidenza di ogni singola voce. I costi di una bolletta sono determinati dalle seguenti voci:

  1. Spese per la materia energia/gas naturale;
  2. Spese per il trasporto e la gestione del contatore;
  3. Spese per oneri di sistema;
  4. Imposte;
  5. Altre partite soggette IVA;
  6. Canone di abbonamento alla televisione.

Le spese per la materia energia/gas naturale sono legate all'andamento del mercato all'ingrosso dell'energia elettrica e del gas. I fornitori di energia elettrica, infatti, non fanno altro che acquistare l'energia ad un determinato prezzo, per poi rivenderla al cliente finale, aggiungendo uno spread che rappresenta il margine di guadagno del gestore stesso. Questo discorso vale soprattutto per le tariffe a prezzo indicizzato, nelle quali, per l'appunto, il costo dell'energia o del gas naturale cambia in base a ciò che accade sui mercati all'ingrosso.

Le spese per il trasporto e la gestione del contatore servono a coprire i costi sostenuti dalle aziende di distribuzione per garantire sia la manutenzione della rete e dei contatori sia il trasporto stesso della materia prima, per fare in modo che possa arrivare nelle case e che tutti possano usufruirne.

Le spese per gli oneri di sistema comprendono gli importi fatturati a copertura di attività relative al gas o all'energia elettrica e che riguardano l'interesse della collettività.

Oltre a queste spese, bisogna considerare l'Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) e l'imposta che si applica sui quantitativi di energia o di gas consumati, a prescindere dal gestore scelto.

Canone Rai sulle bollette Iren: cosa c'è da sapere? In base a quanto stabilito dalla Legge di stabilità del 2016, sulle bollette dell'energia elettrica relative all'abitazione di residenza è necessario addebitare il costo del canone Rai. Questa imposta riguarda tutti coloro che detengono apparecchi televisivi. In bolletta, il canone Rai viene addebitato in dieci rate mensili, da gennaio ad ottobre. Il costo è di 90 euro. Qualora nessun componente della famiglia anagrafica abbia sottoscritto un contratto elettrico residenziale, il canone andrebbe pagato tramite modello F24 entro fine anno.

Come pagare la bolletta Iren?

Iren offre tante modalità di pagamento delle bollette, in maniera tale che tutti possano facilmente ovviare al saldo delle fatture. I metodi di pagamento sono i seguenti:

  • Domiciliazione bancaria o postale;
  • Iren Pay;
  • Carta di Credito;
  • Sportelli postali;
  • Bonifico bancario.

La domiciliazione bancaria o postale è la soluzione migliore per chi non vuole avere il problema di ricordarsi della scadenza delle bollette. Infatti, questo metodo di pagamento prevede l'addebito diretto dell'importo delle fatture su conto corrente bancario o postale.

Come richiedere la domiciliazione bancaria? Scarica l'apposito modulo Iren e compilalo facendo attenzione ad indicare correttamente i dati della fornitura, quelli del richiedente ed il Codice IBAN su cui avverrà l'addebito.

Se non ti pesa ovviare personalmente al pagamento delle bollette né tantomeno recarti presso gli uffici postali, potresti optare per il saldo delle fatture Iren tramite bollettino postale.

Come funziona il pagamento con IrenPay? Per accedere a questa tipologia di pagamento ti basterà scaricare l'App IrenYou oppure collegarti all'area utente del sito www.irenlucegas.it. Il pagamento avviene tramite l'impiego del conto di pagamento online della tua banca, vale a dire un vero e proprio bonifico diretto che il tuo stesso istituto di credito provvederà ad emettere. Puoi utilizzare l'App IrenYou o l'area clienti anche qualora tu scelga di pagare le bollette tramite carta di credito.

Se, invece, preferisci optare per il bonifico bancario, sarà Iren a fornirti gli estremi del conto corrente presso cui verrà accreditato l'importo della fattura. Dovrai fare attenzione ad indicare correttamente la causale del bonifico, inserendo:

  1. Numero della fattura;
  2. Codice contratto;
  3. Nome e cognome dell'intestatario.

Come attivare la bolletta web Iren?

Già da qualche anno, un numero sempre maggiore di fornitori di energia elettrica e gas naturale offre ai propri clienti la possibilità di attivare la bolletta web. Si tratta della possibilità di eliminare l'invio della bolletta in formato cartaceo e di ricevere le fatture esclusivamente in formato elettronico. Dall'area utente Iren oppure dall'App IrenYou potrai facilmente attivare la bolletta web.

Come scaricare l'App IrenYou? Potrai scaricare l'applicazione gratuitamente, sia dagli store Android che Apple. Grazie all'App potrai facilmente visualizzare le bollette ed i dati del tuo contratto nonché comunicare l'autolettura e parlare con un operatore. I dati di accesso dell'applicazione sono gli stessi che utilizzi per il login sull'area utente www.irenlucegas.it.

Come contattare Iren Luce e Gas?

Se hai bisogno di assistenza sulle tue fatture Iren o se desideri richiedere la rateizzazione delle bollette, sappi che puoi utilizzare uno dei canali di contatto messi a disposizione dal tuo fornitore. In primo luogo, puoi telefonare al Numero Verde Iren 800.96.96.96 se sei un cliente del mercato libero. Se, invece, la tua utenza ricade nel servizio di maggior tutela, puoi chiamare all'800.97.97.97. Il servizio clienti è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 13. 

Ricordiamo, infine, che Iren è presente con una vasta rete di sportelli fisici. Potrai recarti presso uno dei punti vendita Iren per chiedere supporto ed informazioni relative alle tue bollette. Gli sportelli sono distribuiti principalmente in tre regioni italiane:

  • Piemonte;
  • Liguria;
  • Emilia-Romagna.

Se sei un cliente Iren ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli:

Aggiornato in data