La rete di e-distribuzione e il programma E-DigItaly


Il processo di digitalizzazione sta conoscendo un iter di affermazione sempre più diffuso anche nel nostro Paese: per questo motivo le aziende possono contare su un supporto strategico finalizzato alla promozione della cultura dell’innovazione, ma che serve anche a rendere i processi di lavoro più semplici nella prospettiva di un ripensamento dei modelli di business. L’insieme delle tecnologie della comunicazione e dell’informazione che viene identificato attraverso la sigla ICT rappresenta, nel campo dell’energia, una risorsa molto preziosa attraverso cui è possibile favorire la sostenibilità non solo dal punto di vista sociale, ma anche a livello economico e ambientale.

Il progetto E-DigItaly

A partire da questa constatazione E-Distribuzione nel 2017 ha dato il via a E-DigItaly. E-Distribuzione è la società che fa capo al Gruppo Enel che si occupa della rete elettrica e delle infrastrutture di distribuzione nel nostro Paese; E-DigItaly è un piano il cui scopo è quello di rielaborare i processi commerciali e tecnici mediante il ricorso al design thinking e l’uso di tecnologie digitali. Quello che ne deriva è un procedimento del tutto rinnovato che inizia dalla fase in cui la richiesta di allacciamento alla rete viene acquisita e si conclude con la chiusura dell’attività, tenendo conto dei vari passaggi intermedi, tra i quali la preventivazione dei costi, l’assegnazione dei lavori e il loro svolgimento.

Come si è sviluppato il programma

Lo staff di lavoro del progetto, con l’intento di semplificare le relazioni con la clientela, ha scelto di digitalizzare tutto il processo relativo alla gestione delle richieste. Le novità che sono state introdotte riguardano più o meno 32 milioni di clienti, e altre 15mila sono le persone coinvolte nel cambiamento in azienda: come si può intuire, si tratta di un processo di gestione delle connessioni dai numeri significativi.

I risultati

Grazie ai nuovi strumenti la gestione delle pratiche risulta semplificata, e ciò apporta benefici considerevoli non solo sul piano della trasparenza, ma anche dal punto di vista dell’ottimizzazione, senza dimenticare un livello di efficienza più elevato in relazione alla pianificazione operativa. Un esempio che vale la pena di citare tra i tanti è quello che chiama in causa il POD Identifier, un servizio innovativo che garantisce l’identificazione del PD abbinato a una fornitura in automatico attraverso dati come l’indirizzo di fornitura, la partita Iva del cliente o il codice fiscale, tutti di facile reperibilità. Merita di essere citato anche Preventivo Smart, il nuovo servizio che consente di ricevere informazioni istantanee a proposito dei costi e dei tempi di quasi tutte le richieste di attività.

Un programma di trasformazione digitale

È davvero molto ampio, comunque, il piano di trasformazione digitale a cui E-Distribuzione ha dato vita. La società si sta mostrando propensa a tenere conto dei bisogni della clientela, fornendo anche soluzioni avanzate che consentono di migliorare sempre di più la qualità del servizio che viene messo a disposizione. A proposito: l’intelligenza artificiale si guadagna il proprio spazio grazie a un chatbot intelligente di nome Eddie, attraverso il quale è possibile entrare direttamente in contatto con E-Distribuzione. Tramite il sito, questo chatbot ha già servito più di 100mila clienti, fornendo le informazioni richieste tramite mezzo milione di interazioni.

Il chatbot Eddie

Eddie è stato progettato per riuscire a interpretare non solo le richieste scritte ma anche quelle vocali: ciò è possibile in virtù di algoritmi di Natural Language Processing decisamente all’avanguardia. Entrando più nel dettaglio, il programma di Eddie è stato studiato per potersi adeguare, nel corso del tempo, alle nuove necessità e alle nuove richieste dei clienti, destinate a evolversi. Ciò assicura un costante processo di miglioramento. Il cliente, dunque, può contare su un ampio assortimento di funzionalità a disposizione, tra le quali la verifica di disservizi che eventualmente riguardano la sua utenza o l’esistenza di lavori pianificati. Ma non è tutto, perché è possibile anche visualizzare le misure che sono state registrate nel corso degli ultimi 6 mesi ed eventualmente esportarle, così come si possono ricevere informazioni a proposito del ruolo di E-Distribuzione o del programma di sostituzione dei nuovi Contatori 2G.

Il Tracking Pratica e il Tracking in campo

I clienti, mediante il Tracking Pratica e il Tracking in campo, hanno l’opportunità di verificare lo stato di avanzamento delle proprie pratiche, in virtù di notifiche che vengono trasmesse in tempo reale, e in più possono essere aggiornati sui tempi di arrivo e sulla distanza del personale. Da non sottovalutare è la funzionalità del nuovo servizio di sicurezza denominato e-PIN, grazie a cui l’operatore che si presenta può essere identificato dal cliente per mezzo di un PIN usa e getta che è lo stesso operatore a generare. Per procedere alla verifica si può utilizzare il numero verde, o in alternativa è sufficiente eseguire l’accesso al servizio dedicato attraverso l’app di E-Distribuzione o il suo sito web.

Aggiornato in data