allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info

Sgate Anci Numero Verde e Login Area Clienti

Sgate Anci numero verde
Sgate numero verde

Il sistema Sgate dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani è molto utile ai fini della gestione dei processi di verifica dei requisiti di accesso alle agevolazioni sulle forniture di gas naturale, acqua ed energia elettrica. Scopriamo insieme quali sono i compiti di Sgate, le info sui contatti, istruzioni per l'accesso al portale e alla modulistica.


Chi è Sgate?

Sgate è l'acronimo di Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle tariffe energetiche. Si tratta del sistema informatico dell'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) che ha dato la possibilità ai Comuni italiani di ottemperare agli obblighi legislativi sul fronte della compensazione della spesa sostenuta dai consumatori residenziali che si trovano in condizioni di disagio, nell'ambito della fornitura di acqua, luce e gas.

L'impegno di Sgate, in tal senso, si è rafforzato in seguito all'introduzione, a partire dal 2021, del Bonus Automatico per il Disagio Economico. Il sistema ha, infatti, consentito ai comuni di rispettare le norme vigenti in materia di compensazione delle spese di energia elettrica per utenze domestiche, sostenute da coloro che vivono in condizioni disagiate dal punto di vista fisico.

Cosa fa Sgate?

Sgate si occupa della raccolta e dell'elaborazione di diverse tipologie di dati ed informazioni, in particolare:

  • Informazioni sull'identità dei richiedenti, basate sui dati inseriti da Comuni e CAF;
  • Residenza;
  • Dati ISEE;
  • Dati verificati dai distributori ed aventi ad oggetto gli aspetti tecnici della fornitura (come, ad esempio, il codice POD).

È compito di Sgate anche quello di verificare che per ogni nucleo familiare sia stato richiesto non più di un bonus elettrico e non più di un bonus gas. Il controllo avviene tramite il codice fiscale di coloro che fanno parte del nucleo familiare. A seguito dei controlli, Sgate provvede a notificare ai cittadini una comunicazione circa lo stato di avanzamento della pratica.

Oltre all'accettazione o al rifiuto della domanda, le comunicazioni possono riguardare anche l'imminente scadenza delle domande e, dunque, la necessità di procedere con il rinnovo. Sempre Sgate, inoltre, mette a disposizione dei cittadini un portale online, grazie al quale è possibile ottenere aggiornamenti circa le domande di bonus.

Cosa sono il bonus gas, bonus elettrico e bonus idrico?

Il Bonus Gas è un'agevolazione sulle bollette del gas, dedicato alle famiglie molto numerose, con un livello di reddito basso. Possono accedere al bonus i clienti domestici che hanno un contratto di fornitura diretto per l'utilizzo del gas naturale o un impianto condominiale, a condizione che l'ISEE non superi i 7.500 euro. Per le famiglie numerose, quelle con più di tre figli a carico, la soglia ISEE da non oltrepassare è pari a 20.000 euro.

Il Bonus Elettrico nasce nel 2007, a seguito della pubblicazione del DM 28/12, allo scopo di favorire l'abbassamento delle spese di energia elettrica per i clienti domestici. Si rivolge sia alle famiglie disagiate sotto il profilo economico, sia a quelle presso le quali è presente un soggetto affetto da gravi condizioni di salute e tenuto in vita grazie all'ausilio di apparecchiature domestiche elettromedicali (in questo caso si parla anche di bonus per disagio fisico).

  • Quali documenti servono per il bonus disagio fisico?
  • Certificazione ASL attestante le gravi condizioni di salute, la tipologia di apparecchiatura utilizzata e il numero di impiego giornaliero;
  • Carta d'identità e codice fiscale del richiedente;
  • Modulo B Disagio Fisico predisposto da Arera.

Il Bonus Sociale Idrico, noto anche come bonus acqua, è un'agevolazione che ha il fine di ridurre le spese per i servizi di acquedotto da parte delle famiglie che vivono una condizione di disagio sia sotto il profilo economico che sociale. È stato introdotto per la prima volta nel 2016, a seguito dell'approvazione del d.P.C.M 13 ottobre 2016, in attuazione della legge n. 221 del 2015. Grazie a questo bonus, le famiglie che ne hanno diritto possono evitare di pagare l'acqua, quantomeno nel quantitativo minimo considerato indispensabile per il soddisfacimento dei principali bisogni e stabilito in 50 litri al giorno per ogni persona (18,25 mc per abitante all'anno).

  • Quali documenti servono per richiedere il bonus idrico?
  • Documento d'identità;
  • Attestazione ISEE;
  • Certificato contenente i dati dei componenti del nucleo ISEE;
  • In caso di ISEE superiore a 8.107,5 euro ma inferiore ai 20.000 euro, attestazione per il riconoscimento di famiglia numerosa (almeno quattro figli a carico).

Dunque, per ottenere il bonus idrico ti servirà un ISEE non superiore a 8.107,5 euro se hai meno di quattro figli a carico e non superiore a 20.000 euro se hai almeno quattro figli a carico. Affinché la fornitura possa essere identificata correttamente, avrai bisogno di comunicare il nome del tuo gestore dell'acqua e il codice di fornitura.

Come ottenere l'attestazione ISEE? Dovrai procurarti il modulo per la Dichiarazione Sostitutiva Unica, disponibile presso gli uffici comunali, le sedi INPS e i CAF convenzionati. All'interno del modulo dovrai riportare le informazioni sul tuo nucleo familiare, sui redditi e sul patrimonio del nucleo stesso. Dopo aver presentato la domanda, ti verrà consegnata un'attestazione provvisoria che include le informazioni riportate nella Dichiarazione Sostitutiva, gli elementi indispensabili per calcolare l'ISEE e, soprattutto, l'indicazione del valore del tuo ISEE. L'attestazione è il documento necessario affinché sia possibile ottenere il bonus.

Come effettuare la registrazione su Sgate?

È necessario fare una distinzione rispetto alle diverse tipologie di utenti che possono accedere al portale Sgate. Sul sito www.sgate.anci.it, l'accesso è consentito esclusivamente agli utenti accreditati. Cliccando su "Accesso al sistema", ti verranno chiesti User Id e Password. Non avrai, però, la possibilità di scegliere in maniera autonoma e volontaria le credenziali. Infatti, i dati di accesso vengono inviati tramite raccomandata oppure consegnati direttamente dall'Amministratore. Possono fare il login all'area riservata soltanto gli amministratori comunali. Qualora l'amministratore abbia smarrito le credenziali, potrà avviare la procedura di recupero indicando i seguenti dati:

  • Provincia;
  • Comune;
  • Nome;
  • Cognome;
  • Codice Fiscale.

Il sito web di riferimento per i cittadini è, invece, www.bonusenergia.anci.it. Da qui è possibile accedere all'area riservata, così da controllare comodamente online lo stato della propria pratica. Anche in questo caso, però, è doveroso sottolineare che non è prevista una procedura di registrazione manuale né un accesso tramite il sistema SPID o CIE. Il login è, infatti, consentito previa inserimento delle credenziali di accesso rilasciate al cittadino dal Comune. Dopo aver eseguito il primo accesso, però, potrai modificare la password, così da incrementare il livello di sicurezza dei tuoi dati personali.

Come accedere alla modulistica Sgate? La domanda per l'accesso ai bonus sociali deve essere presentata direttamente presso il proprio Comune di appartenenza. In alternativa, potrai recarti anche presso un CAF o la Comunità Montana, a condizione che questi enti siano stati autorizzati dal Comune stesso. Affinché la domanda possa essere accettata e considerata valida, è necessario utilizzare i moduli messi a disposizione ed avallati da ARERA. Potrai trovare la modulistica aggiornata anche sul sito bonusenergia.anci.it, cliccando su "Documentazione", nella sezione Bonus Elettrico o Bonus Gas.

Sgate: Numero Verde ed altri Contatti

Il Numero Verde riservato ai cittadini che desiderano ottenere maggiori informazioni rispetto al bonus sociale è l'800.166.654. Il recapito coincide con il numero dello Sportello per il Consumatore promosso da ARERA e gestito da Acquirente Unico S.p.A. Il servizio di assistenza tramite call center è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18.

Per maggiori informazioni sul bonus sociale potrai consultare il sito web ufficiale dell'Autorità di Regolazione per l'Energia Reti e Ambiente oppure lo stesso portale Sgate, sezione FAQ. È utile ricordare che le domande di accesso ai bonus gas, idrico ed elettrico possono essere consegnate anche a mano, presso uno sportello Sgate. Potrai effettuare la ricerca dello sportello a te più vicino direttamente sul portale bonusenergia.sgate.it, specificando regione, provincia e comune di residenza.

Cosa è cambiato dal 1° gennaio 2021? A partire da questa data sono state ufficializzate novità molto interessanti per i consumatori. Infatti, ai cittadini che hanno diritto al bonus elettrico per disagio economico, bonus gas e bonus idrico verrà riconosciuta automaticamente l'agevolazione. Questo significa che non sarà necessario presentare la domanda. Di contro, non ci sarà l'erogazione automatica del bonus per il disagio fisico, per il quale dovrai continuare a fare affidamento al tuo Comune o ad un CAF.

Aggiornato in data