Enel Energia Passaggio Mercato Libero: cosa significa

Aggiornato in data
minuti di lettura
offerte luce e gasOfferte luce e gas=

Scopri le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

offerte luce e gasOfferte luce e gas=

Scopri le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi

Risparmia oltre 96 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

enel mercato libero
Cosa significa Enel Energia passaggio al libero mercato?

Enel è una società attiva nel settore dell'energia elettrica e del gas in Italia che offre servizi sia nel mercato tutelato che nel mercato libero. Scopriamo meglio Enel Energia nel mercato libero.

L'Ente Nazionale per l'Energia Elettrica ha ricoperto un ruolo di rilievo nel settore elettrico fino alla liberalizzazione del mercato. Da quel momento in poi, la libera concorrenza ha cambiato gli equilibri del mercato.

Tuttavia, pur continuando a operare nel mercato tutelato attraverso il Servizio Elettrico Nazionale (almeno fino alla fine di tale regime fissata per luglio 2024), Enel ha saputo affrontare le sfide del mercato libero grazie a Enel Energia.

Servizio Elettrico Nazionale ed Enel Energia, due facce della stessa medaglia Il Gruppo Enel è uno dei principali operatori che operano nei settori dell'energia elettrica e gas sia nel Servizio di Maggior Tutela attraverso il Servizio Elettrico Nazionale che nel mercato libero attraverso Enel Energia. Quindi, Servizio Elettrico Nazionale ed Enel Energia sono entrambe società del Gruppo Enel, ma operano in mercati diversi.

Se il Servizio Elettrico Nazionale fornisce solo energia elettrica nelle aree in cui E-distribuzione gestisce la rete seguendo le tariffe e le condizioni stabilite dall'Autorità ARERA su base trimestrale in base all'andamento dei prezzi del mercato, Enel Energia è impegnata nella vendita sia di energia elettrica che di gas nel mercato libero con tariffe interessanti da lei stessa stabilite.

Qual è il ruolo di E-distribuzione? E-distribuzione è il distributore locale del Gruppo Enel e si occupa della distribuzione di energia elettrica e gas ed è proprietario dei contatori nella zona di competenza. Il contatto con E-distribuzione avviene soltanto in caso di guasti o situazioni di emergenza. Al contrario, pur facendo parte del Gruppo Enel, Enel Energia si occupa della fornitura di luce e gas e opera nel mercato libero.

Enel Energia mercato libero: cosa significa?

Enel Energia è la società del Gruppo Enel attiva su tutto il territorio nell'ambito della vendita di luce e gas nel mercato libero, proponendo tariffe e servizi interessanti.

Sostanzialmente è uno dei fornitori tra cui i consumatori possono scegliere, d'altronde l'obiettivo del mercato libero è promuovere la libera concorrenza in modo da offrire ai consumatori una maggiore libertà di scelta rispetto al mercato tutelato e da permettere loro di selezionare il proprio fornitore di energia elettrica e gas in base alle proprie esigenze.

Per operare nel mercato libero e competere con gli altri fornitori, quindi, Enel Energia propone offerte luce e gas diversificate, convenienti e pronte a soddisfare le esigenze più disparate. D'altronde, diversamente dal Servizio Elettrico Nazionale, può farlo in autonomia e senza dipendere dalle decisioni dell'Autorità.

Come viene definito il prezzo dell'energia Quando si parla di prezzo dell'energia, è importante considerare le diverse componenti che lo compongono: servizi di vendita, servizi di rete, IVA e accise. Oltre alle componenti tradizionali come i servizi di rete e gli oneri generali che sono fisse e stabilite, ci sono anche fattori aggiuntivi che possono cambiare in base al fornitore e/o fluttuare nel tempo a causa di fattori economici, ambientali e politici.

A cambiare nel mercato libero sono le tariffe di luce e gas: prezzo fisso o prezzo indicizzato; tariffa monoraria o bioraria; prezzo bloccato per un certo periodo) e la gamma dei servizi offerti (es. Area Clienti, chat online, app dedicata, servizio clienti sempre attivo, bolletta online e domiciliazione bancaria).

Il principale cambiamento lo si ritrova in bolletta, visto i cambiamenti del costo al kWh e del costo Smc definiti dal fornitore del mercato libero. Di fatto è la spesa per la materia prima a influenzare il “peso” della bolletta.

Cosa non cambia nel mercato libero? Il mercato libero promuove la libera concorrenza ma, al di là del fornitore, il codice POD (codice alfanumerico che identifica contatore e fornitura della luce) e il codice PDR (codice numerico che identifica l'utenza del gas) non cambiano. Non cambia neanche la struttura della bolletta: dati fornitura, sintesi degli importi fatturati, dettaglio consumi e comunicazioni.

Enel, quando si passa al mercato libero?

Quando avverrà la fine del mercato tutelato (al momento fissata a luglio 2024) allora Enel sarà costretta a chiudere la società Servizio Elettrico Nazionale e a operare nel mercato libero attraverso Enel Energia.

Passare dal Servizio Elettrico Nazionale ad Enel Energia è obbligatorio? Il passaggio al mercato libero è ormai obbligatorio (è soltanto una questione di tempo) mentre il passaggio ad Enel Energia per il mercato libero dal Servizio Elettrico Nazionale non è obbligatorio, anzi. Se fosse obbligatorio avverrebbe in modo automatico. Inoltre l'obiettivo del mercato libero è promuovere la libera scelta del consumatore all'interno di un'ampia proposta. Tuttavia continua a leggere per sapere quando e perché Enel Energia potrebbe essere la scelta più conveniente.

Nel mercato libero, Enel Energia è soltanto uno degli oltre 700 fornitori tra cui possono scegliere i consumatori del mercato libero alla ricerca di un nuovo fornitore (vista la possibilità di cambiare fornitore senza costi ogni volta che lo si desidera) e coloro che si apprestano a lasciare il mercato tutelato in vista della sua chiusura definitiva.

La data di chiusura del Servizio di Maggior Tutela è stata fissata quindi a luglio 2024, ma aspettare il termine nella speranza che sia approvata un'altra proroga non sarebbe una buona idea perché l'abolizione del mercato tutelato è certa ma non si conosce cosa accadrà dopo, cioè il destino delle società attive nel mercato tutelato e le dinamiche di un eventuale periodo di transizione.

Molto probabilmente, dopo il termine del mercato tutelato, si aprirà una finestra temporale di transizione in cui si darà modo ai consumatori non ancora passati al mercato libero di scegliere un fornitore. Tuttavia le linee guida e le regole di tale periodo non sono state definite e i consumatori potrebbero ritrovarsi con un fornitore del mercato tutelato imposto senza avere la possibilità di scelta su società e offerta.

Qualcuno parla dello stesso fornitore del mercato tutelato operativo anche nel mercato libero (es. Servizio Elettrico Nazionale di Enel, Servizio Elettrico Roma del Gruppo Acea e altri) mentre qualcun altro pensa a un fornitore scelto tramite gara nazionale: in ogni caso, i consumatori finiti nel periodo di transizione potrebbero ritrovarsi con tariffe e condizioni in linea con il mercato, ma non rispondenti pienamente alle proprie esigenze. Inoltre potrebbero non avere a disposizione le stesse offerte interessanti disponibili attualmente nel mercato libero.

I consumatori del mercato tutelato potrebbero evitare i dubbi e le incertezze scegliendo l'offerta di un fornitore del mercato libero come Enel Energia il prima possibile.

Enel Energia è uno dei fornitori del mercato libero e potrebbe essere la scelta più conveniente per chi cerca tariffe interessanti progettate per adattarsi a specifiche abitudini di consumo ed esigenze energetiche e vantaggi esclusivi.

Potrebbe essere la scelta giusta anche per i clienti che arrivano dal Servizio Elettrico Nazionale perché entrerebbero nel mercato libero mantenendo lo stesso interlocutore, cioè il Gruppo Enel (di cui Enel Energia fa parte).

In ultimo, considerando la presenza capillare del Gruppo Enel sul territorio, avere Enel Energia come fornitore permetterebbe di accedere a uno Spazio Enel (negozio gestito da un partner) o a un Punto Enel (negozio gestito dal fornitore).

Come passare a Enel Energia mercato libero

Come passare a Enel Energia nel mercato libero? Il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero è semplice: il cliente non deve far altro che scegliere l'offerta più adatta alle proprie esigenze e sottoscrivere un contratto di energia elettrica e/o gas.

Offerta Enel Flex Luce e Gas: Prezzo e Vantaggi
NOME OFFERTA PREZZO e SPESA MENSILE* VANTAGGI
Enel Flex Luce e Gas
offerta enel flex
PUN + 0,028 €/kWh
Luce 51,3 €/mese

PSV + 0,060 €/Smc
Gas 78,5 €/mese
Prezzo Variabile. Contributo a consumo bloccato per 1 anno. Energia 100% green e Bolletta web.
Attiva online 02 829 580 99
Attiva online o Parla con noi

*Il prezzo si riferisce alla componente materia prima energia e gas (IVA e imposte escluse); il corrispettivo di commercializzazione e vendita (CCV) è pari a 10€/mese (IVA e imposte escluse).  La spesa mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Non sai quale offerta attivare? La scelta tra prezzo fisso o prezzo indicizzato e tra tariffa mono o bioraria non è sempre facile, specialmente se si passa dal mercato tutelato al mercato libero. Se non sai qual è l'offerta più giusta per te, puoi confrontare offerte di Enel Energia e farti aiutare da un nostro esperto allo 02 829 580 9902 829 580 9902 829 580 9902 829 580 99.

Il consumatore deve essere in possesso di alcune informazioni e documenti necessari all'attivazione dell'offerta: dati anagrafici intestatario utenza; indirizzo di fornitura; indirizzo di fatturazione se diverso da quello di fornitura; contatti; codice POD per la luce e codice PDR per il gas; codice IBAN per eventuale domiciliazione bancaria.

Enel Energia, in quanto nuovo fornitore, si occupa di tutti gli aspetti del passaggio legati alla disdetta e al recesso con il fornitore del mercato tutelato.

La procedura semplificata del passaggio al mercato libero Come passare ad Enel Energia mercato libero o altri fornitori è diventato semplice grazie alla semplificazione arrivata con la liberalizzazione del mercato. Prima di luglio 2007, infatti, i clienti dovevano contattare il distributore locale per attivare un contratto di fornitura e per qualsiasi altro aspetto dell'utenza.

Il passaggio al mercato libero dell'energia non richiede alcun costo di passaggio nella tariffa di attivazione, non richiede lavori specifici e non comporta interruzioni del servizio.

I consumatori che desiderano ricevere informazioni su come passare a Enel nel mercato libero o specifiche riguardanti le offerte Enel Energia possono sfruttare uno dei canali messi a disposizione dal fornitore, dal numero verde Enel Energia mercato libero 06 9480 8228 (disponibile tutti i giorni dalle 07:00 alle 22:00) al servizio online EnelClic.

Se si desidera entrare in contatto con Enel Energia mercato libero senza usare il numero verde o il servizio EnelClic allora si può usare la chat del Servizio Clienti disponibile sul sito del fornitore. Il servizio consente di scegliere la tematica per la quale si richiede informazioni o supporto.

In alternativa, vista la distribuzione capillare del Gruppo Enel sul territorio nazionale, è possibile cercare il Punto Enel più vicino e recarsi di persona. Lì si riceveranno informazioni e supporto.

Scopri l'elenco dei fornitori di luce e gas