allaccio e volturainfo allaccio e voltura

INFO TARIFFE GAS, ALLACCI E VOLTURE

Scopri le 3 migliori offerte di luglio 2021 o prendi un appuntamento per essere ricontattato.

Allacciamento del contatore Gas con Italgas: Moduli, Costi e Tempi

Hai bisogno di un nuovo allaccio gas? Segui le istruzioni per richiedere un preventivo ad Italgas oppure contatta un fornitore del mercato libero.
Hai bisogno di un nuovo allaccio gas? Segui le istruzioni per richiedere un preventivo ad Italgas oppure contatta un fornitore del mercato libero.

È possibile richiedere a Italgas un allaccio gas tramite preventivo online dal portale MyItalgas. La spesa e la durata dell’operazione possono variare causa difficoltà e numero dei lavori. Per informazioni e appuntamento è attivo il numero verde 800.915.150 dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 20:00.


Nuovo Allaccio Italgas - cosa fare, costo e tempi?

Un nuovo allaccio si richiede per installare un contatore e collegarlo alla rete di distribuzione. In generale, l’allaccio può riguardare entrambe le utenze (luce e gas) e può essere eseguito contattando o il distributore di competenza locale oppure un fornitore. Sebbene ci sia questa doppia possibilità, la scelta non è indifferente. Ti consigliamo quindi di:

  • Contattare il distributore (come Italgas) se hai bisogno solo di installare il corpo macchina, senza la necessità di avere il gas in casa ed utilizzare la fornitura.
  • Contattare il fornitore (come Eni gas e luce) se hai bisogno di allacciare il contatore e attivare l’utenza gas. Un contatore installato, ma privo di un contratto di fornitura è fondamentalmente inutile se devi utilizzare l'energia.

Il costo e il tempo dell’allaccio gas sono in parte stabiliti dall’Autorità (e quindi uguali tra tutti gli operatori del Mercato Libero) e in parte condizionati da fattori circostanziali come: la complessità dei lavori, la modalità di invio della richiesta, la corretta compilazione dei moduli. Nel dettaglio:

Italgas allaccio contatore gas: cosa fare, costo e tempi
ALLACCIAMENTO INFO UTILI
COSA FARE
  • Per allacciare il contatore e attivare le utenze con il fornitore (esempio Eni), chiama lo sportello attivazioni* al numero 02.8295.8099 02.8295.8099.
  • Per assistenza ed info sul l’Allaccio Gas con Italgas chiama il Numero Verde 800.915.150.
COSTO

Allaccio gas Italgas Costo

Dipende dal preventivo del distributore locale. Orientativamente: il costo varia dai ca. 150€ + IVA ai 950€ + IVA.

TEMPO

Allaccio gas Italgas Tempo

Dipende dal grado di difficoltà dei lavori: entro ca. 40 giorni lavorativi per i lavori semplici oppure ca. 100 giorni lavorativi per i lavori complessi.

*Un esperto energia di Selectra ti offrirà gratuitamente supporto per trovare l’offerta luce e gas più adatta ai tuoi bisogni. Il servizio di comparazione tariffe è completamente gratuito. L’analisi dei costi e tempi descritti in tabella saranno analizzati nel dettaglio in questo articolo. L’IVA è da considerarsi al 22%.

Nuovo Allaccio Italgas - perché è preferibile contattare il fornitore?

Sebbene l’allaccio può essere richiesto sia al fornitore che al distributore, è preferibile contattare il fornitore che predisporrà da subito sia l’allaccio dell'abitazione alla rete sia l’attivazione del contatore. L’azienda di vendita sarà inoltre un punto di riferimento per altre richieste come:

  • Modifiche contrattuali, come ad esempio il cambio intestatario della bolletta (le c.d. volture);
  • Richieste di subentro;
  • Avere chiarimenti su bollette e pagamenti;
  • Avere tutte le info per cambiare il fornitore di gas;
  • Disattivare la fornitura del gas.

Si tratta quindi di un soggetto più vicino al cliente finale per tutta la durata della fornitura.

Quando è conveniente servirsi del distributore? Se sei proprietario di una casa di recente costruzione o sprovvista di contatore, potresti non essere momentaneamente interessato ad aprire l’utenza, ma solo a predisporre l’appartamento per scopi futuri. Solo in questo caso può essere utile rivolgersi al distributore locale perché l'utenza che non verrà utilizzata a breve. Per maggiori informazioni sulle richieste di subentro a Italgas, leggi l'articolo dedicato: "Italgas Subentro: Procedura, Costo, Tempo e Contatti Utili".

Che differenza c’è tra distributore e fornitore?

Il distributore ed il fornitore sono due operatori che svolgono attività differenti all’interno del mercato dell’energia elettrica, gas e servizi idrici. Le loro caratteristiche sono messe a confronto nella tabella sottostante.

Tabella di confronto: distributore e fornitore
CHI È IL DISTRIBUTORE (ITALGAS) CHI È IL FORNITORE (ENI GAS E LUCE)

Il distributore locale è il proprietario della rete di distribuzione e dei contatori collegati ad essa.

È responsabile del trasporto fisico della materia prima energia e può essere contattato per opere di allaccio, attivazione, disattivazione, spostamento e verifica del contatore nonché cambio della potenza impegnata.

Per quanto riguarda l’energia elettrica, il distributore è il responsabile della trasformazione dell’energia da alta/media a bassa tensione.

Il distributore è definito locale perché la sua competenza dipende dal Comune di riferimento. Per conoscere i distributori locali e le zone di competenza, è possibile consultare questo elenco completo.

  • Esempi di distributori del gas:
    Italgas, 2i Rete Gas, Inrete, Ireti, Unareti
  • Esempi di distributori dell’energia elettrica:
    E-Distribuzione, Unareti, Areti, Ireti, Inrete

Il fornitore è l’azienda commerciale con cui si può sottoscrivere un contratto luce e gas.

Normalmente è l’operatore più vicino al cliente e colui a cui rivolgersi per modificare il contratto, problemi o informazioni sulla bolletta, disattivare la fornitura o cambiare il fornitore.

Dispone di numerosi canali di contatto, tra cui numeri verde, sportelli sul territorio e un servizio assistenza commerciale strutturato per ricevere ed elaborare segnalazioni.

Non sai a quale fornitore rivolgerti? Chiama lo sportello attivazioni al numero 02.8295.809902.8295.8099. Un esperto di energia, sarà a tua disposizione per consigliarti l’offerta gas migliore per te e seguirti durante la stipula del contratto. Il servizio di comparazione è gratuito, senza impegno e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 18

Italgas Nuovo Allaccio - come si richiede?

La richiesta di allaccio può essere presentata direttamente al provider (fornitore) oppure al distributore. La procedura si articola in diversi momenti ciascuno dei quali può influire sul costo e sul tempo dell’operazione.

1° Passaggio: documentazione di regolarità dell’impianto domestico

Prima di iniziare la pratica, sarà necessario dimostrare la regolarità dell’impianto domestico che dovrà risultare a norma e realizzato da una società installatrice regolarmente iscritta alla Camera del Commercio e abilitata ai sensi del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 gennaio 2008, n. 37 (qui l'approfondimento normativo completo del D.M. 22 gennaio 2008, n. 37 in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici).

2° Passaggio: stipulazione contratto di fornitura o richiesta del preventivo

Se hai deciso di procedere con il fornitore, una volta stipulato il contratto di fornitura, sarà lui stesso ad inviare la richiesta al distributore che ti invierà il preventivo dei lavori. Se invece hai deciso di procedere con il distributore, dovrai richiedere un preventivo ad Italgas attraverso il portale MyItalgas, sezione "Preventivi".

myItalgas
Richiedi un preventivo online su MyItalgas per avviare l’opera di allacciamento. (photo credit: italgas.it)

Per i clienti già iscritti al portale sarà sufficiente inserire Username e Password. Chi invece non è iscritto al portale, dovrà cliccare sul pulsante “Registrati” e compilare il form online.

myItalgas_iscrizione
Form online da compilare su My Italgas per ricevere un preventivo per attivare le pratiche nuovo allaccio gas. (photo credit: italgas.it)

3° Passaggio: moduli richiesta allaccio gas

Una volta inoltrata la richiesta di preventivo online (sempre nel caso in cui hai deciso di procedere con il distributore e non con il fornitore), il distributore locale ti invierà l’informativa sull’accertamento e attivazione della fornitura, più la documentazione per l’allaccio gas Italgas da compilare e rinviare al mittente. La documentazione comprende:

  • Allegato H - Modulo di conferma della richiesta di attivazione/riattivazione della fornitura di gas;
  • Allegato I - Modulo di attestazione di corretta esecuzione dell’impianto;
  • Allegati obbligatori alla richiesta di conformità dell’impianto;
  • Documentazione rilasciata dall’installatore. 

AttenzioneVerifica sempre che i due allegati H/40 e I/40 presentino la stessa data.

Per l’attivazione della fornitura invece, sarà necessario presentare al provider:

  • I propri dati anagrafici (nome, cognome, codice fiscale o ragione sociale e P.IVA);
  • Indirizzo dell’utenza da allacciare e quello per inviare la documentazione;
  • Un recapito telefonico ed eventuale indirizzo email;
  • Copia del documento d’identità valido dell’intestatario;
  • Il Codice IBAN (se si opta per il pagamento delle bollette con domiciliazione bancaria);
  • Tipo di occupazione dell’abitazione o dell’immobile (proprietà, locale, comodato d’uso, ecc.);
  • Tipologia dell’uso della fornitura gas: cottura + acqua calda o cottura + riscaldamento con o senza acqua calda;
  • La dichiarazione sostitutiva dell’atto notorio.

Qualora la richiesta venisse effettuata da un soggetto diverso dall’intestatario, occorre sempre allegare la delega dell’intestatario del contratto o del soggetto incaricato ad agire per conto della società o del condominio.

4° Passaggio: il sopralluogo del tecnico

Il tecnico del distributore effettuerà un sopralluogo per stabilire il numero dei lavori da fare e la loro complessità. I dati raccolti durante la visita serviranno al distributore per elaborare il preventivo finale e stabilire sia la fattibilità dell’intervento sia il suo costo/durata.

Come riconoscere i tecnici del distributore?Gli operatori ufficiali incaricati dal distributore non richiederano il pagamento di alcuna somma di denaro durante il sopralluogo e potranno essere riconosciuti da un apposito cartellino/badge con foto e nome della società mandante. Il costo del sopralluogo sarà addebitato nella prima bolletta.

Per avviare i lavori di allaccio, il preventivo deve essere firmato dal cliente entro 90 giorni dalla consegna. In caso di rifiuto o ritardo, oltre il termine ultimo, la richiesta decade.

5° Passaggio: il Codice PDR

Una volta allacciato il gas ed installato il contatore, Italgas verificherà la sicurezza dell’impianto per poi (in caso di esito positivo) consegnare il codice PDR, un codice esclusivo di 14 cifre che identificherà l’utenza gas ed i suoi consumi. Per le utenze luce invece, si fa riferimento al codice POD. Entrambi saranno reperibili dalla bolletta oppure dal contatore di riferimento.

6° Passaggio: conclusione dei lavori

Il compito del distributore termina con la consegna del codice PDR e l’installazione in sicurezza del corpo macchina. Se non l'hai ancora fatto, per attivare il contatore e avvalersi del gas in casa, sarà necessario sottoscrivere un contratto di fornitura con uno degli operatori del Mercato libero. Ti ricordiamo che Il marchio Italgas è storicamente legato al fornitore Eni gas e luce in quanto nel 1967 fu acquisito da Snam (società controllata del Gruppo Eni). Sebbene oggi il Gruppo Snam detiene solo il 13% delle azioni, le due realtà, distributore ed esercente, continuano collaborare per l’integrazione dei servizi.

Allaccio Italgas - Costi

Il costo di un allaccio gas viene stabilito dal distributore tenendo presente il numero e la difficoltà dei lavori da eseguire, più le voci di costo stabilite dall’ARERA. In media, questa spesa può variare da un minimo di 150€ + IVA fino a superare i 950€ +IVA per le opere più complesse. Le quote di costo comuni a tutti gli operatori sono le seguenti:

  • Costi di accertamento della documentazione sulla sicurezza dell’impianto*. Sono a favore del distributore e possono variare dai 47€ ai 70€ + IVA in base alla portata termica complessiva della macchina (classe fino a G6 o superiori);
  • Contributo di attivazione (sempre a favore del distributore competente) per una spesa di ca. 30 - 45€+ IVA in base alla complessità di lavori;
  • Costi amministrativi ca. 25€ + IVA stabiliti dal fornitore per l’attivazione dell’utenza.

*Approfondimento Regolazioni Sicurezza impianti Per ridurre la probabilità di incidenti e per tutelare cittadini e utenti finali, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), ha emanato la delibera 40/2014/R/gas del 6 febbraio 2014, recante “Disposizioni in materia di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas”, con la quale si estendono gli accertamenti sulla sicurezza dell’impianto, post installazione del contatore, agli impianti di utenza alimentati a gas per riscaldamento, cottura cibi, produzione di acqua calda sanitaria, condizionamento (nei casi esposti nella disposizione), ma con l’esclusione degli impianti alimentati a gas per uso tecnologico. Per maggiori approfondimenti leggi il testo ufficiale.

Allacciamento Italgas - Tempi

Il tempo previsto per un’operazione di allaccio è in parte stabilità dall’ARERA e in parte influenzato da fattori di circostanza come la complessità dei lavori, la corretta compilazione dei moduli e la tempestiva accettazione del preventivo da parte dell’utente finale. Orientativamente, la durata di allaccio prevede:

  • 2 giorni lavorativi concessi al fornitore per inviare la richiesta al distributore;
  • 15-30 giorni lavorativi concessi al distributore per inviare il preventivo (la differenza dipende dal grado di difficoltà dei lavori, 15 per le opere semplici e 30 per quelle complesse);
  • 10-60 giorni lavorativi per l’esecuzione dei lavori di allaccio e posa del contatore gas;
  • 10 giorni lavorativi per l’attivazione dell’utenza gas
  • Totale durata: ca. 40 – 100 giorni lavorativi.

Italgas Numero Verde per allaccio

Per guasti al contatore o sulla linea di distribuzione, il numero verde di Italgas è 800.900.999 attivo tutti i giorni dell'anno 24 ore su 24 ed è uguale sia da fisso che da cellulare. Per ricevere invece un servizio clienti o fissare un appuntamento, il numero verde Italgas è 800.915.150 Attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 20:00. Per tutti gli altri contatti, si rimanda alla pagina dedicata: "Italgas Numero Verde: 800.900.999 e tutti i Contatti".

Nuovo allaccio Italgas: Come scegliere il fornitore giusto?

Per conoscere le migliori offerte dei diversi operatori del Mercato Libero e trovare la soluzione più in linea alle proprie esigenze è attivo lo sportello attivazioni al numero 02.8295.809902.8295.8099 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 18. Insieme ad un esperto di energia e risparmio, potrai confrontare le diverse proposte fino a trovare quella giusta per te (senza impegno!).

Aggiornato in data