allaccio e volturaOfferte Enel Energia=

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19).

Allaccio Servizio Elettrico Nazionale: Come fare? Costi e Tempi

Tutte le informazioni utili per effettuare l'allacciamento con Servizio Elettrico Nazionale: costi, tempi e contatti.
Tutte le informazioni utili per effettuare l'allacciamento con Servizio Elettrico Nazionale: costi, tempi e contatti.

Entro gennaio 2023 (data in cui è prevista la fine del mercato tutelato), potrai scegliere di effettuare un nuovo allaccio luce con Servizio Elettrico Nazionale (SEN), usufruendo della tariffa unica imposta dallo Stato. Il costo dell'allacciamento per un contatore standard di 3 kW è di circa 470 € + IVA, con una tempistica che varia dai 40 agli 80 giorni lavorativi a seconda della complessità dei lavori.


Allaccio Servizio Elettrico Nazionale: costi, tempi e contatti utili

Hai bisogno di installare ed attivare il contatore con Servizio Elettrico Nazionale? Ecco una tabella di sintesi con tutte le principali informazioni:

Allaccio Servizio Elettrico Nazionale luce e gas: Informazioni 2021
ALLACCIAMENTO INFO UTILI
COME FARE Chiama il Numero verde del servizio clienti 800.900.800 da numero fisso o 199.50.50.55 da cellulare. Attivo lun-dom dalle ore 7 alle 22, escluse le festività nazionali.
COSTI Dipendono dal preventivo del distributore locale.
Orientativamente circa 470 € + IVA (cliente domestico contatore 3 kW).
TEMPI L'allaccio luce viene effettuato entro c.a. 40 giorni lavorativi per i lavori semplici oppure c.a. 80 giorni lavorativi per i lavori complessi.

Servizio Elettrico Nazionale Nuovo Allaccio: come fare?

Nello specifico, per richiedere un allacciamento del contatore della luce al Servizio Elettrico Nazionale, puoi inviare la richiesta attraverso due modalità principali:

  1. Puoi chiamare il numero verde del servizio clienti all'800.900.800 da numero fisso oppure lo 199.50.50.55 da cellulare (attivo dalle ore 7 alle 22 tutti i giorni della settimana, escluse le festività nazionali);
  2. Puoi utilizzare il servizio di live chat presente sul sito ufficiale www.servizioelettriconazionale.it.

Ricordati inoltre che per concludere l'allaccio con Servizio Elettrico Nazionale ti verrà richiesto l’invio del modulo di adesione (qui trovi la guida ufficiale alla compilazione) ed il documento di identità dell’intestatario del contratto.

Puoi chiamare anche con l'APP Pedius!Per tutti gli utenti con difficoltà uditive c’è Pedius, l’App del Servizio Elettrico Nazionale che grazie alle tecnologie di sintesi e di riconoscimento vocale, permette di comunicare con gli operatori attraverso la connessione Internet (VOIP). Pedius è disponibile sui principali Store Multimediali (Google Play e App Store) ed è adatta ad ogni tipo di device (smartphone, tablet, ecc.).

Cos’è un allaccio e quando va richiesto?

Con il termine allaccio (tecnicamente "allacciamento") viene indicata l’operazione necessaria per collegare un'abitazione, in cui non è mai stato installato un contatore, alla rete di distribuzione. Un’operazione che può richiedere tempi e costi diversi in quanto necessita sempre dell’intervento del distributore locale (che effettuerà un preventivo ad-hoc) ed in alcuni casi, ad esempio quando è l’intero edificio ad essere staccato dalla rete, di una messa in posa di tubi e cavi di connessione con un intervento più ampio e complesso. L'allaccio prevede in sostanza l’installazione del contatore ex-novo nell'immobile, strumento indispensabile per l’attivazione di una nuova fornitura energetica e per la lettura dei consumi domestici.

Quanto costa un nuovo allaccio luce con Servizio Elettrico Nazionale?

Il costo di un allaccio con SEN, spesso chiamato "nuovo allaccio Servizio Elettrico Nazionale", si compone di diverse voci su cui incide la distanza dell’abitazione dalla cabina elettrica di riferimento e la potenza richiesta. A queste variabili si aggiungono i costi amministrativi sostenuti dal distributore per realizzare l’opera e i costi amministrativi del fornitore. La voce costi è qui di seguito schematizzata:

Costi Nuovo Allaccio con Servizio Elettrico Nazionale
QUOTA DESCRIZIONE* PREZZI
FISSA Incidenza dei costi amministrativi sostenuti dal distributore per realizzare l’allacciamento. 25,51€ + IVA
POTENZA Incidenza della potenza disponibile richiesta dal cliente (la potenza disponibile è pari al 10% in più della potenza contrattuale. Ad es. per un contatore da 3 kW la pot.disp. sarà pari a 3,3 kW).

71,04€ + IVA * Pot. disponibile (es: 3,3 Kw)

Totale per un contatore domestico: 
234,432€ + IVA

DISTANZA Incidenza della distanza in linea d’aria tra l’utenza da allacciare e la cabina elettrica di riferimento (si tiene a precisare che per la quota distanza di un'abitazione di residenza anagrafica con potenza disp. fino a 3,3 kW viene considerato il costo della quota distanza fino ai 200m indipendentemente dalla distanza reale dalla cabina).
  • Fino a 200 metri:
    188,95€ + IVA;
  • Da 200 a 700 m, per ogni 100m:
    94,71€ + IVA;
  • Da 700 a 1.200m, per ogni 100m:
    188,95€ + IVA;
  • Da 700 a 1.200m, per ogni 100m:
    377,89€ + IVA.
COSTI FORNITORE Incidenza dei costi amministrativi del fornitore per realizzare l’allacciamento. 25-30€ + IVA

*Le informazioni relative al costo delle operazioni sono state reperite da ARERA - TIC 2021 (Condizioni economiche per l'erogazione del servizio di connessione). L'IVA applicata è al 22%.

Quanto tempo occorre per un nuovo allaccio luce con Servizio Elettrico Nazionale?

È possibile richiedere al Servizio Elettrico Nazionale un nuovo allaccio per l'energia elettrica seguendo le tempistiche stabilite dall’Autorità. Esse possono variare da:

  • 40 giorni lavorativi per i lavori più semplici, considerando l'invio della richiesta dal fornitore al distributore (da effettuare entro 2 giorni lavorativi), il sopralluogo del tecnico (giorno da concordare con il cliente), l'invio del preventivo del distributore (entro 20 giorni lavorativi dal sopralluogo), l'esecuzione dei lavori (circa 15 giorni lavorativi dopo l'accettazione del preventivo);
  • 80 giorni lavorativi per i lavori più complessi, considerando tutti i fattori precedentemente elencati con un tempo di esecuzione dei lavori che si allunga fino a 60 giorni lavorativi.

Allaccio e Prima Attivazione sono la stessa cosa?

No. Per quanto hanno nomi simili, le due operazioni sono applicate in circostanze diverse. In fase di trasloco presso una prima abitazione o nuovo stabile, può capitare che il contatore luce e gas non sia mai stato installato e quindi è necessario procedere con l’installazione ex-novo del corpo macchina e successivo allaccio alla rete di distribuzione. Questo è il caso di un nuovo allaccio. La richiesta può essere effettuata al distributore di competenza o al fornitore. I tempi medi previsti sono significativi, ca. 1-2 mesi.

Consiglio!È preferibile rivolgere la richiesta di allaccio direttamente alla società di vendita piuttosto che al distributore locale, così da ottenere sia l’installazione del contatore sia l’attivazione della fornitura.

La prima attivazione va invece richiesta quando occorre avviare un contatore già presente in abitazione, ma mai attivato prima. L’operazione è di competenza esclusiva del fornitore, con tempistiche medie previste di di ca. 1-2 settimane.

Il subentro invece quando è utile?

Si definisce subentro la procedura da effettuare quando il contatore è stato spento in precedenza con regolare disdetta e necessita di essere riattivato. In questo caso, l’utente deve contattare il fornitore e richiedere la stipula di un nuovo contratto. A seguito della richiesta, l’azienda di vendita procederà da remoto all’attivazione del contatore luce oppure grazie all'intervento del tecnico del distributore per il contatore del gas. I tempi medi stimati sono di ca. 7/12 giorni lavorativi.

Per una panoramica sulle operazioni più comuni durante un trasloco, come allacciamento, prima Attivazione, voltura e subentro, visita la guida dedicata.

Chi è SEN (Servizio Elettrico Nazionale)?

SEN, acronimo di Servizio Elettrico Nazionale, è il principale operatore per la vendita di energia elettrica nel mercato tutelato in Italia. Nato nel 2007 con il nome di Enel Servizio Elettrico, convertito successivamente in Servizio Elettrico Nazionale, vende energia elettrica a clienti domestici (famiglie e consumatori privati) e business (aziende e P.IVA) ricorrendo alle condizioni economiche e tariffarie previste dall’ARERA (Autorità garante dello sviluppo dei mercati concorrenziali di luce, gas e acqua potabile a favore e tutela degli utenti finali). Sebbene SEN sia parte del Gruppo Enel spa, Enel Energia e SEN sono società distinte e attive in due mercati diversi, rispettivamente libero e tutelato. Se non hai chiare le principali differenze tra i due mercati, ecco uno schema che può aiutarti:

Differenze principali tra mercato libero e mercato tutelato
  MERCATO TUTELATO MERCATO LIBERO
PREZZO Unico e stabilito dall’autorità statale di riferimento: l’ARERA Pluralità di prezzi. Sono le aziende fornitrici a proporre il miglior prezzo ai clienti.
ENTE DI CONTROLLO ARERA ANTITRUST
VANTAGGI Il prezzo è soggetto alla tutela dello Stato. Assenza totale di servizi extra. La corretta concorrenza tra fornitori permetterà al consumatore finale di risparmiare con l’offerta più adeguata alle sue esigenze. Presenza di servizi extra.
TARIFFE Variano ogni 3 mesi e sono soggette alle oscillazioni del mercato all’ingrosso delle materie prime. Bloccate per 2-3 anni ed indipendenti da eventuali oscillazioni del mercato all’ingrosso delle materie prime

Per un maggiore approfondimento sul mercato tutelato e il mercato libero leggi: "Fine Mercato Tutelato Energia: Scadenze (2021 e 2023), Provvedimenti e Consigli".

La fine del mercato tutelato avrà ripercussioni sul Servizio Elettrico Nazionale? Servizio Elettrico Nazionale chiude?

La fine dei prezzi tutelati prevista per gennaio 2023 porterà a dei cambiamenti nel settore dell’energia e numerose famiglie italiane saranno obbligate a scegliere un nuovo fornitore nel mercato libero entro la data prevista. Sebbene non ci siano al momento dati certi riguardo la chiusura del Servizio Elettrico Nazionale, ci si aspetta un profondo cambiamento del suo ruolo nella società e si consiglia di non farsi trovare impreparati, confrontando sin da subito le migliori offerte del mercato libero.

Disdetta Servizio Elettrico Nazionale: come fare?

Per disdire un contratto con il Servizio Nazionale puoi chiamare il numero verde del Servizio Elettrico Nazionale, ossia 800.900.800 (da fisso) e 199.50.50.55 (da cellulare) e seguire la voce guida fino al menu ”Assistenza per un contratto di fornitura già attivo”. Accedi quindi al menù per metterti in contatto con un operatore e spiegare la tua necessità di rescindere il contratta attivo con il fornitore.

Aggiornato in data