Cambio Residenza a Torino: online e all'anagrafe

Aggiornato in data
minuti di lettura
allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
allaccio e volturaallaccio e voltura

INFO ATTIVAZIONI CONTATORE LUCE E GAS E VOLTURA

Servizio gratuito (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19)

Più info
spostare la residenza a torino
Come fare il cambio residenza a Torino online e all'anagrafe

Il cambio di residenza è un momento significativo nella vita di una persona. Se hai deciso di trasferirti nella vivace città di Torino, è importante prepararti e organizzarti per rendere il processo il più agevole possibile. In questo articolo, ti guideremo passo dopo passo attraverso il cambio di residenza a Torino, dalla modulistica da presentare ai consigli su come attivare le utenze.

Cambiare residenza può diventare un percorso facile e senza intoppi, se viene pianificato attentamente e si seguono tutti i passaggi obbligati.

Dopo aver trovato una nuova casa e pianificato il trasloco, infatti, devi tenere traccia di tutte le attività da svolgere per il cambio residenza a Torino e assicurarti di reperire informazioni riguardo i servizi postali, le utenze e le altre entità interessate del cambio di indirizzo.

Lo spostamento della residenza da un altro comune a Torino è un passo fondamentale per vivere la vita lontano dalla tua città. Perché? È la registrazione anagrafica presso il Comune di Torino a darti l'accesso al voto nel comune, alla scelta del medico di base e altri servizi.

Il cambio di residenza, un obbligo con diversi vantaggi

I motivi per cambiare città e quindi fare il cambio dell'indirizzo di residenza possono essere tanti, dalle aspirazioni personali alle necessità professionali fino a nuove prospettive di vita.

Cosa si intende per residenza? Per residenza si intende il luogo scelto da un individuo per vivere in modo abituale e comporta una serie di obblighi e vantaggi. Per questo è considerato obbligatorio. Dopo aver completato il cambio di residenza, è importante sottolineare che il residente non è vincolato a rimanere fisso nello stesso luogo di residenza. Tuttavia, deve mantenere una presenza sostanziale e regolare nel nuovo indirizzo per la maggior parte dell'anno.

Una volta completato il cambio di residenza, il nuovo residente può beneficiare di una vasta gamma di servizi forniti dal Comune:

  • Emissione di certificati anagrafici - La residenza aggiornata consente di ottenere i certificati anagrafici corretti, come il certificato di residenza, il certificato storico di residenza e altri documenti ufficiali rilevanti per la vita amministrativa.
  • Rilascio di certificati anagrafici - La residenza aggiornata consente di ottenere i certificati anagrafici corretti, come il certificato di residenza, il certificato storico di residenza e altri documenti ufficiali rilevanti per la vita amministrativa.
  • Definizione area di competenza dei tribunali e degli uffici giudiziari - La residenza determina la giurisdizione dei tribunali e degli uffici giudiziari, che possono variare a seconda del luogo di residenza. Cambiare residenza è quindi fondamentale per stabilire la competenza territoriale in caso di questioni legali.
  • Accesso ai servizi demografici del Comune - Questa procedura permette di usufruire dei servizi demografici offerti dal Comune di destinazione, come l'iscrizione anagrafica, l'aggiornamento dei dati personali e la richiesta di documenti specifici.
  • Assegnazione del medico di famiglia - Il cambio di residenza influisce sulla possibilità di scegliere il proprio medico di famiglia, consentendo di registrarsi presso il medico di base del nuovo territorio di residenza.
  • Burocrazia in caso di matrimonio - Nel caso di matrimonio, il cambio delle informazioni di residenza è necessario per l'aggiornamento delle informazioni matrimoniali nei registri anagrafici e per l'iscrizione dei coniugi alla lista anagrafica del Comune di residenza.
  • Iscrizione alla lista elettorale del Comune - È un requisito per l'iscrizione alla lista elettorale del Comune e quindi per esercitare il diritto di voto nelle elezioni locali.

Cambio di residenza a Torino: cosa fare?

Il cambio di residenza può trasformarsi in una procedura difficile se non sai quali documenti presentare e come fare il cambio di residenza a Torino.

La prima cosa che devi fare è tenere a portata di mano la carta d'identità del dichiarante e i dati anagrafici e il codice fiscale del dichiarante e di eventuali altri componenti che si trasferiscono; i dati anagrafici e la copia del documento di riconoscimento di una persona maggiorenne già residente all'indirizzo, se lo spazio abitativo è già occupato; dati relativi a veicoli (targhe e modelli) e patente di guida se ne sei in possesso (patente e libretto di circolazione dell'auto devono essere rinnovati in sede comunale).

Per compilare il modulo, saranno necessari i documenti in grado di attestare la regolare occupazione dell'immobile. È importante dichiarare di possedere o avere regolare titolo della nuova abitazione a Torino, ad esempio attraverso un contratto di acquisto conforme alla normativa, un contratto di locazione regolarmente registrato, un atto di usufrutto o comodato d'uso. Senza i dati catastali (foglio, particella e subalterno) o gli estremi della registrazione del contratto di affitto, le informazioni di verifica di usufrutto o del contratto di comodato d'uso registrato, non sarà possibile richiedere il cambio di residenza.

Se chi si deve trasferire ha cittadinanza straniera allora deve avere sotto mano i suddetti documenti e il permesso di soggiorno nel caso di cittadinanza straniera extra-UE o la documentazione relativa alla regolarità del soggiorno nel caso di cittadinanza di un altro Paese UE.

Scarica il modulo per il cambio di residenza Torino Scarica la dichiarazione di residenza del Comune di Torino e la dichiarazione di residenza per trasferimento di minore solo in caso di figlio/a minore che si trasferiscono a Torino in modo disgiunto dai genitori.

Tutti i suddetti documenti sono fondamentali per compilare in modo corretto le varie sezioni della dichiarazione di residenza del Comune di Torino.

A chi va comunicato il nuovo indirizzo? È importante comunicare il nuovo indirizzo a tutti i soggetti interessati, come banche, assicurazioni, datori di lavoro e fornitori di servizi.

Dove fare il di cambio residenza Torino?

Se hai pianificato un cambio di residenza a Torino, è importante sapere come presentare correttamente l'istanza agli Uffici Anagrafici dopo l'effettivo trasferimento nella nuova abitazione. Fortunatamente, ci sono diverse modalità attraverso le quali puoi inviare la documentazione necessaria. Ecco le opzioni disponibili:

  • Presentazione allo sportello anagrafico: Puoi recarti direttamente presso lo sportello anagrafico. Qui potrai compilare e presentare il modulo di cambio di residenza in formato cartaceo.
  • CAF convenzionati: Il Comune ha reso possibile inviare la dichiarazione all'Ufficio Anagrafe tramite gli uffici CAF convenzionati (Caf Cgil P.Va Srl; Caf Confagricoltura Pensionati; Caf Sicurezza Fiscale Srl, Caf Acli; Caf Cgn Spa, Caf Dipendenti E Pensionati Aic Srl; Caf Italia Srl; Caf Uil Spa; Caf Unsic Srl; Ssp Cisl Srl; Unioncaf Srl). Questa soluzione è perfetta se non disponi di identità digitale SPID, CIE o CNS oppure se desideri supporto per l'invio della dichiarazione online.
  • Invio telematico tramite il portale TorinoFacile: Se possiedi le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIEid (Carta d'Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi), puoi accedere al portale TorinoFacile e inviare il modulo di cambio di residenza Torino online.
  • Invio tramite posta elettronica: Dopo aver compilato il modulo, puoi scannerizzarlo e inviarlo tramite posta elettronica all'indirizzo [email protected]. È importante assicurarsi che la dimensione totale degli allegati non superi i 5MB. Se tutto è andato a buon fine, riceverai automaticamente una e-mail di conferma contenente un codice di richiesta.
  • Invio tramite Posta Elettronica Certificata (PEC): Se disponi di una casella di Posta Elettronica Certificata, puoi inviare il modulo compilato alla casella PEC [email protected]. Tieni presente che la PEC accetta solo e-mail provenienti da indirizzi di posta elettronica certificata.

Scegli l'opzione che più si adatta alle tue esigenze e assicurati di seguire attentamente le istruzioni fornite per evitare errori nella presentazione della tua istanza di cambio residenza. Mantieni sempre sott'occhio eventuali comunicazioni o conferme che potrebbero arrivare dopo l'invio del modulo.

Uffici Anagrafici di Torino, le sedi per il cambio di residenza

Per la modalità di invio tramite Ufficio Anagrafico, esistono diverse sedi a Torino suddivise per circoscrizioni territoriali. Se desideri presentare la richiesta di cambio di residenza di persona, dovrai recarti presso l'ufficio anagrafico corrispondente alla tua circoscrizione.

Dove sono gli Uffici Anagrafici di Torino? Ecco le sedi anagrafiche suddivise per circoscrizione:

  • Circoscrizione I (Centro, Crocetta): Via della Consolata 23 (con ingresso portatori di disabilità da Via Carlo Ignazio Giulio 22). Orari: lunedì-giovedì 08:15-15:00, venerdì 08:15-13:50. Contatti: telefono 011 01125380; e-mail [email protected].
  • Circoscrizione II (Santa Rita, Mirafiori Nord e Sud): Via Guido Reni 102 (aperto lunedì-giovedì 8:30-14:00, venerdì 8:30-13:00) e Strada Comunale di Mirafiori 7 (aperto lunedì-giovedì 8.30-14.30, venerdì 8:30-13:50). Contatti: telefono 011 01135280 ed e-mail [email protected] per la prima sede e 011 01138055 ed e-mail [email protected] per la seconda sede.
  • Circoscrizione III (San Paolo, Borgata Lesna, Cenisia, Pozzo Strada, Cit Turin): Corso Racconigi 94 (aperto lunedì- giovedì 8:30-14:30, venerdì 8:30-13:30) e Via De Sanctis 12 (chiuso). Contatti: telefono 011 01121061; e-mail [email protected].
  • Circoscrizione IV (San Donato, Campidoglio, Parella): Via Carrera 81. Orari: lunedì-giovedì 8:30 – 14:30, venerdì 8:30-13:30. Contatti: telefono 011 01139301 ed e-mail [email protected].
  • Circoscrizione V (Borgo Vittoria, Madonna di Campagna, Lucento, Vallette): Via Stradella 192 (aperto lunedì-giovedì 8:30 – 14:30, venerdì 8:30-13:30) e Piazza Montale 10 (aperto lunedì-giovedì 8:30 – 14:30, venerdì 8:30-13:30). Contatti: telefono 011 01136652 - 011 01136655 ed e-mail [email protected] nel primo caso e telefono 011 01131050 - 011 01131052 - 011 01131055 nel secondo caso.
  • Circoscrizione VI (Barriera di Milano, Regio Parco, Barca, Bertolla, Falchera, Rebaudengo, Villaretto): Piazza Giovanni Astengo 7 (aperto lunedì e martedì 09:00-12:30 e 13:00-15:00) e Via Leoncavallo 17 (mercoledì e giovedì 8:00-12:30 e 13:00-15:00). Contatti: telefono 011 01132603 - 011 01132605 per la sede di Astengo e 011 01136651 - 011 01136658 per la sede Leoncavallo.
  • Circoscrizione VII (Aurora, Vanchiglia, Sassi, Madonna del Pilone): Corso Vercelli 15. Orari: lunedì-giovedì 8:30 – 14:30, venerdì 8:30-13:30. Contatti: telefono 011 01135711; e-mail [email protected].
  • Circoscrizione VIII (San Salvario, Cavoretto, Borgo Po, Nizza Millefonti, Lingotto, Filadelfia): Via Campana 30 e Corso Corsica 55 (aperti entrambi lunedì-giovedì 8:30 - 13:30, venerdì 8.30-13.30). Contatti: telefono 011 01135880 - 011 01135882 ed e-mail [email protected] per la sede in Via Campana e telefono 011 01135880 - 011 01135882 ed e-mail [email protected] per la sede in Corso Corsica.

Pur disponendo di varie sedi, però, l'amministrazione consiglia ai nuovi residenti di utilizzare le modalità online per evitare lunghe attese e interruzioni dei servizi a causa dell'afflusso di pubblico.

Ci sono eccezioni con gli Uffici Anagrafici? È necessario presentarsi esclusivamente allo sportello della sede centrale di via della Consolata 23 se si tratta di iscrizione nell'elenco dei senza fissa dimora con provenienza da altro Comune, dall'estero o per ricomparsa dopo cancellazione per irreperibilità e se si tratta di iscrizione finalizzata al riconoscimento della cittadinanza italiana jure sanguinis.

Cambio di residenza online Torino con TorinoFacile

Accesso portale TorinoFacile
Accesso portale TorinoFacile - giugno 2023

TorinoFacile è una delle opzioni disponibili per presentare l'istanza di cambio di residenza agli Uffici Anagrafici di Torino. Tutto avviene online.

Si tratta di un servizio introdotto dal Comune allo scopo di semplificare e snellire il più possibile la procedura di richiesta di cambio di residenza a Torino. TorinoFacile è disponibile all'indirizzo servizio.torinofacile.it.

Per accedere al servizio di cambio residenza online, avrai bisogno delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta d'Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Una volta effettuato l'accesso, potrai compilare la dichiarazione di variazione di residenza, sia se provieni da un altro comune italiano che da un comune estero, e richiedere il cambio di residenza a Torino tenendo sotto mano il documento di identità e il titolo di occupazione dell'immobile.

Cosa fare se ti stai trasferendo con tutta la famiglia? Se stai pianificando uno spostamento della residenza che coinvolge l'intero nucleo familiare, è importante tenere presente che ogni membro della famiglia deve presentare una richiesta di cambio di residenza individuale. In altre parole, sarà necessario compilare e inviare una domanda separata per ogni persona coinvolta nel trasferimento.

Dopo aver effettuato l'accesso al portale, l'iter inizia cliccando sull'opzione “Nuova Istanza” situata nell'angolo in alto a destra. Qui, si aprirà un elenco completo di servizi disponibili e l'attenzione dovrà essere rivolta alla sezione “Servizi demografici”.

Una volta selezionata l'opzione, comparirà una nuova pagina che offre la possibilità di scegliere due servizi specifici tra gli altri: “Cambio indirizzo in Torino” o “Cambio residenza da altro comune o dall'estero”. È importante selezionare la voce corrispondente alle proprie esigenze specifiche (che nel caso di cambio residenza a Torino è “Cambio residenza da altro comune o dall'estero”). Dopo aver fatto questa scelta, si potrà iniziare la fase di compilazione effettiva della domanda di cambio di residenza.

Cosa vuol dire “Cambio indirizzo in Torino”? È l'opzione che consente ai cittadini e alle famiglie residenti a Torino di cambiare l'indirizzo di residenza all'interno dello stesso comune.

Il modulo di richiesta si divide in diverse sezioni, ognuna delle quali richiede informazioni specifiche. Ad esempio, la sezione iniziale riguarda l'informativa sulla privacy, che richiede la lettura e l'accettazione delle norme sulla gestione dei dati personali. Successivamente, ci sono sezioni che richiedono i dati del richiedente, compresi i dettagli dell'indirizzo precedente e quelli del nuovo indirizzo.

Le altre sezioni si concentrano su dettagli specifici, come il nucleo familiare e la presenza di minori coinvolti nel cambio di residenza. È essenziale compilare accuratamente queste sezioni per garantire che tutte le persone coinvolte siano incluse nella richiesta. Inoltre, vi è una sezione dedicata a coloro che già risiedono nell'abitazione di destinazione, che richiede informazioni aggiuntive.

Ulteriori sezioni riguardano il titolo di occupazione dell'alloggio, che può essere proprietà, locazione o usufrutto, nonché le informazioni ai fini della tassa di smaltimento rifiuti (TARI) e i recapiti, come numero di telefono e indirizzo e-mail per le comunicazioni future.

Al termine della compilazione del modulo, è possibile salvare la richiesta in formato PDF per la propria registrazione o apportare eventuali modifiche necessarie. Infine, quando si è pronti a inviare la richiesta, questa verrà inoltrata tramite il portale TorinoFacile.

Cambio di residenza on line a Torino dal sito del Comune È possibile ottenere una panoramica completa delle procedure da seguire e avviare il processo di cambio di residenza online a Torino anche partendo dal sito ufficiale del Comune di Torino (comune.torino.it). Tutto quello che bisogna fare è accedere al sito; scorrere verso il basso fino a trovare il riquadro “I più cercati” a destra; cliccare su “Anagrafe”; selezionare nuovamente “Anagrafe” tra le voci a disposizione; scegliere “Cambio residenza da altro comune o dall'estero” tra i diversi servizi in elenco che si trovano a sinistra; leggere le istruzioni dettagliate sull'operazione da effettuare; cliccare sul link che indirizza al servizio TorinoFacile.

Sfruttando TorinoFacile per il cambio di residenza, eviterai la necessità di recarti personalmente agli uffici anagrafici o di compilare moduli cartacei. Potrai risparmiare tempo e sforzi, presentando la tua richiesta comodamente da casa o da qualsiasi luogo con connessione internet.

La costituzione di una convivenza di fatto Contestualmente al cambio di residenza, è possibile formalizzare una convivenza di fatto, cioè la convivenza allo stesso indirizzo e nello stesso nucleo familiare di due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi e di reciproca assistenza morale e materiale e non vincolate da rapporti di parentela, adozione, matrimonio o unione civile.

Le tempistiche per il cambio di residenza a Torino

La procedura di cambio di residenza a Torino è stata snellita, ma richiede il rispetto di tutti gli adempimenti entro determinate tempistiche.

La dichiarazione deve essere presentata da una persona maggiorenne presso l'Ufficio Anagrafe del Comune (tramite una delle modalità messe a disposizione) entro 20 giorni dal trasferimento effettivo nella nuova residenza.

Per quanto riguarda le tempistiche invece, secondo il Decreto Legge del 9 febbraio 2012, l'iscrizione anagrafica deve avvenire entro 2 giorni lavorativi successivi alla presentazione della richiesta.

Come verificare cambio residenza Torino? Se vuoi sapere se il cambio di residenza a Torino è andato a buon fine, non devi far altro che controllare lo stato di avanzamento della richiesta online o chiamare l'Ufficio Anagrafe centrale al numero 011 011 25380.

Come avviene per qualsiasi altra dichiarazione, occorre fare attenzione alle informazioni inserite in quanto il dichiarante potrebbe essere segnalato dalle Autorità e vedere decadere i benefici legati al cambio residenza in caso di discrepanza tra le dichiarazioni fornite e l'esito delle verifiche effettuate. Inoltre potrebbe incontro a conseguenze penali per la falsa dichiarazione.

Attenzione alle dichiarazioni fornite La dichiarazione è soggetta ad accertamento da parte della Polizia Municipale e per questo si potrebbe verificare la revoca della residenza e la segnalazione alle Autorità competenti in caso di eventuali dichiarazioni non veritiere. Inoltre potrebbe verificarsi la cancellazione per irreperibilità se la persona o la famiglia non è reperibile all'indirizzo di residenza in seguito a ripetuti accertamenti intervallati nel tempo.

Cambio residenza e gestione utenze luce e gas

Prima di completare il cambio di residenza a Torino è bene assicurarsi di contattare i fornitori delle utenze di luce e gas per il nuovo indirizzo di residenza.

È possibile scegliere tra Iren Luce Gas e Servizi (fornitore storico di varie città del Nord Italia, tra cui c'è anche Torino) oppure qualsiasi altro fornitore di energia elettrica e gas del mercato libero.

Quando si tratta di trasloco utenze di luce e gas a Torino in concomitanza con il cambio di residenza, esistono diverse modalità di gestione a seconda delle circostanze specifiche. Ecco una panoramica delle opzioni disponibili:

  • Subentro - Nel caso in cui l'immobile sia stato precedentemente abitato ma le utenze sono state disattivate allora è necessario inoltrare richiesta di riattivazione delle forniture. Il subentro segue la stessa procedura e le stesse tempistiche della prima attivazione delle utenze.
  • Voltura - Se il precedente inquilino non ha disattivato le utenze prima di lasciare l'immobile allora è possibile procedere con la voltura, vale a dire il cambio dell'intestatario delle bollette. La procedura non comporta interruzioni del servizio.
  • Allacciamento - L'allaccio è l'operazione da richiedere nel caso in cui si entri in un immobile di nuova costruzione privo di contatori di luce e gas (cioè non sono ancora stati installati). In questo caso, sarà necessario rivolgersi ai distributori locali, come Ireti per l'energia elettrica e Italgas per la fornitura di gas, o contattare un fornitore del mercato libero che si occupa dell'iter di allacciamento e attivazione contestuale.
  • Prima attivazione - Nel caso di un immobile in fase di costruzione, con contatori già installati ma mai attivati in precedenza, sarà sufficiente annotare i codici dei contatori (POD per la luce e PDR per il gas) e richiedere l'attivazione delle forniture di luce e/o gas attraverso un fornitore.

Capire quale procedura avviare è importante per gestire in modo agevole le utenze della nuova residenza a Torino, ma è soltanto il primo passo. Dovrai capire quali sono le migliori offerte di luce e gas e scegliere la tariffa in grado di soddisfare le tue esigenze. Se non sai come muoverti tra le proposte, puoi dare un'occhiata alla nostra classifica delle offerte più convenienti del momento.

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe energia più convenienti Marzo 2024

Posizione

Prezzo e Spesa mese*

Attivazione

medaglia

Prezzo indicizzato
LUCE: 46,8€
GAS: 80€

Sorgenia Next Energy Sunlight 

offerta sorgenia

02 829 580 99Attiva OnlineAttiva Online

medaglia

Offerta Prezzo Indicizzato
LUCE: 51,7 €
GAS: 83,4 €

Eni Trend Casa Luce e Gas

offerte eni gas e luce

02 829 580 99Attiva OnlineAttiva Online

medaglia

Tariffa Prezzo Fisso esclusiva online
LUCE: 49,5 €
GAS: 85,2 €

NeN Special 48 

offerta nen

Attiva Online Attiva Online Attiva Online

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Guide utili per la Gestione delle Utenze