Assicurazione casa e offerte luce - gas: il connubio che non ti aspetti

L’abbinamento tra offerte luce, gas e polizze casa

Nell’immaginario collettivo, il tema dell’assicurazione casa e quello delle offerte luce e gas hanno ben poco in comune. Sono due servizi diversi, che vengono valutati e scelti separatamente. La realtà, invece, è diversa. Ormai da qualche tempo alcune compagnie assicurative hanno stipulato delle partnership, solo all’apparenza strane, con altre compagnie specializzate nella fornitura di gas e di energia elettrica. Il risultato è la possibilità, per il contribuente, di accedere a un altro tipo di offerta, che contempla da un lato la normale e indispensabile fornitura di gas ed energia, e dall’altro una vera e propria polizza casa.

Ovviamente non si deve pensare a nulla di clamoroso o eccessivamente conveniente, ma se si cerca bene è possibile risparmiare parecchio, di fatto accedendo a due servizi come se se ne pagasse uno soltanto. Tra l’altro, questa dinamica non riguarda solo le compagnie più importanti, come può essere l’Enel, ma anche quelle minori, che anzi da questo punto di vista adottano un approccio più aggressivo, nel tentativo di sottrarre quote di mercato ai grandi del settore. Il consiglio, quindi, è di dedicare parecchio tempo alla ricerca dell’offerta più adatta, esplorando il mercato nella sua interezza.

Cosa coprono le assicurazioni casa abbinate alle offerte?

Come appena specificato, non si deve pensare a chissà quale tipo di protezione. D’altronde, le assicurazioni sulla casa costano, dunque non si può pretendere che vengano integrate nell’offerta luce e gas le polizze più complete. In ogni caso, sia per quanto concerne i servizi di fornitura sia per quanto concerne le polizze casa, il mercato è pienamente liberalizzato, dunque si segnalano significative divergenze nei costi. Questo ovviamente complica la fase di ricerca, ma d’altro canto pone in essere delle opportunità davvero allettanti per il contribuente, nonché la possibilità di risparmiare molto.

Ad ogni modo, cosa coprono le assicurazioni casa abbinate alle offerte luce e gas? Ovviamente la copertura riguarda i rischi connessi all’uso dell’energia elettrica o del gas. Rischi che a loro volta possono coinvolgere gli impianti, ma spesso e volentieri anche gli elettrodomestici. Per esempio, il contraente può recuperare le somme erogate per la riparazione dell’impianto elettrico, come anche dello scaldabagno, della caldaia etc. In genere si parla di 200-300 euro “a evento”, con limiti annuali che superano spesso i 3000 euro.

Alcune compagnie estendono la copertura anche ai lavori di riparazione che non riguardano gli impianti ma che comunque mantengono un profilo basso, come quelli rivolti ai vetri delle finestre, alle tapparelle etc. Altre compagne ben più generose estendono la polizza anche al rischio incendio, se causato dall’impianto elettrico, ma rappresentano comunque una rarità.

Quanto costano queste polizze? In genere il sovrapprezzo è molto basso. D’altronde le polizze vengono a ragion veduta utilizzate anche per differenziarsi dalla concorrenza, dunque sarebbe controproducente pensare a un prezzo alto. Generalmente, il sovrapprezzo è inferiore al 5%.

Le altre tipologie di assicurazione casa

Il tema dell’assicurazione casa è complesso e non può essere liquidato parlando semplicemente delle offerte luce e gas connesse alle polizze. E’ ovvio: i pericoli che possono riguardare un’abitazione sono innumerevoli, e vanno oltre il semplice malfunzionamento dell’impianto. Per una trattazione più approfondita rimandiamo al portale specializzato Assicurazioniland. Qui, però, offriamo una panoramica esaustiva sulle assicurazioni casa.

  • Assicurazione terremoto. E’ la polizza più richiesta. Anche perché sono tristemente rimaste nell’immaginario collettivo le scene di disperazione causate dai terremoti degli ultimi anni. Lo Stato, poi, spesso interviene con estremo ritardo a fornire un alloggio alle persone coinvolte. Ecco che molti, specie se residenti in zone a rischio (praticamente metà del paese) decidono di contrarre polizze terremoto. Si tratta, ovviamente, di una scelta saggia.
  • Assicurazione sulla proprietà degli immobili. Spesso non ci si pensa, ma anche dopo averlo acquistato, un immobile può essere strappato al suo legittimo acquirente attraverso un’azione legale di terzi. Ciò accade soprattutto quando in mezzo ci sono questioni legate all’eredità. Purtroppo, la legge è chiara e spesso il proprietario non può fare altro che subire. Una buona assicurazione casa consente però di rimborsare spese e danni da “sottratta proprietà”.
  • Assicurazione furto e rapina. Purtroppo, specie nelle periferie e ancor più nelle zone residenziali isolate, il rischio di subire un furto in casa è alto. Questa assicurazione permette di ottenere un risarcimento parziale o totale per i beni che sono stati sottratti. Assicurazione danni causati dall’acqua. ll rischio idrogeologico è uno dei problemi del paese. Questo tipo di assicurazione consente di coprire le spese per il recupero e la restaurazione, se ci sono stati dei danni.
  • Assicurazione RC danni causati a terzi. E’ un’eventualità tutt’altro che rara. La propria abitazione può rappresentare un pericolo per gli altri. Pensiamo ai pezzi di cornicione che si staccano, per esempio. L’assicurazione in questione permette di coprire le spese di risarcimento in questo e altri casi.

C’è poi la possibilità di assicurare il fabbricato nella sua interezza, coprendo tutti i rischi elencati fin qui. La polizza spesso non è scalabile, nel senso che è necessario accettare tutti i servizi. Il costo è in genere pari alla metà della somma delle polizze prese singolarmente.

Aggiornato in data