Luci a LED per l'esterno, il segreto per consumare meno elettricità

Funzionalità ed efficienza: sono questi i punti di forza che contraddistinguono le soluzioni di illuminazione a LED per esterno, che permettono di ridurre i consumi senza rinunciare a una resa estetica ottimale. Questo tipo di illuminazione è la soluzione più appropriata non solo per chi ha la necessità di illuminare un giardino o un cortile, ma anche per chi vuole decorare tali spazi. 


Come scegliere i prodotti più adatti

lampade led
Lampade LED da esterno

Sul mercato è possibile trovare un vasto assortimento di illuminatori di dimensioni differenti che sono progettati e realizzati per generare una luce che sia diffusa ma al contempo elegante e sottile. Si tratta di prodotti che si fanno apprezzare per la loro praticità, visto che è possibile installarli senza alcuna difficoltà in qualunque angolo outdoor, anche in un terrazzo o in una veranda. Le piantane da esterno con tecnologia LED, poi, meritano di essere considerate convenienti non solo per i loro costi ridotti ma anche per la loro praticità. Esse generano una fascia luminosa circolare grazie a cui si può illuminare un vialetto o perfino un giardino intero. La progettazione in alluminio, poi, è sinonimo di resistenza e di longevità.

Una soluzione smart

Di sicuro chi decide di ricorrere alle luci per esterno a LED ha la consapevolezza di compiere una scelta intelligente e oculata, ma soprattutto rispettosa dell'ambiente, capace di coniugare il risparmio con un piacevoe impatto estetico. Sono tante le tipologie di luci a LED per esterno che possono essere installate negli spazi che circondano una casa: si pensi, per esempio, ai paletti, che permettono di illuminare in modo impeccabile i giardini e i sentieri, rendendoli anche molto più sicuri. Apparecchi di questo genere si dimostrano appropriati specialmente quando c'è bisogno di un'illuminazione più diffusa in punti che altrimenti resterebbero al buio. 

Facilità di manutenzione e longevità

Sono tanti i punti di forza che contraddistinguono i sistemi di illuminazione a LED, e tra questi merita di essere indicata in primo luogo la rapidità di accensione. Nel novero delle loro virtù, poi, spiccano la mancanza di radiazioni UV e soprattutto l'assenza di mercurio, a differenza delle lampade che venivano usate fino a pochi anni fa. Il mercurio è una sostanza potenzialmente pericolosa e inquinante: il fatto che esso non sia più presente nei dispositivi di illuminazione attuali non è solo indice di maggiore sicurezza per le persone, ma permette anche di rendere lo smaltimento alla fine del ciclo di vita più agevole.

Perché illuminare gli spazi esterni

Aumentando la luminosità degli ambienti esterni di una casa si ha la certezza di renderli più accoglienti e fruibili, a qualsiasi ora del giorno e della notte e in qualunque periodo dell'anno. Un aperitivo o una cena in giardino saranno sempre possibili grazie ai dispositivi LED, che per altro consentono di risparmiare in modo significativo sui costi in bolletta. Non va dimenticato, poi, che un'abitazione ben illuminata anche in giardino e sul terrazzo è meno attraente per i ladri rispetto a una villa immersa nel buio: i malintenzionati hanno gioco facile nell'operare nell'oscurità.

I vantaggi del LED

Le lampade LED non contengono sostanze che si potrebbero rivelare dannose per la salute umana o inquinanti per l'ambiente. A differenza delle lampade fluorescenti, infatti, non ci sono gas tossici: i componenti LED contengono al proprio interno unicamente polvere di silicio. Essi, in sostanza, sono progettati e messi a punto per assicurare i livelli di luminosità più elevati senza inquinare, anche perché non vengono emessi raggi UV. Per altro, un'abitazione illuminata a LED è destinata a vedere aumentare il proprio valore economico, visto il risparmio energetico che tale tecnologia offre. In previsione di una eventuale vendita, si tratta di un aspetto da non sottovalutare.

Quanto durano le lampade a LED

La durata è il principale fattore di rilievo nella valutazione dei vantaggi offerti dal LED. Dopo 50mila ore di utilizzo, le lampadine LED sono ancora in grado di garantire il 70 per cento dell'emissione luminosa. In pratica, non serve cambiarle nemmeno dopo tutto questo tempo, visto che la completa sparizione dell'emissione luminosa si verifica più o meno dopo 100mila ore. Di certo queste lampadine, che vantano una notevole efficienza luminosa, non corrono il rischio di fulminarsi, ma possono durare per anni e anni garantendo prestazioni sempre a top. 

Il LED negli ambienti esterni

Non è difficile prevedere che, nel corso dei prossimi anni, il LED prenderà il posto di tutte le soluzioni di illuminazione per esterni usate fino a questo momento: è più duraturo e più efficiente rispetto a qualsiasi altro tipo di tecnologia. Insomma, un'innovazione che ormai è entrata già a far parte della nostra quotidianità ma che con il trascorrere del tempo diventerà ancora più diffusa. Così, le lampade a fluorescenza e quelle a incandescenza resteranno solo un lontano ricordo del passato. 

Guasti frequenti e anomali alle lampade LED. Le possibili cause.

Abbiamo analizzato tutti i vantaggi delle lampade a Led che, oltre a permettere un risparmio energetico di circa l’85% rispetto alle obsolete lampadine a incandescenza, sono caratterizzate da una vita media di gran lunga superiore rispetto a queste ultime; aspetto che permette di ammortizzare agevolmente il maggiore costo iniziale di acquisto delle stesse. L’altro lato della medaglia è che in caso di guasti anomali e frequenti di questa tipologia di lampadine, il costo di sostituzione potrebbe alla lunga diventare eccessivamente oneroso.
I tecnici del pronto intervento elettricista ci hanno indicato quelle che sono le cause più frequenti che portano a guasti elettrici inconsueti, non dipendenti dalla naturale obsolescenza delle lampadine a Led.
Queste sono dovute prevalentemente a:

  • troppe accensioni/spegnimenti giornalieri;
  • lampadine di bassa qualità (quelle che solitamente vengono regalate o offerte in omaggio a fronte di un acquisto);
  • interruttori di accensione/spegnimento del lampadario danneggiato;
  • portalampade vecchio o difettoso.

I consigli sono quelli di evitare continue accensioni e spegnimenti della luce, l’acquisto di lampadine Led di qualità (solitamente i marchi più conosciuti hanno un buon livello di affidabilità) e valutare, assieme ad un elettricista esperto, la sostituzione dell’interruttore o il portalampada nel caso in cui ci sia un guasto elettrico.

Aggiornato in data